Pola

[FOTO] Tutta l’allegria del Rin Tin Tin

Hanno rischiato grosso coloro che ieri mattina hanno voluto raggiungere la Comunità degli Italiani di Pola, a meno di intraprendere un’impresa da temerari. Il... pericolo si era concentrato tutto nella sala grande, diventata regno di incredibili personaggi, non soltanto ispirati a certi lungometraggi d’avventura o, peggio, thriller di Hollywood. Vada per i temibili Ninja, per gli scheletri e fantasmi fasulli, i pirati con spada e i draghetti sputafuoco, ma a incontrare l’Urlo di Munch (anche senza il celebre sfondo del tramonto rosso-sangue) non lascia indifferenti. Meno male che l’elemento “horror” si era limitato a sole poche maschere e che lo svago era in mano al resto, alla compagnia dei birichini della scuola d’infanzia in lingua italiana “Rin Tin Tin” di Pola.
A diventare padroni assoluti della Comunità tanti super-spider-batman, diavolesse da discoteca, streghette, cowboy e indiani, ma anche protagonisti di libri, film e cartoni animati più “soft”: damigelle, principesse, farfalline, coccinelle, fragoline, cuccioli di leopardo, pagliacci. E tanto di rispetto pure alle professioni di cuochi e poliziotti. Si è andato ben oltre dal vestire i panni dei propri personaggi preferiti, tradendo anche i buoni della fiaba, perché, ormai il Carnevale sta sempre più accendendo il gusto della trasgressione e della libertà: chi ha detto di dover essere la fatina buona, quando Maleficent, la signora di tutti i mali, è stata rivalutata dalle più recenti produzioni filmiche, facendo scoprire le modalità di recupero e redenzione del “classico” cattivo?
Anche per i bimbi, il Carnevale è una festa carica di simbologia e a parte il sovvertimento dell’ordine quotidiano e l’esaltazione del divertimento senza pastoie, la ricorrenza si presta con tutti i suoi aspetti educativi.
I piccini si sono mascherati vivendo qualche ora di spensieratezza e condivisione gioiosa del Carnevale, un messere maestro nell’insegnare senza ipocrisia, che forse quel piccolo lato oscuro e malizioso presente in ognuno di noi non è da ripudiare e condannare, ma da accettare in quanto parte integrante di una personalità in crescita. Personalità che non deve tendere alla moralità e alla bontà elevate a livelli di perfezionismo, quanto acquisire grinta e temperamento sufficienti ad affrontare la vita e a raggiungere i voluti traguardi.
Ecco perché anche la scelta della maschera cambia e si fa più autentica, perché anche al Rin Tin Tin, si continua a riflettere sulla valenza del Carnevale, perché durante lo scorso mese sono stati promossi tanti laboratori vivendo la ricorrenza come un momento di gioco, di esternazione della propria personalità interiore, di finzione simile alla favola.
E dopo avere frequentato gli spazi di laboratorio, utilizzato il linguaggio grafico-pittorico con fantasia per creare la grande tematica della frutta e della verdura al raduno in Arena, aver allestito ambienti tipici del Carnevale nella propria sede, è arrivato il gran finale. Immagini, suoni, colori e fritole alla CI di Pola non sono valsi quanto gli sfoghi del corpo in movimento. Nemmeno quest’anno è mancata la musica scatenata a cura di Marko Voštan, nei panni del bravissimo DJ Angoorya (Anguria). Cambiano le generazioni, tuttavia la canzoni dello Zecchino d’Oro non tramontano mai e tra i tanti evergreen per ragazzi pure “La barchetta di carta”, a suo tempo cantata da Alba Nacinovich (autori Biba e Vlado Benussi) e l’immancabile tormentone di “Despacito”.
Si è andati avanti per ore, prima con il veglione delle sezioni Bassotti, Topo Gigio, Titti e Calimero e poi anche con la festa danzante dei Delfini, del Mondo bimbo e del Pinguino. Soltanto i bimbi degli asili nido, ancora troppo piccoli per capire l’aspetto malandrino del Carnevale, si sono limitati alle festicciole con baute, negli ambienti di soggiorno assieme a genitori e maestre.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 205 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
19 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

ABBAZIA | Regolamento generale sulla protezione dei dari personali (GDPR), situazione finanziaria, preparativi per le prossime elezioni... Questi gli argomenti principali di cui si è discusso a...
More inPolitica  

Fiume

ABBAZIA | È allarme punteruolo rosso per le palme di Abbazia. Da qualche anno ormai il vorace coleottero originario dell’Asia sudorientale sta distruggendo una delle piante più caratteristiche della Perla...
More inCronaca fiumana  

Istria

ROVIGNO | Saranno quasi duemila i partecipanti alla 14ª edizione della “Popolana”, la più grande manifestazione sportivo-ricreativa nella città, fiore all’occhiello del turismo In Croazia. Il...
More inCronaca istriana  

Pola

DIGNANO | Giornata mondiale del libro tutta particolare a Dignano: il piacere della lettura e il libro inteso quale strumento di diffusione del sapere sono stati celebrati con l’inaugurazione della...
More inCronaca polese  

Capodistria

Nel corso della IV riunione del Consiglio di programma (CdA) della Radiotelevisione nazionale, tenutasi a Lubiana, è stata avviata la prima discussione sulla Strategia di sviluppo della RTV di...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

PORTO ALBONA | Soltanto la bellezza dell’anima può sopraffare quella della natura. È la morale della storia raccontata da Melita Adany nel suo libro “Il primo volo – Prvi let”, un volume bilingue,...

Sport

PARENZO | Umago pigliatutto ai Giochi delle elementari. I ragazzi e ragazze della SEI Galileo Galilei fanno bottino pieno, conquistando a Parenzo il primo posto sia nel calcetto femminile che nel...
More inSport  

Arcobaleno

Arcobaleno, aprile 2018
12 Aprile 2018
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, aprile 2018
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi nelle edicole (vedere lista delle edicole in Croazia e Italia) il nuovo numero di "Panorama" e sullo sfogliatore www.editdigital.hr Panorama, n.07, 15 aprile...
More inUltimo numero