Sport

Il Rijeka riparte dal derby con l’Istra 1961 Kek: «La sconfitta di Pola brucia ancora»

FIUME | Il tempo degli esperimenti è finito, da oggi si torna a fare sul serio. Dopo la pausa invernale, che ha portato numerose novità, il Rijeka si rituffa negli impegni di campionato. Questo pomeriggio (ore 15), nell’ambito della 21ª giornata, a Rujevica arriva l’Istra 1961. Un derby regionale un po’ particolare, visto che entrambe le squadre, ancora tutte da scoprire, si presentano all’appuntamento consapevoli dei propri limiti. Il Rijeka, dopo la storica accoppiata campionato-Coppa, ha dato vita a un processo di ringiovanimento, cedendo i suoi pezzi migliori e affidandosi soprattutto a giocatori ancora alla ricerca di un posto al sole. Fanno eccezione gli arrivi di Valeri Bojinov e Marin Leovac, sicuramente in grado di dare un qualcosa in più alla squadra, ma comunque indisponibili per la contesa odierna in quanto non tesserati in tempo. Viceversa, dall’altra parte c’è un Istra 1961 alle prese con una pesante crisi societaria, che ha avuto come conseguenza un vero e proprio esodo dei titolari. Matjaž Kek, tornato a parlare dopo diverso tempo (durante la preparazione non si è fatto sentire, nda), non si fida troppo dell’avversario, anche perché consapevole che quello visto durante la fase di preparazione non è esattamente il Rijeka che i suoi tifosi, ma anche lui stesso, si augurano di vedere. “Come solitamente accade alla vigilia dell’inizio dalla nuova stagione o alla ripresa di quella in corso, anche stavolta ci sono parecchi interrogativi sullo stato di forma e sul valore della squadra. Durante il mercato invernale il Rijeka ha cambiato pelle e bisogna vedere l’impatto che i nuovi giocatori avranno. Le amichevoli lasciano il tempo che trovano, perché con le partite ufficiali spesso la situazione cambia parecchio – ha detto il tecnico sloveno, apparso piuttosto nervoso e teso alla consueta conferenza stampa che precede le partite –. D’altra parte, non vediamo l’ora di scendere in campo per capire meglio come stanno le cose. L’obiettivo, inutile negarlo, è aprire la seconda parte della stagione con un risultato positivo. L’Istra 1961 si è ritrovato ultimamente al centro dell’attenzione per fatti che hanno poco a che vedere con il calcio giocato. Alla fine, e dico ‘meno male’, sono riusciti a consolidarsi e ad allestire una squadra competitiva. Ci sono diversi giocatori con alle spalle una lunga militanza in Prima Lega, mentre con gli arrivi di Jakić e Antunović hanno ricevuto la giusta dose di sfrontatezza. In ogni caso, assisteremo a una contesa interessante, un vero derby del buon vicinato. Noi vogliamo riscattarci anche per la sconfitta subita a Pola, della quale si è già scritto e parlato tanto”, conclude il tecnico sloveno, che sull’undici di partenza precisa: “Quando lo deciderò, lo comunicherò ai ragazzi. Gli altri ne verranno a conoscenza poco prima della partita. Bojinov e Leovac non ci saranno in quanto non tesserati, mentre Gorgon è infortunato. Per il resto, non ci sono grossi problemi. Čolak? Potrebbe giocare, per quanto sia lontano dalla migliore condizione fisica”.

Bradarić: «Andiamo passo per passo»

Accanto a Kek, a presentarsi a cospetto dei giornalisti è stato anche il capitano Filip Bradarić. “La prima cosa che conta è avere lavorato bene durante la fase di preparazione evitando gravi infortuni. Noi ci sentiamo pronti, anche se è difficile dire a che punto siamo. La partita con l’Istra 1961 ci darà sicuramente una prima risposta in merito. Da capitano, posso assicurare che la squadra scenderà in campo con l’obiettivo di dare il massimo e intascare i tre punti in palio. Non vorrei soffermarmi su chi è andato e chi è arrivato: soltanto il tempo dirà se questo Rijeka sia più forte di quello di qualche mese fa. Andiamo passo per passo, motivati a raggiungere gli obiettivi presupposti. Parlare in questo momento di secondo posto finale e di trionfo in Coppa Croazia è fuori luogo. Adesso siamo concentrati soltanto sulla sfida con l’Istra 1961, tutto il resto conta poco o nulla. Dobbiamo pensare a sé stessi. Ovvio però che allo stesso tempo leggiamo i giornali e seguiamo attentamente le notizie che riguardano le altre squadre, specie le dirette rivali”.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 218 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
19 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

ABBAZIA | Regolamento generale sulla protezione dei dari personali (GDPR), situazione finanziaria, preparativi per le prossime elezioni... Questi gli argomenti principali di cui si è discusso a...
More inPolitica  

Fiume

ABBAZIA | È allarme punteruolo rosso per le palme di Abbazia. Da qualche anno ormai il vorace coleottero originario dell’Asia sudorientale sta distruggendo una delle piante più caratteristiche della Perla...
More inCronaca fiumana  

Istria

ROVIGNO | Saranno quasi duemila i partecipanti alla 14ª edizione della “Popolana”, la più grande manifestazione sportivo-ricreativa nella città, fiore all’occhiello del turismo In Croazia. Il...
More inCronaca istriana  

Pola

DIGNANO | Giornata mondiale del libro tutta particolare a Dignano: il piacere della lettura e il libro inteso quale strumento di diffusione del sapere sono stati celebrati con l’inaugurazione della...
More inCronaca polese  

Capodistria

Nel corso della IV riunione del Consiglio di programma (CdA) della Radiotelevisione nazionale, tenutasi a Lubiana, è stata avviata la prima discussione sulla Strategia di sviluppo della RTV di...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

PORTO ALBONA | Soltanto la bellezza dell’anima può sopraffare quella della natura. È la morale della storia raccontata da Melita Adany nel suo libro “Il primo volo – Prvi let”, un volume bilingue,...

Sport

PARENZO | Umago pigliatutto ai Giochi delle elementari. I ragazzi e ragazze della SEI Galileo Galilei fanno bottino pieno, conquistando a Parenzo il primo posto sia nel calcetto femminile che nel...
More inSport  

Arcobaleno

Arcobaleno, aprile 2018
12 Aprile 2018
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, aprile 2018
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi nelle edicole (vedere lista delle edicole in Croazia e Italia) il nuovo numero di "Panorama" e sullo sfogliatore www.editdigital.hr Panorama, n.07, 15 aprile...
More inUltimo numero