Politica

Capodistria apre ai rifugiati ma dice no al centro di Scoffie

CAPODISTRIA | Il Comune di Capodistria non si oppone alla decisione del governo sloveno di sistemare nella regione del Litorale 50 profughi, ai quali è stata riconosciuta la tutela internazionale. Lo ha stabilito, a larga maggioranza, il Consiglio municipale, riunitosi sabato mattina in seduta straordinaria. I consiglieri hanno respinto però il progetto del ministero degli Interni di organizzare a Scoffie, nelle stanze dell’ex ostello, un Centro d’integrazione per gli asilanti. Alle autorità competenti viene proposto di farli alloggiare nelle comunità locali capodistriane che esprimeranno disponibilità ad accoglierli. Una commissione comunale, composta da esponenti di vari partiti, seguirà le future consultazioni con gli uffici statali preposti all’accoglienza dei rifugiati.

La seduta del Consiglio ha avuto soltanto per pochi sprazzi toni polemici tra il sindaco, Boris Popovič, e alcune consigliere dell'opposizione mentre gran parte del dibattito è trascorsa all'insegna di un’identità di vedute insolita per il massimo organismo comunale. Unanime la solidarietà e l’appoggio espresse alle persone che hanno abbandonato le loro case, pressate dalla guerra e dalle violenze, per cercare rifugio in Paesi lontani. Nessun sostegno invece per il progetto governativo di sistemare tutti i migranti in un unico luogo, ovvero nell'edificio situato nela piazza centrale di Scoffie. L’insufficiente livello di comunicazioni tra ministero e Comune registrato nei mesi scorsi ha generato inutili tensioni in seno alla Comunità locale e tra i residenti in zona. Come rilevato dal sindaco, le polemiche dei giorni scorsi e le proteste dei cittadini vanno accantonate e bisogna pensare al futuro. Intanto assicura una calorosa accoglienza ai profughi, che saranno in tutto una decina di famiglie. Alle necessità di una di esse provvederà il primo cittadino in prima persona, altre due saranno a carico della Società calcistica locale. È stato fatto appello al buon cuore di chi può permetterselo e dispone di strutture adeguate, affinchè offra il proprio aiuto. Al segretario di Stato agli interni, Boštjan Šefic, presente alla riunione, è stato chiesto più volte di rinunciare immediatamente al progetto del Centro d'integrazione a Scoffie. Il funzionario ha fatto presente che una decisione del genere esula dalle sue competenze. L'ex ostello era stato scelto da una commissione d'esperti, che aveva verificato l'idoneità della struttura. Assieme ai suoi collaboratori ha spiegato che, in un primo tempo, la sistemazione dei rifugiati in un unico centro è indispensabile per favorire il disbrigo di varie pratiche burocratiche, organizzare corsi di lingua slovena e la rete scolastica per i bambini, nonchè per consentire il graduale inserimento di queste persone nella società. In un secondo tempo è indiscutibile che le famiglie vadano trasferite altrove, in alloggi privati, vicini a eventuali posti di lavoro, completando la loro integrazione. Šefic ha incassato la minaccia di una decisa disubbidienza civile a Scoffie se il progetto non sarà revocato. Il presidente della Comunità locale, Edmond Gašpar, invitato in Consiglio comunale assieme ai suoi colleghi delle altre 22 CL capodistriane, ha voluto puntualizzare che il malcontento è dovuto alla scadente comunicazione e al tentativo di mettere i diretti interessati davanti al fatto compiuto. Per risolvere definitivamente la vertenza, si attendono ora le decisioni del governo di Lubiana, che ha lasciato aperti ampi spiragli per nuove trattative.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 147 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Progetto abbonamenti gratuiti

Gentili lettori,
abbiamo il piacere di informarVi che, su iniziativa della Direzione dell’EDIT, è decollato il progetto degli abbonamenti gratuiti al digitale del quotidiano La Voce del Popolo (della durata di un anno) destinati agli esuli e loro discendenti e più in generale a persone che vivono all’estero (non in Croazia e Slovenia) interessate a seguirci su Internet.

I primi hanno già ricevuto l'email con tanto di codice per accedere all'abbonamento gratuito.

Il progetto continua e chi fosse interessato a ottenerlo e ancora non ci avesse trasmesso i propri dati può farlo inviandoci un messaggio contenente gli stessi all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
11 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

Sebbene le prime proiezioni prevedessero la vittoria di Borut Pahor già al primo turno delle presidenziali in Slovenia, i primi risultati indicano che gli sloveni dovranno recarsi alle urne una...
More inPolitica  

Fiume

In occasione del 26º anniversario della costituzione della 128ª brigata dell’Esercito croato “San Vito”, avvenuta il 22 ottobre 1991, nella Casa croata della cultura (HKD) di Sušak ha avuto luogo...
More inCronaca fiumana  

Istria

MONTONA | L’affascinante cittadina istriana di Montona, situata in cima al colle, è nota nel mondo per essere stata la patria di diverse personalità importanti: dal compositore Andrea Antico al...
More inCronaca istriana  

Pola

Dopo l’ultima seduta estiva (del 27 luglio), e tre mesi di pausa, torna a riunirsi in autunno il Consiglio cittadino di Pola. L’appuntamento è per domani pomeriggio alle 17 e tra i punti all’ordine...
More inCronaca polese  

Capodistria

ISOLA | In questi giorni si è conclusa la prima parte del progetto dedicato all’imprenditoria tra i giovani, promosso dall’Agenzia pubblica slovena “SPIRIT” e organizzato a Isola dall’Ente...
More inCapodistriano  

FVG

Thumbnail Valzer di direttori per il gruppo L’Espresso, che include, in FVG, anche i quotidiani Messaggero Veneto e Il Piccolo. Proprio per quest’ultimo è stato sancito un cambio di direzione. Dal 20 aprile il...

Cultura

ALBONA | “Elemento grafico” (Grafički element) è una mostra itinerante con la quale la galleria “Alvona” ha chiuso la sua stagione espositiva 2017, iniziata nel mese di giugno. Inaugurata lo scorso...

Arcobaleno

Arcobaleno, ottobre 2017
15 Ottobre 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, ottobre 2017
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi in edicola il nuovo numero di "Panorama"Panorama, n.19, 15 ottobre 2017  
More inUltimo numero