Pola

Nel 2018 più soldi per gli asili

Qualche soldo in meno per le scuole, rispettivamente qualche soldo in più per gli asili. Il bilancio 2018 della Città di Pola non porta grossi scossoni, ma comunque assicura quanto basta per gestire con tranquillità le proprie istituzioni e supportare il settore dell’educazione e dell’istruzione. La cifra preventivata per le elementari e per l’istruzione in generale, equivale a 30.332.619,00 kune, vale a dire a 693mila kune in meno rispetto a quanto devoluto nell’anno passato. Un tanto si traduce in termini di sicurezza e garanzia per l’istruzione dei 4.751 alunni che attualmente frequentano le 11 elementari di Pola. Per quanto concerne l’assegnazione dei fondi statali decentrati, l’importo che verrà depositato nella cassa cittadina sarà di 8,3 milioni di kune indispensabili al mantenimento dello standard nelle scuole, ovvero alla copertura delle spese (utenza, documentazione pedagogica, attrezzature, trasporto ecc.). Complessivi 1,6 milioni verranno, invece, riservati agli investimenti edili e di manutenzione.


Nuovo parquet per 3 scuole

Come negli ultimi anni, così pure nel 2018, non ci saranno grossi interventi, né costruzioni di palestre o ali aggiuntive finalizzate a risolvere i problemi di quelle scuole ancora castigate dalla precarietà logistica. I progetti più visibili per il 2018 risultano essere i lavori al parquet negli edifici delle scuole di Stoia, Siana e per gli alunni con difficoltà nell’apprendimento, gli interventi agli impianti di riscaldamento nelle scuole di Veruda e “Tone Peruško”, il rifacimento dei servizi igienico-sanitari alla “Centro” e alla scuola di Monte Zaro. Prevista l’opera di ricostruzione della struttura del solaio all’elementare di Stoia, l’allestimento di un’aula specializzata presso la “Centro”, il rifacimento e la costruzione di recinti attorno alla scuola di Monte Zaro, nonché la totale sostituzione delle porte all’interno della scuola “Tone Peruško”.

31 gruppi di doposcuola

L’importo preventivato a titolo di lievitazione dello standard è di 18,4 milioni. Qui comprese la partecipazione alle spese del soggiorno prolungato presso le istituzioni scolastiche, nella misura di 6,9 milioni di kune e le assegnazioni delle borse di studio agli studenti modello, per cui si (ri)mette a disposizione la cifra di 600mila kune. La Città rende accessibile il servizio per 31 gruppi di doposcuola, organizzati in tutte e 11 le elementari di Pola, con ciò che le sezioni periferiche sono sempre supportate dalle rispettive autonomie locali (Città di Dignano e Comune di Lisignano). Quest’anno vengono sostenute 4 sezioni aggiuntive. In seguito all’aumento del numero degli alunni, la scuola di Siana ha inaugurato la quarta sezione di doposcuola, le scuole di Veruda e di Montegrande la terza, e la scuola per alunni con difficoltà nell’apprendimento la seconda. Trattamento sempre speciale nei confronti dell’elementare italiana “Giuseppina Martinuzzi”, dove si stanno mantenendo attive ben sei sezioni di doposcuola, tenendo conto del fatto che qui gravitano scolari “pendolari”. Nel pacchetto dei finanziamenti, infine, il trasporto pubblico sovvenzionato, diverse iniziative cofinanziate da fondi Ue, ivi incluso il progetto “Assieme verso la conoscenza”, che supporta il lavoro di 57 insegnanti di sostegno per 76 ragazzi con difficoltà nello sviluppo. La cifra di 1,9 milioni, sui 2,9 pianificati per questa voce, rappresenta le assegnazioni statali e UE a fondo perduto.

Negli asili 1.200 bambini

Buone nuove, invece, nel caso del settore dell’educazione prescolare. La Città di Pola, ha inserito per questa voce nel bilancio esattamente 47 milioni e 741mila kune. Importo-spesa non spropositato, se si considera che le sue istituzioni offrono soggiorno a oltre 1.200 bambini, senza tener conto delle 690 sovvenzioni (da 950 kune pro capite) per le frequenze nei 21 asili privati. Il preventivo 2018 dovrebbe bastare a far fronte alle necessità degli enti “Dječiji vrtići (Asili infantili)”, “Mali svijet (Piccolo mondo)” e del “Rin Tin Tin”. Analizzando ulteriormente la disponibilità finanziaria di 47,7 milioni per gli asili di Pola, va precisato che la partecipazione cittadina per le attività dei tre enti ammonta a oltre 29 milioni e che nella cifra risultano incluse anche altre spettanze di bilancio e introiti da altre fonti (rette pagate da genitori e altro), mentre i (pochi) fondi statali si limitano a sostenere il programma formativo gratuito per i bambini, che non hanno mai frequentato un asilo e sono prossimi a raggiungere l’età scolare.

Al «Rin Tin Tin» 3,7 milioni dalla Città

L’importo finanziario, di cui dovrebbe poter fruire nel corso del 2018 la scuola d’infanzia in lingua italiana “Rin Tin Tin”, ammonta, intanto, a 5,6 milioni di kune, di cui 3,7 della Città. La scuola materna sosterrà il lavoro di 37 dipendenti e un impiego a metà orario, per supportare le attività di 10 gruppi prescolari (6 asili, 3 nidi e 1 programma di soggiorno limitato alle 3 ore), più programmi aggiuntivi, in cui sono complessivamente inseriti 199 bambini. Dopo la grande crescita logistica, con la sistemazione dei gruppi periferici alla Casa Giardini, in clivo Santo Stefano, il piano spese del “Rin Tin Tin” prevede per quest’anno minimi interventi di manutenzione (sostituzione del parquet nella direzione, verniciatura degli ambienti per la sezione Bassotti e acquisto di mobilio). Arriva a 16,9 milioni, quindi, la cifra da incanalare a favore dell’ente prescolare croato “Dječiji vrtići”, di cui 11,9 milioni di derivazione cittadina. Nell’ambito di 27 sezioni di soggiorno, risultano inseriti 504 bambini. In tutto 105 i dipendenti. Analoga la previsione di bilancio per l’ente “Mali svijet”: 16,5 milioni di kune di cui 11,5 dalla cassa cittadina per coprire le retribuzioni dei 112 dipendenti, che coordinano le attività per 513 pargoli di 29 gruppi prescolari.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 184 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Progetto abbonamenti gratuiti

Gentili lettori,
abbiamo il piacere di informarVi che, su iniziativa della Direzione dell’EDIT, è decollato il progetto degli abbonamenti gratuiti al digitale del quotidiano La Voce del Popolo (della durata di un anno) destinati agli esuli e loro discendenti e più in generale a persone che vivono all’estero (non in Croazia e Slovenia) interessate a seguirci su Internet.

I primi hanno già ricevuto l'email con tanto di codice per accedere all'abbonamento gratuito.

Il progetto continua e chi fosse interessato a ottenerlo e ancora non ci avesse trasmesso i propri dati può farlo inviandoci un messaggio contenente gli stessi all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
7 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

Alle prossime elezioni politiche i cittadini italiani residenti all’estero voteranno, come noto, per corrispondenza. A ricevere il plico elettorale all’indirizzo segnalato al Consolato di...
More inPolitica  

Fiume

Zlatko Komadina, presidente della Regione litoraneo-montana ha invitato il governo a creare un piano B per l’Uljanik e più in generale per tutta l’industria della cantieristica navale. “Il nostro...
More inCronaca fiumana  

Istria

UMAGO | Sin dagli inizi del turismo in Istria, Umago è sempre stata una città che ha ospitato eventi importanti: a partire dal concorso di bellezza Miss Jugoslavia, a incontri di pugilato – uno su...
More inCronaca istriana  

Pola

Si stanno sempre più delineando i contorni della rotatoria di Montegrande all’incrocio tra via Dignano e via Fasana. Iniziati ormai da quasi una settimana, la costruzione dell’isola spartitraffico...
More inCronaca polese  

Capodistria

Candele davanti alla discoteca Ambasada Gavioli di Isola. Le hanno messe gli affezionati per esprimere, in modo simbolico, il loro dispiacere sulla sorte del locale, frequentato anche da migliaia di...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

FIUME | È grande l’attesa per “Ivica i Marica” (Hänsel e Gretel), il balletto che si rifà sull’omonima celeberrima fiaba tedesca riportata dai fratelli Grimm, in programma venerdì 26 gennaio, nel...

Sport

POLA | Sotto sotto, qualcosa si sta muovendo in seno all’Istra 1961. No, il tanto atteso passaggio di proprietà non si è ancora verificato e chissà se mai avverrà, ma forse un barlume di speranza...
More inSport  

Esuli e rimasti

Con il cuore dentro il cinema, Mario de Luyk, di famiglia lussignana ha sempre tanto da insegnare. È stato in grado di regalare all’Istria e a Fiume momenti indimenticabili, nel vero senso della...
More inEsuli e rimasti  

Arcobaleno

Arcobaleno, dicembre 2017
15 Dicembre 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, dicembre 2017
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi in edicola il nuovo numero di "Panorama"Panorama, n.01, 15 gennaio 2018  
More inUltimo numero