Politica

Sanader: In carcere per una tangente che non ho preso

foto: Sanjin Strukic/PIXSELL

Dopo la pubblicazione del contenuto della sentenza della Corte d’arbitrato dell’Onu sul processo Ina-Mol, che praticamente scagiona Ivo Sanader dell’accusa di aver ricevuto una tangente per consegnare la compagnia petrolifera croata in mano agli ungheresi, non è potuta certo mancare la reazione dell’ex premier. “La mia famiglia, i miei avvocati e naturalmente il sottoscritto siamo molto soddisfatti: spero che anche l’opinione pubblica croata si sia resa conto del fatto che da quasi otto anni sta andando avanti un processo-farsa”, ha dichiarato Sanader per la tv N1.
L’ex primo ministro, però, non si capacita del fatto che il contenuto della sentenza sia stato reso noto appena adesso, a quasi un anno dalla decisione della Corte dell’Onu (la notizia sulla sentenza in cui la Croazia aveva perso era stata resa nota dall’attuale premier Plenković la vigilia di Natale dell’anno scorso, ndr). Sanader ha commentato anche il video proveniente dal ristorante Marcellino. “Al tavolo eravamo io, Hernadi e Ježić ma quest’ultimo stranamente non compare nel video. L’incontro con Hernadi al Marcellino si è verificato quattro mesi dopo il mio addio alla politica. Ci siamo incontrati perché io avevo fondato una società di consulenza e Ježić mi aveva chiesto di aiutarlo a risolvere dei debiti che aveva con la Mol. L’incontro è avvenuto in un luogo pubblico, dove sapevo che erano posizionate le telecamere di sicurezza. Quindi, posso tranquillamente affermare che contro il sottoscritto è stata portata avanti una campagna denigratoria, che mi ha visto anche trascorre molto tempo in carcere, senza un’accusa fondata”.
L’ex premier ha spiegato cosa aveva scritto sul foglietto passato poi a Hernadi. “Mi serviva un numero di telefono e Hernadi me lo ha dato, mentre io me lo sono segnato su questo foglietto”. Ivo Sanader ha poi concluso chiedendosi perché da otto anni stia andando avanti un processo “senza una prova che possa essere considerata tale”. “Sono stato incarcerato a causa di una tangente di cinque milioni di euro, denaro che io non possiedo e che qualcuno non ha nemmeno restituito alla Croazia”.
Ivo Sanader, infine, ha smentito qualsiasi possibilità di un ritorno ad occuparsi di politica. “Non ci penso nemmeno”.


La risposta di Ježić. Oggi parla Turudić

Robert Ježić, il teste chiave del processo in cui Ivo Sanader è stato condannato per corruzione, è stato raggiunto telefonicamente dai giornalisti del Media servis, ma non ha voluto commentare la sentenza della Corte di Ginevra. Però ha risposto, anche se in modo molto enigmatico, alla domanda sui cinque milioni di euro, che secondo l’accusa avrebbe dovuto consegnare a Sanader e che il Tribunale croato gli aveva obbligato di restituire all’Erario, senza che però lo abbia mai fatto. “Chi deve sapere, conosce molto ben il luogo in cui si trovano questi cinque milioni di euro”, ha detto il petroliere fiumano che durante il processo aveva affermato che il denaro si trova sul suo conto. “Tutti conoscono il procedimento da seguire, potete chiederlo anche al mio avvocato, ma non capisco perché si dia tanta importanza a un fatto su cui si conoscono molto bene i termini d’esecuzione”.
Un altro personaggio che è stato pesantemente apostrofato dalla Corte d’arbitrato è il giudice Ivan Turudić, il quale ha dichiarato: “Sono a conoscenza di tutti i fatti principali del processo, ma per ora non intendo commentare la sentenza dei giudici dell’Onu. Lo farò lunedì (oggi, ndr)”.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 119 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
24 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

ABBAZIA | Regolamento generale sulla protezione dei dari personali (GDPR), situazione finanziaria, preparativi per le prossime elezioni... Questi gli argomenti principali di cui si è discusso a...
More inPolitica  

Fiume

ABBAZIA | È allarme punteruolo rosso per le palme di Abbazia. Da qualche anno ormai il vorace coleottero originario dell’Asia sudorientale sta distruggendo una delle piante più caratteristiche della Perla...
More inCronaca fiumana  

Istria

ROVIGNO | Saranno quasi duemila i partecipanti alla 14ª edizione della “Popolana”, la più grande manifestazione sportivo-ricreativa nella città, fiore all’occhiello del turismo In Croazia. Il...
More inCronaca istriana  

Pola

DIGNANO | Giornata mondiale del libro tutta particolare a Dignano: il piacere della lettura e il libro inteso quale strumento di diffusione del sapere sono stati celebrati con l’inaugurazione della...
More inCronaca polese  

Capodistria

Nel corso della IV riunione del Consiglio di programma (CdA) della Radiotelevisione nazionale, tenutasi a Lubiana, è stata avviata la prima discussione sulla Strategia di sviluppo della RTV di...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

PORTO ALBONA | Soltanto la bellezza dell’anima può sopraffare quella della natura. È la morale della storia raccontata da Melita Adany nel suo libro “Il primo volo – Prvi let”, un volume bilingue,...

Sport

PARENZO | Umago pigliatutto ai Giochi delle elementari. I ragazzi e ragazze della SEI Galileo Galilei fanno bottino pieno, conquistando a Parenzo il primo posto sia nel calcetto femminile che nel...
More inSport  

Arcobaleno

Arcobaleno, aprile 2018
12 Aprile 2018
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, aprile 2018
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi nelle edicole (vedere lista delle edicole in Croazia e Italia) il nuovo numero di "Panorama" e sullo sfogliatore www.editdigital.hr Panorama, n.07, 15 aprile...
More inUltimo numero