Sport

Istria e Quarnero. Qui il ciclismo è di casa

Sul Monte Maggiore arriva la vittoria che non t’aspetti. Anzi, t’aspetti che vinca un ciclista della Bahrain Merida, diciamo Siutsou oppure Mohorič, non certamente Manuele Boaro, che mette in riga tutti nella frazione di 156,5 chilometri partita da Porto Albona e arrivata sul Poklon. Una tappa che si è interamente snodata attraverso la Regione istriana e quella Litoraneo-montana, con una buonissima partecipazione di pubblico.

Come al solito la tappa regina del Giro di Croazia ha riscosso molto interesse nella nostra zona. Che si sia finalmente arrivati nella terra del ciclismo lo si è capito già di buon mattino a Porto Albona, dove davanti a un numeroso pubblico si è svolta la cerimonia di presentazione dei 119 atleti rimasti in corsa e quindi la partenza ufficiosa, ovvero il trasferimento in gruppo fino ad Albona, dove è iniziata la gara vera e propria. I ciclisti hanno poi attraversato buona parte dell’Albonese, con una breve “escursione“ fino a Pisino. Ma il piatto forte della giornata è stata la doppia salita del Monte Maggiore. Sul versante istriano abbiamo notato diversi appassionati dello sport sui pedali, molti dei quali provenienti dalla Slovenia, ma pure i membri del Club Adrenalina di Promontore. “Conquistato” lo scollinamento del Dopolavoro gli atleti si sono gettati in picchiata verso Mattuglie e Castua dove sono stati accolti da un numeroso pubblico a bordo strada (e in molti in macchina ad aspettare il passaggio della carovana). Bella risposta di pubblico anche a Viškovo, qui siamo a casa Miholjević, e nel centro di Fiume, specialmente in Corso dove c’era il traguardo volante. Poi tutti verso Preluca, Abbazia, Icici, Apriano e nuovamente sul Poklon, con gli amanti delle salite a dare sostegno ai ciclisti, specialmente nella zona d’arrivo.

Una vittoria in solitaria

La gara come tale non è stata molto movimentata, con un gruppo di 17 ciclisti che è andato in fuga dopo 20 km. Tra di loro anche il corridore più anziano della carovana, Jure Golčer, che nel dicembre scorso ha spento 40 candeline, nonché il membro della Meridiana Kamen, Bruno Maltar. Ai piedi della prima salita del Monte Maggiore i fuggitivi avevano 4 minuti di vantaggio sul gruppo, ma con i primi tornanti i 17 in avanscoperta diventavano sempre di meno, tanto che al primo passaggio sul Poklon in testa c’erano 8 ciclisti, con altri 3 che inseguivano a 25 secondi. Con il passare dei chilometri il gruppo dei fuggitivi cambiava fisionomia, con alcuni che perdevano terreno e altri che rientravano. Sul tratto che portava verso Castua e Viškovo ci sono stati altri tentativi, ma il responso finale era atteso sui 15 km di ascesa verso il Poklon. Ai piedi della salita si arrendeva Maltar, mentre nel primo tratto si mettevano in evidenza l’italiano Maestri e il colombiano Canaveral, i quali non sono andati oltre il mezzo minuto di vantaggio. A 2 km dal termine il colombiano veniva raggiunto da Manuele Boaro, dal polacco Lukasz Owsian e da Alessandro Tonelli, vincitore il giorno prima a Crikvenica. La situazione rimaneva invariata fino ai 500 metri dall’arrivo quando Boaro metteva la quarta e salutava tutti per vincere in solitaria sul Poklon. Per lui la terza vittoria da professionista, la prima dal 2015.
“Per noi è stata una giornata perfetta. Io ho vinto la tappa, Siutsou ha mantenuto la maglia di leader. Meglio non si poteva fare. Essendo il compagno di squadra del leader non ho dovuto dare i cambi in fuga e quando ho avuto il via libera dal team ho sfruttato l’occasione. Le due settimane di preparazione in altura sul Teide mi hanno fatto bene. Ora attendiamo fiduciosi il Giro”, le parole del 31.enne di Bassano del Grappa.

Due gare parallele

Sul Monte Maggiore si sono corse due gare parallele. Quella per il vincitore di tappa e quella per la classifica generale. Nessuno dei contendenti è riuscito a spodestare il leader Siutsou, con la griglia delle prime posizioni che è rimasta invariata. Il ciclista croato Radoslav Rogina non è riuscito a scalzare il kazako Gidich dalla terza posizione. “Sinceramente m’aspettavo di più, ma le gambe non giravano a dovere. Già sulla salita del Monte Maggiore dal versante istriano ho capito che non sarebbe stata giornata per cui non ho nemmeno abbozzato un attacco. Ma va bene così”, ha detto il migliore ciclista croato in classifica generale.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 92 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
25 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

ABBAZIA | Regolamento generale sulla protezione dei dari personali (GDPR), situazione finanziaria, preparativi per le prossime elezioni... Questi gli argomenti principali di cui si è discusso a...
More inPolitica  

Fiume

ABBAZIA | È allarme punteruolo rosso per le palme di Abbazia. Da qualche anno ormai il vorace coleottero originario dell’Asia sudorientale sta distruggendo una delle piante più caratteristiche della Perla...
More inCronaca fiumana  

Istria

ROVIGNO | Saranno quasi duemila i partecipanti alla 14ª edizione della “Popolana”, la più grande manifestazione sportivo-ricreativa nella città, fiore all’occhiello del turismo In Croazia. Il...
More inCronaca istriana  

Pola

DIGNANO | Giornata mondiale del libro tutta particolare a Dignano: il piacere della lettura e il libro inteso quale strumento di diffusione del sapere sono stati celebrati con l’inaugurazione della...
More inCronaca polese  

Capodistria

Nel corso della IV riunione del Consiglio di programma (CdA) della Radiotelevisione nazionale, tenutasi a Lubiana, è stata avviata la prima discussione sulla Strategia di sviluppo della RTV di...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

PORTO ALBONA | Soltanto la bellezza dell’anima può sopraffare quella della natura. È la morale della storia raccontata da Melita Adany nel suo libro “Il primo volo – Prvi let”, un volume bilingue,...

Sport

PARENZO | Umago pigliatutto ai Giochi delle elementari. I ragazzi e ragazze della SEI Galileo Galilei fanno bottino pieno, conquistando a Parenzo il primo posto sia nel calcetto femminile che nel...
More inSport  

Arcobaleno

Arcobaleno, aprile 2018
12 Aprile 2018
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, aprile 2018
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi nelle edicole (vedere lista delle edicole in Croazia e Italia) il nuovo numero di "Panorama" e sullo sfogliatore www.editdigital.hr Panorama, n.07, 15 aprile...
More inUltimo numero