Sport

Tra Istra 1961 e Rijeka è pur sempre un derby

FIUME | È pur sempre un derby. Sabato al Drosina si ritroveranno di fronte Istra 1961 e Rijeka, con situazioni di classifica e ambizioni molto differenti. I polesi sono destinati a lottare per non retrocedere, mentre i fiumani vogliono difendere il titolo nazionale vinto per la prima volta la scorsa stagione. Nulla è scontato tra le due formazioni, anche quando i punti di differenza in classifica sono 19. Anche lo scorso anno un Rijeka lanciatissimo verso lo storico traguardo era stato fermato sul pari al Drosina, un campo tradizionalmente ostile ai colori quarnerini, in parte anche per le condizioni del manto erboso.
Prima di riprendere la rincorsa alla capolista Dinamo, il Rijeka campione di Croazia affila le armi contro le squadre regionali, o locali. Dopo otto anni la compagine allenata da Matjaž Kek è tornata a giocare sul campo dell’Orijent, primo nel suo girone di Quarta Lega, schierando soprattutto i giocatori che finora non hanno avuto un grande minutaggio. Ne è uscita in primis una bella festa di calcio, con almeno duemila spettatori assiepati sugli spalti del piccolo impianto di Crimea che a suo tempo ospitò anche partite di Prima Lega. Ma si sono potuti notare dei curiosi anche sui balconi dei grattacieli e condomini che lo circondano nonché sul parcheggio del Cash & carry dal quale si vede perfettamente il terreno di gioco. Per tradizione e per logica, il Rijeka in passato collaborò spesso con i concittadini, nelle cui file venivano provvisoriamente parcheggiati i giocatori in esubero, un modo per farsi le ossa restando comunque vicini al club di provenienza. Anche oggi nelle file dell’Orijent 1919 ci sono calciatori cresciuti nelle giovanili del Rijeka.
La partita come tale non ha di certo accontentato il tecnico del Rijeka, Matjaž Kek, nonostante la vittoria della sua squadra per 2-0. Dalla parte opposta Danilo Butorović, allenatore dei rossi di Crimea, può essere invece fiero dei propri ragazzi, ma anche del modulo di gioco che ha di fatto impedito alla più quotata squadra avversaria di attaccare con continuità. I giocatori dell’Orijent 1919, supermotivati, hanno davvero concesso poco agli avversari.


A Crimea si è rivisto Gorgon

Kek ha fatto giocare un po’ tutti, compreso l’austriaco Alexander Gorgon, recuperato dopo l’infortunio. Nel primo tempo ha parato Sluga, che nella ripresa ha lasciato poi il posto al nigeriano Nwolokor. Nell’undici di partenza, davanti al portiere, Kek ha proposto la coppia inedita di stopper composta dal giovane Čeliković e da Elez, sostituita nel secondo tempo da Mulac e Župarić. Sulla fascia sinistra ha iniziato la gara l’australiano Davidson e su quella destra il greco Mavrias, a cui sono subentrati rispettivamente Zuta e Vešović. Pavičić, uno degli ultimi arrivati a Rujevica in prestito dalla Dinamo, è stato schierato con Maleš come centrocampista arretrato, con il ruolo di regista. A prendere il loro posto nella ripresa sono stati Mišić e Gomelt. Quest’ultimo, giunto a Rujevica a giugno già acciaccato e finora mai disponibile, potrebbe essere pronto per i prossimi incontri, se non altro partendo dalla panchina. Naturalmente, lì c’è anche Bradarić, ma la stagione è lunga e il calendario pieno zeppo di partite. Occorre prendere in considerazione infortuni, squalifiche e turnover per scelte tecniche. Per lottare su tre fronti occorre una rosa ampia e un tecnico in grado di gestire al meglio le risorse umane. Soddisfacente il primo tempo, almeno sul piano atletico, di Gorgon sulla fascia sinistra, affidata nella seconda parte a Črnic, il quale ha realizzato con un’azione personale. A sinistra il ghanese Acosty è stato rilevato da Kvržić. Jelić, autore del primo gol e fuori al 46’ per far posto a Puljić, è sceso in campo come unica punta, sostenuto nell’occasione dal rumeno Matei, in campo per tutti i 90’.


In attesa del vero Gavranović

Sabato ci sarà anche Gavranović, impegnato con la nazionale svizzera nelle qualificazioni per i Mondiali in Russia. Per lui in due partite nemmeno un minuto in campo contro Ungheria e Portogallo, ma già il fatto di essere stato convocato dal selezionatore Petković dopo tantissimo tempo gli potrebbe aver messo il buon umore.
Una volta tanto, Kek potrebbe avere a disposizione tutta la rosa a conclusione di una sosta arrivata al momento giusto, utile per riprendere fiato e per consentire il recupero degli acciaccati. Ci sarà bisogno di tutti, anche perché nei prossimi 22 giorni il Rijeka giocherà ben sei partite tra campionato ed Europa League. (lv)

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 134 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
26 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

ABBAZIA | Regolamento generale sulla protezione dei dari personali (GDPR), situazione finanziaria, preparativi per le prossime elezioni... Questi gli argomenti principali di cui si è discusso a...
More inPolitica  

Fiume

ABBAZIA | È allarme punteruolo rosso per le palme di Abbazia. Da qualche anno ormai il vorace coleottero originario dell’Asia sudorientale sta distruggendo una delle piante più caratteristiche della Perla...
More inCronaca fiumana  

Istria

ROVIGNO | Saranno quasi duemila i partecipanti alla 14ª edizione della “Popolana”, la più grande manifestazione sportivo-ricreativa nella città, fiore all’occhiello del turismo In Croazia. Il...
More inCronaca istriana  

Pola

DIGNANO | Giornata mondiale del libro tutta particolare a Dignano: il piacere della lettura e il libro inteso quale strumento di diffusione del sapere sono stati celebrati con l’inaugurazione della...
More inCronaca polese  

Capodistria

Nel corso della IV riunione del Consiglio di programma (CdA) della Radiotelevisione nazionale, tenutasi a Lubiana, è stata avviata la prima discussione sulla Strategia di sviluppo della RTV di...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

PORTO ALBONA | Soltanto la bellezza dell’anima può sopraffare quella della natura. È la morale della storia raccontata da Melita Adany nel suo libro “Il primo volo – Prvi let”, un volume bilingue,...

Sport

PARENZO | Umago pigliatutto ai Giochi delle elementari. I ragazzi e ragazze della SEI Galileo Galilei fanno bottino pieno, conquistando a Parenzo il primo posto sia nel calcetto femminile che nel...
More inSport  

Arcobaleno

Arcobaleno, aprile 2018
12 Aprile 2018
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, aprile 2018
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi nelle edicole (vedere lista delle edicole in Croazia e Italia) il nuovo numero di "Panorama" e sullo sfogliatore www.editdigital.hr Panorama, n.07, 15 aprile...
More inUltimo numero