Politica

«Non basta richiamarsi sempre a Marco Polo»

“Non concordo con chi sostiene che il nostro sia un Paese affacciato sul mare, ma insufficientemente marittimo. La Croazia è un Paese orientato alla marineria”. Ad affermarlo è stato il primo ministro Andrej Plenković, inaugurando ieri la Iª Conferenza sulla marineria croata e la navigazione interna. “D’altronde, nel governo, dopo lungo tempo, abbiamo due ministri e mezzo provenienti dalle isole”, ha scherzato Plenković, riferendosi alle origini dei ministri Gari Cappelli (Turismo, nato a Lussinpiccolo) e Lovro Kuščević (Amministrazione, nato a San Pietro della Brazza/Supetar), e sue (la famiglia paterna del premier è di Sfirze/Svirče sull’isola di Lesina/Hvar, nda).

All’incontro organizzato ieri nel Parco congressuale di Abbazia dal ministero del Mare, del Traffico e dell’Infrastruttura, erano presenti pure i ministri Oleg Butković (Mare) e Gari Cappelli, e il deputato Pero Ćosić (presidente della Commissione parlamentare per la marineria, il traffico e l’infrastruttura). Il preside della Facoltà di Marineria di Fiume, Alen Jugović, ha partecipato all’appuntamento nella veste di emissario del presidente della Repubblica di Croazia, Kolinda Grabar-Kitarović. All’incontro, promosso nell’ambito delle Giornate della marineria croata e della navigazione interna, hanno preso parte anche numerosi rappresentanti delle unità di autogoverno a livello regionale e locale, a iniziare dal presidente della Regione litoraneo-montana, Zlatko Komadina, e dai sindaci di Abbazia e Fiume, rispettivamente Ivo Dujmić e Vojko Obersnel.
Hanno partecipato alla conferenza abbaziana, inoltre, numerosi rappresentanti del mondo accademico, delle compagnie di navigazione, delle istituzioni, dei sindacati e delle associazioni operanti nella sfera della navigazione marittima e fluviale.

Un popolo di marittimi

Nel sottolineare il peso che la marineria ha in Croazia, “l’unico Paese a essere bagnato dal Danubio e affacciato sul Mediterraneo, più correttamente sull’Adriatico”, Plenković ha rilevato che “nel mondo circolano circa 90mila navi e i marittimi sono oltre un milione. Nei registri navali croati sono iscritte 1.528 navi, di cui 131 omologate per la navigazione internazionale, con una stazza lorda complessiva di 1,6 tonnellate. Sotto questo punto di vista la Croazia dispone, a livello europeo, di una flotta di medie dimensioni. La nostra flotta è paragonabile a quella finlandese”.


Secondi soltanto ai polacchi

“Nei nostri registri – ha proseguito – sono iscritti circa 2.500 yacht e 120mila imbarcazioni da diporto. Tutti gli anni le nostre acque sono solcate da circa 60mila panfili e imbarcazioni immatricolate all’estero. Gli armatori croati contribuiscono al Bilancio nazionale con 1,2 miliardi di kune all’anno e danno lavoro a 4.200 persone. Nel mondo prestano servizio 15mila marittimi croati, le cui rimesse ammontano a oltre un miliardo di dollari all’anno. In Europa soltanto i polacchi, che sono dieci volte più numerosi rispetto a noi, vantano un numero maggiore di marittimi”, ha segnalato Plenković.


Da Marco Polo all’elica istriana

“La Croazia – ha osservato il primo ministro – conta 1.200 isole e isolotti. Abbiamo una tradizione marinara plurisecolare. Siamo orientati al mare e alla navigazione. Una vocazione che deve essere sostenuta da strategie, politiche e misure concrete”. “Non possiamo limitarci a richiamarci sempre e soltanto a San Nicolò o a Marco Polo, al fatto che gli istriani hanno inventato l’elica e che in questa terra è stato ideato il siluro. Dobbiamo lavorare affinché le potenzialità che si celano nell’economia marittima diventino uno dei cardini della prosperità del Paese”, ha fatto presente il premier. A tale proposito ha rilevato che il ministero del Mare sta mettendo a punto un importante pacchetto di leggi. L’anno prossimo saranno presentate la nuove bozze di legge sulle capitanerie di porto, sul demanio marittimo e i porti, nonché le proposte di modifiche attinenti alla legge sulla marineria. Modifiche, quest’ultime, che dovrebbero includere importanti novità per i marittimi sul fronte del computo agevolato dell’anzianità di servizio, della tutela sanitaria e dei contributi pensionistici. Il premier ha ricordato, inoltre, che nel Bilancio nazionale per il 2018 sono stati previsti 850 milioni di kune da destinare allo sviluppo del settore marittimo e all’aumento della sicurezza della navigazione.


Investimenti

Nel corso del suo discorso Plenković si è soffermato sulla necessità di investire nell’educazione e nella formazione dei giovani. “Le navi di nuova generazione avranno bisogno di marittimi di nuova generazione”, ha puntualizzato il capo del governo. Ha annunciato anche il varo di misure volte a sostenere gli sforzi profusi dalle compagnie di navigazione al fine di rinnovare le rispettive flotte, con navi più moderne e meno inquinanti.


Modernizzare il registro navale

Plenković ha parlato pure dell’ambizione della Croazia di modernizzare (digitalizzazione) il registro navale. Un progetto volto a sollecitare gli armatori croati e stranieri a immatricolare in Croazia le loro navi.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 176 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

 

Progetto abbonamenti gratuiti

Gentili lettori,
abbiamo il piacere di informarVi che, su iniziativa della Direzione dell’EDIT, è decollato il progetto degli abbonamenti gratuiti al digitale del quotidiano La Voce del Popolo (della durata di un anno) destinati agli esuli e loro discendenti e più in generale a persone che vivono all’estero (non in Croazia e Slovenia) interessate a seguirci su Internet.

I primi hanno già ricevuto l'email con tanto di codice per accedere all'abbonamento gratuito.

Il progetto continua e chi fosse interessato a ottenerlo e ancora non ci avesse trasmesso i propri dati può farlo inviandoci un messaggio contenente gli stessi all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
15 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

foto HINA/ Denis CERIĆ Il Parlamento di Zagabria ha approvato ieri la cosiddetta Lex Sceriffo, che rende più difficile l’esonero dei sindaci e dei presidenti delle Regioni, nel caso di una mancata...
More inPolitica  

Fiume

La corsa umanitaria dei Torpedo runners, Ho ho ho run, è stata un successo. All’evento hanno partecipato 250 appassionati della corsa, più una cinquantina di bambini (molti dei quali si sono portati dietro...
More inCronaca fiumana  

Istria

CITTANOVA | Decine di ex operatori scolastici, oggi in pensione, si sono incontrati nella sala del cinema di Cittanova, per dare vita al 10° incontro organizzato dall’Unione Italiana e...
More inCronaca istriana  

Pola

In risposta a una recente lettera aperta dell’unico suo consigliere d’opposizione, Valmer Cusma, l’Assemblea della Comunità degli Italiani di Pola è stata convocata venerdì sera dalla presidente,...
More inCronaca polese  

Capodistria

PIRANO| Dopo poco più di tre anni, Iva Palmieri, Console generale d’Italia a Capodistria, ha concluso la sua esperienza nella rappresentanza diplomatica. Nell’occasione, giovedì sera, la Comunità...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

POLA | Ha chiuso in bellezza con i tributi d’onore finali alla letteratura e al buon libro, la 23ª edizione del Salone del libro “Sa(n)jam knjige u Istri”, manifestazione che a tutti gli effetti ha...

Sport

foto: Igor Soban/PIXSELL ZAGABRIA | “In questo momento posso dirmi contento del solo fatto che abbiamo disputato la partita. Posso solamente sperare che fino alla gara contro l’Osijek di sabato...
More inSport  

Arcobaleno

Arcobaleno, ottobre 2017
15 Ottobre 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, ottobre 2017
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi in edicola il nuovo numero di "Panorama"Panorama, n.22, 30 novembre 2017  
More inUltimo numero