Sport

Aspettando domenica

KOPRIVNICA | I tifosi del Rijeka dovranno pazientare ancora un pochino prima di stappare lo spumante per festeggiare il primo storico titolo nazionale. La terzultima giornata di campionato, la prima “buona” per la certezza matematica, è stata infatti interlocutoria, con Rijeka e Dinamo entrambe vincenti e sempre separate da cinque lunghezze in classifica. Da ora, però, i fiumani hanno il destino nelle proprie mani: battere domenica sera a Rujevica lo Cibalia significherebbe dare inizio alla lunga notte di festeggiamenti, indipendentemente dal risultato della Dinamo a Osijek. Le porte del paradiso sono, insomma, spalancate.
La gara di Koprivnica ha avuto come prologo la sfida del Maksimir, con la squadra di Petev che ha ospitato l’Istra 1961, in serie negativa e scossa da turbolenze interne. I polesi hanno provato fino all’ultimo a mettere paura alla Dinamo, cedendo alla fine di misura. Un epilogo che ha costretto il Rijeka ad affrontare lo Slaven Belupo con ancora maggiore serietà e determinazione.


Andrijašević apre, Gavranović fa 2-0

Davanti agli occhi del selezionatore Čačić, presente in tribuna anche con l’Hajduk, Kek manda in campo l’undici migliore, fatta eccezione per l’infortunato Gorgon. Kopić risponde per le rime, con il brasiliano Heber il più temuto. I fiumani iniziano con il piglio giusto, costringendo i padroni di casa alla difensiva. Dopo un paio di pericoli davanti alla porta di Marković, arriva il tanto atteso vantaggio. Bradarić apre per Zuta sulla sinistra, il macedone mette in mezzo per Vešović, che serve Andrijašević: conclusione ravvicinata e palla in gol per la gioia dei circa 700 tifosi ospiti presenti sugli spalti. I padroni di casa rispondono al 18’, ma Prskalo (ha stretto i denti visto che si era fatto male durante la fase di riscaldamento). risponde alla grande su Heber. Segue un periodo senza grosse emozioni, a parte una respinta di Prskalo su conclusione di Bouadla. Poi, allo scadere di primo tempo, il raddoppio è servito. Errore di Melnjak, che serve involontariamente Vešović nel tentativo di interrompere il contropiede fiumano: il montenegrino calcia in porta, Marković non trattiene e Gavranović, appostato nei pressi della linea di porta, insacca. I giocatori di casa chiedono il fuorigioco, ma l’arbitro Mlakar convalida.


Ripresa meno ricca di contenuti

La ripresa è molto meno ricca di contenuti del primo tempo. Il Rijeka si limita ad amministrare il vantaggio acquisito, senza rischiare più di tanto. I padroni di casa, ora schierati con un 4-3-3, provano ad avanzare il baricetro, ma Prskalo non corre praticamente nessun pericolo. Nemmeno i cambi operati da Kopić portano qualcosa di nuovo, anche perché Kek toglie Gavranović e inserisce un incontrista come Maleš. Al 68’ bellissima azione corale del Rijeka, con la palla che arriva a Bezjak, ma lo sloveno spreca malamente. E non è nemmeno la prima volta nelle ultime uscite. Altra nota spiacevole l’ammonizione di Vešović che, diffidato, salterà domenica lo Cibalia. Poco importa, perché anche senza il laterale montenegrino i quarnerini hanno tutte le carte in regola per battere la penultima della classe ed entrare così nella storia.       

Fiumani multati di 6.000 kune

Il giudice disciplinare, Saša Pavličić-Bekić, ha multato la società fiumana di 6.000 kune per l’interruzione della partita Rijeka-Hajduk (circa un minuto) al 14’ di gioco a causa del lancio di palle di carta da parte dell’Armada, dopo la bellissima coreografia in occasione del trentesimo compleanno della tifoseria organizzata. Un episodio sicuramente veniale, che non ha messo a repentaglio la sicurezza di nessuno dei protagonisti in campo (a differenza di quanto accade quasi regolarmente in certi campi), con il giudice disciplinare che non ha avuto però pietà, in conformità al regolamento. 

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 314 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
6 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

La Croazia non è più una destinazione per le famiglie. Potrebbe sembrare un’affermazione azzardata ma, guardando alle statistiche dell’Istituto per il Turismo Tomas 2017, si evince che l’anno scorso...
More inPolitica  

Fiume

Il grosso incendio di ieri sera nei magazzini del negozio di bricolage Elgrad a Valscurigne è stato spento. Alle 21.20 i vigili del fuoco fiumani hanno ricevuto la prima comunicazione e appena dopo...
More inCronaca fiumana  

Istria

UMAGO | La tradizione enogastronomica istriana intreccia cibo e cultura, mare e terra, abbinando in questo periodo dell’anno i frutti di mare all’extravergine di oliva e al vino migliore. Per i...
More inCronaca istriana  

Pola

Scoccata l’ora del cambiamento, niente più sarà come prima al cantiere navale Uljanik. E per cambiamento intendiamo quanto avvenuto ieri, durante la seduta dell’Assemblea straordinaria degli...
More inCronaca polese  

Capodistria

CAPODISTRIA | Il progetto “Eduka 2”, per una governance transfrontaliera dell’istruzione, ha fatto tappa ieri a Capodistria con i laboratori dal titolo “Classi transfrontaliere: percorsi didattici...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

TRIESTE | Un corpo principale, circondato da isole e isolotti, una terra sinuosa verde e bianca circondata dal mare. Bastano poche immagini aeree di Lussino, e la magia si espande. Creazione divina...

Sport

FIUME | Nell’ambito della 22ª giornata di campionato, la seconda del girone primaverile, il Rijeka sarà oggi ospite dell’Osijek. Si giocherà allo stadio Gradski vrt con inizio alle ore 15 e i...
More inSport  

Esuli e rimasti

Dopo aver scandagliato programmi e manifesti di un altro Giorno del Ricordo, per certi versi, solitario, arriva puntuale il desiderio di ragionare su questioni fondamentali e azzardare alcune...
More inEsuli e rimasti  

Arcobaleno

Arcobaleno, febbraio 2018
13 Febbraio 2018
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, febbraio 2018
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi nelle edicole (vedere lista) il nuovo numero di "Panorama" e sullo sfogliatore www.editdigital.hr Panorama, n.03, 15 febbraio...
More inUltimo numero