Politica

Spalato. Un anno di eventi emozionanti

Il 2017 per i connazionali spalatini è stato un anno intenso. “Noi come Comunità, come associazione e soprattutto come punto di aggregazione per tutti gli italiani presenti a Spalato, nonché per tutti i croati simpatizzanti della nostra cultura ci troviamo a salutare un anno che ci ha visti protagonisti in molti campi, a partire da quelli umanitario, culturale e sportivo. Attività che ci hanno fruttato maggiore visibilità sul territorio”, ha rilevato Alessandro Muracchioli, vicepresidente della Comunità degli Italiani “Don F. Carrara” di Spalato.


La nuova sede

“Il 2017 – ha proseguito – è stato un anno molto importante per l’intera Comunità. Grazie alle idee, ai progetti e al lavoro sviluppato nell’ultimo quadriennio e con il supporto economico dell’UPT abbiamo avuto la possibilità di realizzare un’idea che cullavamo da lungo tempo. Abbiamo potuto trovare uno spazio più grande, per valorizzare tutte le attività che ci vedono impegnati. Progetti per i quali la nostra vecchia sede, pur essendo molto apprezzabile a livello architettonico e storico, non è idonea, a causa della limitatezza degli spazi”. “Ottenuta l’autorizzazione dall’UPT, che assieme all’UI determina non solo la nostra sopravvivenza, ma anche la riuscita di gran parte dei nostri progetti, ci siamo messi alla ricerca di uno spazio adeguato. Grazie alla caparbietà della nostra presidente, Antonella Tudor, siamo riusciti ad accaparrarci uno straordinario spazio di oltre 180 metri quadrati (contro i 60 della sede storica) in centro città, a pochi passi dalla sede storica”, ha raccontato Muracchioli. “Grazie a questi magnifici ambienti – ha sottolineato – abbiamo raggiunto due obiettivi importanti”.


Una biblioteca da primato

Il primo è sicuramente legato alla biblioteca. I numerosi libri che vari enti e molti privati hanno donato alla CI nel corso degli anni sono potuti uscire dagli scatoloni. Più di 2.600 volumi, oltre 200 film e una ricca collezione di fumetti rendono la nostra biblioteca la prima della Regione per quanto concerne la lingua italiana”. “Il secondo obiettivo – ha notato il nostro interlocutore – consisteva nell’incrementare il numero di corsi di lingua italiana. E i medesimi sono stati frequentati da oltre 250 persone. Un dato impensabile in passato”.


Il regalo più bello

“La nascita di questa seconda sede – ha fatto presente Muracchioli – è forse il regalo più grande che potessimo farci per festeggiare la ricorrenza dei 25 anni dalla fondazione della CI. Il sodalizio vide la luce nel 1992, grazie ad alcune persone di chiare origini italiane, che inseguivano il sogno di poter disporre di un luogo nel quale condividere la lingua e le tradizioni della loro italianità. Non è un caso che la biblioteca porti il nome ‘Dalbello’. Mladen Čulić Dalbello è stato uno dei soci fondatori e ha guidato per anni la nostra Comunità, della quale è oggi presidente onorario”. “Il 2017 – ha proseguito – si era aperto proprio con il sogno di ottenere una nuova sede. Le riunioni sostenute con il direttore e il presidente dell’UPT, rispettivamente, all’epoca, Alessandro Rossit e Fabrizio Somma, il 25 gennaio e il 24 febbraio dell’anno scorso, avevano proprio questo scopo. Questi incontri ci hanno permesso di inaugurare il 6 aprile scorso la nuova sede. Una cerimonia alla quale hanno preso parte sia i rappresentanti dell’UPT sia dell’UI, rappresentata dal vicepresidente dell’Assemblea, Paolo Demarin”.


L’italiano nel «pallone»

“L’aprile scorso ci ha visti anche protagonisti nell’ambito sportivo e culturale. Abbiamo presentato due progetti ambiziosi. Se venissero realizzati i loro effetti porterebbero notevoli benefici a livello di immagine e visibilità alla Comunità, non solo sul territorio, ma a livello nazionale”, ha rilevato il vicepresidente del sodalizio spalatino. Il 25 aprile scorso, dopo avere ottenuto l’autorizzazione dal Provveditorato agli studi della Città di Spalato, i rappresentanti della CI, hanno presentato il progetto “Impara l’italiano giocando a calcio” ai direttori di tutte le scuole dell’obbligo del capoluogo dalmata. L’idea, che inizialmente faceva parte dei progetti che annualmente la CI presenta all’UPT e all’UI, ha riscosso l’approvazione di vari istituti. Purtroppo, per l’attuazione del progetto, che ha suscitato l’entusiasmo dei presidi e dei professori d’italiano, sono necessarie risorse che al momento non sono disponibili. Un ostacolo che la CI di Spalato spera di superare nel 2018.

Ambizioni europee

Sempre nell’aprile scorso gli attivisti della CI si sono rimboccati le maniche nell’intento di sviluppare, secondo i criteri fissati da Bruxelles, un progetto europeo sull’asse Croazia – Italia. Un’iniziativa volta alla creazione del Museo Multimediale (o virtuale). Un’impresa che vede partecipare il Comune di Ravenna nel ruolo di leader partner e che coinvolge istituzioni del calibro del Museo etnografico di Spalato. “Anche in questo caso abbiamo dovuto ridimensionare le nostre aspirazioni, accontentandoci di quanto era nelle nostre possibilità e confidando di trovare la somma necessaria per l’investimento iniziale”, ha puntualizzato Muracchioli.

Dialogo tra generazioni

In generale, il 2017 è stato un anno intenso e ricco di appuntamenti per gli attivisti della CI di Spalato. I connazionali del capoluogo dalmata hanno profuso sforzi significativi per mantenere vive le loro tradizioni e testimoniare l’altruismo che li contraddistingue. Il Carnevale è stato come ogni anno un’occasione per gli attivisti della CI di trascorrere un po’ di tempo insieme, in allegria e soprattutto in “maschera”. Un’occasione per coinvolgere vecchie e nuove generazioni di connazionali nelle iniziative promosse dal sodalizio. Lo stesso si può affermare anche per la Cena delle Minoranze (5 aprile). Un appuntamento che ha offerto ai nostri connazionali la possibilità di stringere collaborazioni, ma soprattutto di discutere di varie problematiche assieme ai rappresentanti di altre minoranze presenti sul territorio.


Un trimestre scoppiettante

“Il 9 maggio scorso il nostro coro si è esibito nell’ambito della manifestazione canora ‘La casa è dove c’è una canzone’. Un appuntamento ospitato nella Casa della gioventù di Spalato. Il 15 abbiamo ospitato il Gruppo folkloristico della CI di Gallesano, mentre il 27 si è tenuto lo spettacolo di fine anno dei bambini che hanno partecipato ai corsi di lingua italiana tenutisi nella nostra Comunità nell’anno scolastico 2016/2017”, ha ricordato Muracchioli.
Il 15 luglio scorso la CI di Spalato ha ospitato nella sua nuova sede il concerto De André – Ricordi. Una serata musicale nel corso della quale il Serenade ensamble (Giacomo Sfetez, Carla Rotta e Francesco Fait) dell’Accademia musicale di Trieste ha reinterpretato i più significativi successi del cantautore genovese. “Scoppiettante e ricco di eventi, l’ultimo trimestre dell’anno, come da tradizione, ci ha visti protagonisti di vari eventi umanitari, ma anche della novità assoluta dei gemellaggi”, ha puntualizzato Muracchioli. “L’ottobre scorso – ha notato – si è aperto con un gemellaggio fra il Secondo liceo linguistico di Spalato e il Liceo linguistico di Montebelluno. Un’iniziativa alla quale la Comunità ha partecipato in maniera indiretta, ma apprestandosi a ospitare nelle sue sedi gli alunni dei due istituti in occasione dell’incontro in calendario nel primo quadrimestre di quest’anno”.

La «diplomazia» delle poesie

Un gemellaggio che ha visto partecipare in maniera attiva la CI, dando grande visibilità alla biblioteca Dalbello a livello mediatico si è avuto l’8 dicembre scorso. In quell’occasione i membri della Casa dei poeti di Fucecchio (LAPS), in qualità di Ambasciatori di pace nel mondo, hanno fatto visita ai connazionali del capoluogo dalmata, recitando le loro poesie e prose alla presenza di numerose persone e autorità locali. Un’iniziativa, questa, che ha coinvolto pure il Dipartimento universitario di Italianistica dell’Atenao di Spalato. Nel tempo intercorso fra i due gemellaggi la Comunità ha aderito ad altre iniziative culturali, partecipando all’evento “Il personaggio nella letteratura Italiana del ‘900”, organizzato nella Biblioteca civica Marko Marulić (Marco Marullo), il 26 e 27 ottobre, mentre il 9 e il 17 novembre nella Sede storica della CI sono stati proiettati i film “Lo Sceicco Bianco” e “Ferie d’Agosto”.


L’omaggio ai caduti

Il 4 novembre, nella ricorrenza della Giornata dedicata alle Forze armate italiane e dell’Unità nazionale, i connazionali spalatini si sono dati appuntamento al cimitero di San Lorenzo (Lovrinac). Nel rispetto della tradizione hanno depositato una corona di fiori ai piedi del monumento eretto a perenne ricordo dei caduti italiani su territorio croato. “Altrettanto immancabile è la presenza della nostra Comunità in alcune iniziative umanitarie. Fra le più importanti alle quali abbiamo aderito vanno citate senza dubbio quelle del 4 e del 16 dicembre scorsi”, ha segnalato Muracchioli. Il 4 dicembre i soci della CI si sono recati all’Istituto Slava Raškaj, per trascorrere la mattinata assieme ai suoi assistiti, bambini affetti da problemi mentali e fisici. Il 16 dicembre, gli attivisti del sodalizio hanno aderito al mercatino di beneficenza organizzato dall’associazione Most. I proventi dell’azione umanitaria sono stati devoluti ai senzatetto. Proprio in virtù del contributo offerto dalla CI all’iniziativa, l’associazione Most ha conferito il 22 dicembre scorso un Diploma di benemerenza al sodalizio. Le attività programmate dalla CI di Spalato nel 2017 si sono concluse con altri eventi importanti: l’esibizione del coro della Comunità alla Rassegna canora delle minoranze nazionali svoltosi al Teatro Lora, con la partecipazione alla mostra dei presepi, e con la tradizionale festa di Natale organizzata nella sede storica del sodalizio.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 188 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
13 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

FIUME | Prende il via oggi la quinta edizione del corso pratico e teorico “Introduzione allo studio del diritto italiano” organizzato dalla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Fiume sotto...
More inPolitica  

Fiume

L’Autorolej è sempre più “smart”. Da questa settimana è infatti disponibile una nuova app, denominata Smartica, che consente di acquistare il biglietto dell’autobus direttamente dal proprio...
More inCronaca fiumana  

Istria

ALBONA | “Questa non è democrazia. È una deliberata violazione dei diritti dei consiglieri cittadini con lo scopo di evitare domande scomode!” Sono le parole con le quali i consiglieri indipendenti...
More inCronaca istriana  

Pola

DIGNANO | Giornata mondiale del libro tutta particolare a Dignano: il piacere della lettura e il libro inteso quale strumento di diffusione del sapere sono stati celebrati con l’inaugurazione della...
More inCronaca polese  

Capodistria

Nel corso della IV riunione del Consiglio di programma (CdA) della Radiotelevisione nazionale, tenutasi a Lubiana, è stata avviata la prima discussione sulla Strategia di sviluppo della RTV di...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

FIUME | Ormai è cosa nota: sarà Giulio Settimo a dirigere il Dramma Italiano del Teatro Nazionale Croato “Ivan de Zajc” di Fiume nelle prossime tre stagioni teatrali. Il giovane attore triestino –...

Sport

PARENZO | Umago pigliatutto ai Giochi delle elementari. I ragazzi e ragazze della SEI Galileo Galilei fanno bottino pieno, conquistando a Parenzo il primo posto sia nel calcetto femminile che nel...
More inSport  

Arcobaleno

Arcobaleno, aprile 2018
12 Aprile 2018
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, aprile 2018
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi nelle edicole (vedere lista delle edicole in Croazia e Italia) il nuovo numero di "Panorama" e sullo sfogliatore www.editdigital.hr Panorama, n.07, 15 aprile...
More inUltimo numero