Pola

Max Stoia e dintorni: se ne va un pezzo di storia

È indubbio. Se ne va un altro pezzo di memoria cittadina. L’area di Valcane, luogo legato alla storia di Pola, paesaggio che con il suo bagno pubblico detiene il ricordo di un’identità culturale perduta, è irriconoscibile e non sarà mai più quella di prima. (Pre)potenza del globale e invadente progresso dei megastore, dei City Mall, dei vari Tower dello shopping, se la grande distribuzione organizzata si è resa protagonista di una solida e profittevole evoluzione a scapito di altri valori. Il costruendo centro Max Stoia, la nuova cattedrale dell’impero dei centri commerciali, con i suoi futuri affari da distribuire a sei livelli, entro un complesso mastodontico di 71mila metri quadrati di superficie lorda, di cui “soltanto” 30mila riservati alle vendite, intende equiparare, se non superare in proporzioni, il Tiare Shopping di Villesse, con il negozio IKEA “incorporato”.


La trasformazione di Valcane

Splendida l’idea del recupero ambientale e paesaggistico per la fossa prodotta dalla cava di pietra, ma s’ha da notare che il progresso unidirezionale e commerciale (meno che meno industriale), deve tracciare il suo percorso, il suo monumentale accesso al tempio dello shopping, ricavato tra le rocce immediatamente alle spalle dello stabilimento balneare. La necessità di mettere in atto l’enorme intervento infrastrutturale e di costruire la larga rotatoria all’incrocio tra la strada che porta allo stabilimento di Stoia e via Veruda (che rasenta il bagno di Valcane), vedono sacrificate intere porzioni di pineta e smantellata la recinzione che chiude l’insenatura, con una “leggera” riduzione dell’area rivierasca e di balneazione, a favore della futura rete stradale.

Identità culturale

Inutile recitare il requiem per un bene paesaggistico inteso come identità culturale. Tuttavia, è innegabile l’elemento di riferimento identitario, tanto da ritenere l’ambiente, a due passi dallo storico Cimitero di Marina, un luogo di ritrovo che si era espresso attraverso il legame d’appartenenza sociale e affettiva al medesimo. Il benessere individuale e collettivo era stato sempre frutto delle percezioni derivate dal modo di vivere e frequentare questo luogo, al punto da auspicare a una certa conservazione paesaggistica, recepita come componente essenziale del contesto di vita della cittadinanza, espressione della diversità di un comune patrimonio culturale e naturale. Non si può sindacare se fosse stato realmente possibile contribuire alla conservazione di uno spazio a cui si era affettivamente legati ed è erroneo ritenere gli ambienti inviolabili e immutabili; però dispiace. Non per l’estetica del paesaggio (che alla fine offrirà una nuova dimensione), quanto per la perdita di un bene comune, una proprietà collettiva a uso civico, che non necessita di quantificazioni del valore economico. Ogni scavo, ogni canale, l’infrastruttura, tutto qui è in funzione del futuro Max Stoia, altrimenti nulla si sarebbe fatto a titolo di semplice miglioria infrastrutturale. Ed è un fatto che va ammesso.
La futura configurazione paesaggistica caratterizzerà la zona con l’imponente presenza del megastore dall’aspetto spaziale e vetrato, un’architettura a specchio, che tenterà di associare a quelle iconiche di Sydney. Se è ancora superstite la mentalità dei polesi “patochi”, che vedono in Valcane il ricordo di un punto di riferimento culturale e identitario, la presenza improvvisa e ingombrante dell’ingresso al Max Stoia sarà vissuta come corpo estraneo alla topofilia del posto. Sennò, un po’ di curiosità e d’acquisti faranno consolare il pensiero abbarbicato alla vecchia Valcane. Così sulla memoria trionferà il consumismo collettivo.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 184 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
4 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

ABBAZIA | Regolamento generale sulla protezione dei dari personali (GDPR), situazione finanziaria, preparativi per le prossime elezioni... Questi gli argomenti principali di cui si è discusso a...
More inPolitica  

Fiume

ABBAZIA | È allarme punteruolo rosso per le palme di Abbazia. Da qualche anno ormai il vorace coleottero originario dell’Asia sudorientale sta distruggendo una delle piante più caratteristiche della Perla...
More inCronaca fiumana  

Istria

ROVIGNO | Saranno quasi duemila i partecipanti alla 14ª edizione della “Popolana”, la più grande manifestazione sportivo-ricreativa nella città, fiore all’occhiello del turismo In Croazia. Il...
More inCronaca istriana  

Pola

DIGNANO | Giornata mondiale del libro tutta particolare a Dignano: il piacere della lettura e il libro inteso quale strumento di diffusione del sapere sono stati celebrati con l’inaugurazione della...
More inCronaca polese  

Capodistria

Nel corso della IV riunione del Consiglio di programma (CdA) della Radiotelevisione nazionale, tenutasi a Lubiana, è stata avviata la prima discussione sulla Strategia di sviluppo della RTV di...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

PORTO ALBONA | Soltanto la bellezza dell’anima può sopraffare quella della natura. È la morale della storia raccontata da Melita Adany nel suo libro “Il primo volo – Prvi let”, un volume bilingue,...

Sport

PARENZO | Umago pigliatutto ai Giochi delle elementari. I ragazzi e ragazze della SEI Galileo Galilei fanno bottino pieno, conquistando a Parenzo il primo posto sia nel calcetto femminile che nel...
More inSport  

Arcobaleno

Arcobaleno, aprile 2018
12 Aprile 2018
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, aprile 2018
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi nelle edicole (vedere lista delle edicole in Croazia e Italia) il nuovo numero di "Panorama" e sullo sfogliatore www.editdigital.hr Panorama, n.07, 15 aprile...
More inUltimo numero