Sport

Federcalcio, il Rijeka non allineato Della proprietà decidono i soci

FIUME | Tanto, tantissimo fumo, ma niente arrosto. Per chi si fosse aspettato grandi novità da Rujevica, dalla conferenza stampa del presidente del Rijeka Damir Mišković non sono emerse rivelazioni sconvolgenti. I risultati del Rijeka sono quelli che sono, deludenti, mentre una parte dei tifosi mugugna per altri motivi. I messaggi offensivi, volgari e minacciosi nei confronti del presidente esposti in curva nonché i cori, seguiti dal lancio di bengala in campo, sarebbero stati un buon motivo per chiunque di “mandare tutto al diavolo”. Mišković non lo fa perché, come egli stesso ha detto ieri nell’affollatissima sala stampa dello stadio, l’Armada non avrebbe motivo per imputargli nulla. La foto pubblicata su un quotidiano che lo vedeva in atteggiamento amichevole con Zdravko Mamić, guarda caso proprio alla vigilia di Rijeka-Hajduk, sarebbe stata la prova definitiva che Mišković abbia deciso di sostenere il candidato di Mamić, Davor Šuker, per la carica di presidente della Federcalcio. “Sono stato a cena con Mamić, ma anche con altri dirigenti”, ha detto Mišković elencandone alcuni e aggiungendo: “A cena continuerò ad andarci quando, dove e con chi voglio io. Non intendo nascondermi, e se lo avessi voluto l’avrei fatto, senza farmi riprendere dai fotografi”.
In sostanza, per quanto riguarda l’elezione del futuro presidente della Federcalcio Mišković ha dichiarato, dopo averlo già annunciato in precedenza, che non sosterrà né Davor Šuker né Dario Šimić. Quest’ultimo l’ha incontrato tre volte, senza clamore e senza soffiate per i paparazzi, l’ultima volta lunedì sera a Rujevica. Nella figura di Mamić, comunque, viene riconosciuto tutto il male del calcio croato e l’alleanza con lui verrebbe considerata un tradimento. Il “patto con il diavolo”, semmai, avrebbe potuto farlo prima della foto incriminata.


Collaborare e trattare è invitabile

A proposito dei rapporti con Mamić e della collaborazione con la Dinamo, il presidente del Rijeka ha puntualizzato: “Prima del mio arrivo, cinque anni fa, c’erano convogli ferroviari pieni di giocatori che dal Rijeka partivano verso la Dinamo e l’Hajduk. Ultimamente, non mi risulta che succeda lo stesso. Semmai, accade il contrario. Vorrei dire, infine, che continueremo a trattare, vendendo e comprando giocatori, con la Dinamo come con qualunque altra squadra. Nell’interesse del club venderemo a chi offre di più”. Il riferimento, probabilmente, riguardava il “caso Gavranović“, con il suo possibile passaggio nelle file della Dinamo a gennaio, mal visto dalla frangia più estrema dell’Armada, quella che ha esposto gli striscioni offensivi, che lancia i bengala e assume atteggiamenti che finora, dall’arrivo di Mišković, sono costati al club circa 4,5 milioni di kune (1,5 quest’anno) di multe pagate alla Federcalcio e all’UEFA. “Quanto vi costano i tifosi?”, è stata la domanda a cui Mišković ha risposto indicando le cifre, ma chiedendo in precedenza: “In che senso? Ah, le multe”.

Incontro pacificatore con i tifosi

È possibile che la convivenza con la tifoseria possa determinare costi aggiuntivi, per garantire lo svolgimento regolare delle partite. C’è una minoranza che, però, detta legge e che tiene in scacco il club, una minoranza in grado di far interrompere una gara in ogni momento. Il presidente ha detto di averci parlato lunedì e che spera che i suoi messaggi siano stati compresi. “Io non sono un ultrà. Devo pensare a far quadrare i conti. Venderò e comprerò da Dinamo, Hajduk, Osijek… Quando abbiamo acquistato i vari Neretljak, Gabrić e Bradarić dell’Hajduk non mi sembra che ci siano stati problemi“.
Intanto, il presidente avvia un referendum tra i circa 8.000 membri del club con una domanda semplice: siete d’accordo con la politica del club? I soci si esprimeranno nei prossimi tre giorni e se non dovesse esserci il sostegno della maggioranza, Mišković potrebbe ripensare al suo proposito di rilevare la quota societaria dalla Fondazione Social Sports, un’operazione prevista per il 22 dicembre. In tal caso Mišković acquisterebbe la quota del 70 per cento diventando così l’azionista di maggioranza e in pratica il nuovo proprietario.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 104 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
32 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

ABBAZIA | Regolamento generale sulla protezione dei dari personali (GDPR), situazione finanziaria, preparativi per le prossime elezioni... Questi gli argomenti principali di cui si è discusso a...
More inPolitica  

Fiume

ABBAZIA | È allarme punteruolo rosso per le palme di Abbazia. Da qualche anno ormai il vorace coleottero originario dell’Asia sudorientale sta distruggendo una delle piante più caratteristiche della Perla...
More inCronaca fiumana  

Istria

ROVIGNO | Saranno quasi duemila i partecipanti alla 14ª edizione della “Popolana”, la più grande manifestazione sportivo-ricreativa nella città, fiore all’occhiello del turismo In Croazia. Il...
More inCronaca istriana  

Pola

DIGNANO | Giornata mondiale del libro tutta particolare a Dignano: il piacere della lettura e il libro inteso quale strumento di diffusione del sapere sono stati celebrati con l’inaugurazione della...
More inCronaca polese  

Capodistria

Nel corso della IV riunione del Consiglio di programma (CdA) della Radiotelevisione nazionale, tenutasi a Lubiana, è stata avviata la prima discussione sulla Strategia di sviluppo della RTV di...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

PORTO ALBONA | Soltanto la bellezza dell’anima può sopraffare quella della natura. È la morale della storia raccontata da Melita Adany nel suo libro “Il primo volo – Prvi let”, un volume bilingue,...

Sport

PARENZO | Umago pigliatutto ai Giochi delle elementari. I ragazzi e ragazze della SEI Galileo Galilei fanno bottino pieno, conquistando a Parenzo il primo posto sia nel calcetto femminile che nel...
More inSport  

Arcobaleno

Arcobaleno, aprile 2018
12 Aprile 2018
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, aprile 2018
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi nelle edicole (vedere lista delle edicole in Croazia e Italia) il nuovo numero di "Panorama" e sullo sfogliatore www.editdigital.hr Panorama, n.07, 15 aprile...
More inUltimo numero