Pola

Il Meccanismo ITU in rampa di lancio

Il cosiddetto Meccanismo di investimenti territoriali integrati (detto semplicemente Meccanismo ITU) è uno strumento nato a sostegno dello sviluppo economico, sociale e urbanistico sostenibile che favorisce la collaborazione di enti locali vicinanti e interdipendenti che costituiscono un’unità territoriale di senso compiuto poiché legati da una storia comune e da dinamiche economiche e sociali interconnesse. Come nel caso di Pola con i Comuni del suo primo anello periferico. L’anno scorso Pola ha chiamato a raccolta questi comuni, la maggioranza ha risposto con assenso e infatti hanno aderito all’iniziativa, mentre non si è unita al gruppo Fasana, senza fornire spiegazioni. Ma il progetto è andato avanti lo stesso, coronato peraltro da successo al bando del governo, per cui ora la Città e i suoi partner del “Territorio urbano polese”, vale a dire Dignano, Barbana, Lisignano, Marzana, Medolino e Sanvincenti, aspettano di poter accedere a un bacino d’investimenti dell’ordine di 229 milioni di kune a fondo perduto, e cioè belli e regalati dall’Unione europea, senz’alcun obbligo di restituzione.


Partecipazione del 15 p.c.

L’unico impegno prescritto per gli enti locali è quello di partecipare con il 15 per cento di investimenti propri sul valore totale del programma, a significare che, per ogni milione che entra ed esce dalle casse di questa manovra a lungo termine, 150.000 kune saranno attinte dai bilanci degli enti locali e 850.000 arriveranno dai fondi europei. Precisamente tre: il Fondo europeo per lo sviluppo regionale, il Fondo di coesione e il Fondo sociale. Il quadro che disciplina la spesa in questione è elementare: si tratta di spendere i soldi messi a disposizione dall’Europa per soluzioni a problemi economici, sociali e culturali comuni al territorio urbano nella sua completezza.


L’ufficio in piazza Foro

L’ufficio che la Città di Pola ha messo a punto per gestire, dal 2016 al 2023, le pratiche dell’implementazione del progetto, ha sede al civico 13 di piazza Foro, si chiama Dipartimento per l’attuazione del Meccanismo ITU e fa capo direttamente all’Ufficio del sindaco, diretto da Aleksandar Matić. Il dipartimento è stato equipaggiato con quattro impiegati a tempo pieno e precisamente: il capodipartimento, nella persona di Damir Prhat (già assessore all’edilizia della Città di Pola, e poi suo dipendente senza particolari cariche direttive), due consulenti per l’attuazione dei programmi ITU e i progetti di sviluppo sostenuti coi mezzi europei a favore del territorio integrato, nonché un consulente finanziario, in pratica il contabile responsabile del progetto. Per ora si è trattato semplicemente di attrezzare ed equipaggiare il Dipartimento, ma non appena gli investimenti cominceranno a circolare, e questo succederà nell’arco di quest’anno e poi, in misura ancora maggiore, nel 2019, bisognerà impiegare un ulteriore consulente per l’attuazione dei programmi e un impiegato.


Clima imprenditoriale dinamico

Gli investimenti, a detta di Prhat, saranno finalizzati principalmente a “creare un clima imprenditoriale dinamico, nuovi posti di lavoro, soprattutto per i giovani in cerca del primo impiego, attraverso il recupero e la rivitalizzazione di impianti produttivi e zone industriali e militari abbandonate”. Una parte dei mezzi andrà a favore del turismo, un’altra a favore della piccola e media impresa, una terza, infine, a favore del potenziamento dei trasporti pubblici urbani e suburbani, anche questi integrati e quindi estesi a tutto il territorio dell’ex Comune di Pola. Un’altra parte dei mezzi verrà impiegata invece in programmi sociali e si tratterà di promuovere la cosiddetta istruzione permanente e l’aggiornamento professionale, ma anche di contenere la povertà e l’esclusione sociale. Parole di grande conforto per ora. Attendiamo piuttosto i risultati all’atto pratico e poi se ne riparlerà.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 209 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
13 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

FIUME | Prende il via oggi la quinta edizione del corso pratico e teorico “Introduzione allo studio del diritto italiano” organizzato dalla Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Fiume sotto...
More inPolitica  

Fiume

L’Autorolej è sempre più “smart”. Da questa settimana è infatti disponibile una nuova app, denominata Smartica, che consente di acquistare il biglietto dell’autobus direttamente dal proprio...
More inCronaca fiumana  

Istria

ALBONA | “Questa non è democrazia. È una deliberata violazione dei diritti dei consiglieri cittadini con lo scopo di evitare domande scomode!” Sono le parole con le quali i consiglieri indipendenti...
More inCronaca istriana  

Pola

DIGNANO | Giornata mondiale del libro tutta particolare a Dignano: il piacere della lettura e il libro inteso quale strumento di diffusione del sapere sono stati celebrati con l’inaugurazione della...
More inCronaca polese  

Capodistria

Nel corso della IV riunione del Consiglio di programma (CdA) della Radiotelevisione nazionale, tenutasi a Lubiana, è stata avviata la prima discussione sulla Strategia di sviluppo della RTV di...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

FIUME | Ormai è cosa nota: sarà Giulio Settimo a dirigere il Dramma Italiano del Teatro Nazionale Croato “Ivan de Zajc” di Fiume nelle prossime tre stagioni teatrali. Il giovane attore triestino –...

Sport

PARENZO | Umago pigliatutto ai Giochi delle elementari. I ragazzi e ragazze della SEI Galileo Galilei fanno bottino pieno, conquistando a Parenzo il primo posto sia nel calcetto femminile che nel...
More inSport  

Arcobaleno

Arcobaleno, aprile 2018
12 Aprile 2018
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, aprile 2018
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi nelle edicole (vedere lista delle edicole in Croazia e Italia) il nuovo numero di "Panorama" e sullo sfogliatore www.editdigital.hr Panorama, n.07, 15 aprile...
More inUltimo numero