Pola

«Tekop Nova» sale al secondo piano e aspira a produrre abiti su misura

foto: Dusko Marusic/PIXSELL

“Tekop Nova” sfoggia con orgoglio anche il secondo piano della nuova sede, costruita solo due anni fa grazie alla collaborazione dei titolari (Città di Pola, Regione istriana e Sindacati autonomi di Croazia) e dell’ente patrocinatore: l’Istituto nazionale per la valutazione dell’invalidità e la riabilitazione professionale dei portatori di handicap che fa capo al ministero del Lavoro e della Tutela sociale. La storica fabbrica polese di tute da lavoro ha inaugurato così anche il piano superiore della nuova sede al Quinto, che ora dovrà finire di arredare con ulteriori macchine da cucire nella missione di raddoppiare anche il volume degli affari, le entrate e il personale. Si punta dunque a dare impiego ad altri portatori di handicap, da abilitare al lavoro di sarto e sarta, a garanzia di occupazione a lungo termine per una categoria che altrimenti sul mercato del lavoro ha scarse opportunità di competere. Alla cerimonia inaugurale hanno partecipato il sindaco Boris Miletić, la vicesindaca Elena Puh Belci, la vicepresidente della Regione Sandra Čakić Kuhar, Slobodan Kapor, presidente dei Sindacati autonomi a livello regionale, presente però in veste di presidente del C.d.A, la direttrice Mihaela Zubić, ma anche numerosi clienti, ospiti e quelli che si usa definire “gli amici della Tekop” per il fatto di appoggiarla ben oltre gli obblighi che scaturiscono da convenzioni, leggi e regolamenti.

“Tekop Nova” ha un passato lunghissimo alle spalle, ma la sua storia recente inizia nel 2003, quando le autorità locali, con l’appoggio dei sindacati, decidono di rilevare ciò che rimaneva dell’officina precedente, per salvare il salvabile, produzione e posti di lavoro. La decisione si sarebbe rivelata giusta non solo dal punto di vista morale ma anche economico, perché il mercato non solo aveva bisogno di una fabbrica di tute da lavoro, ma era un mercato di cui si poteva vivere bene con un po’ di spirito di sacrificio iniziale e tanta lungimiranza. “Un altro problema – ha ricordato il sindaco – si ripresentò alcuni anni fa con il fallimento del maglificio “Arena”, il cui stabilimento in Riva, che ospitava anche “Tekop Nova”, è finito in liquidazione. Nel giro di poche settimane occorreva decidere cosa e come fare e la Città ha fatto quanto segue: ha regalato a “Tekop Nova” il terreno edificabile al Quinto”, nel quale occorreva però investire parecchio per ricavarne uno stabilimento ex novo. Detto fatto. I primi tre milioni per edificare lo stabilimento, la fabbrica se li è guadagnati partecipando al bando dell’Istituto per la valutazione della validità, che premia l’imprenditorialità e l’autoimpiego dei portatori di handicap e dei loro enti. Gli altri tre milioni (2,9 per l’esattezza) sono arrivati dalla stessa cassa a un secondo bando, anche perché il primo aveva soddisfatto tutte le aspettative. “Resta il fatto che, benché fondata e sostenuta da soldi pubblici in tempi in cui gli sforzi devono essere per forza di cose ingenti, la fabbrica si guadagna da vivere sul mercato, producendo e vendendo i propri prodotti, e in questo dimostra di saper competere anche con una concorrenza mondiale spietata”, ha dichiarato Slobodan Kapor, presidente del Consiglio d’Amministrazione.
Ricapitolando, in un paio d’anni “Tekop Nova” si è costruita un’officina in piazza della Prima brigata istriana (tra il capolinea degli autobus e i garage della municipalizzata ai trasporti pubblici “Pulapromet) e ha raddoppiato i 430 metri quadri del primo livello con un secondo piano arrivando a poco meno di 900 del nuovo impianto di produzione. I due livelli sono comunicanti per mezzo di un ascensore a prova di sedie a rotelle, che abolisce tutte le barriere architettoniche. In più al secondo piano si può arrivare anche da via Capodistria. Dovrebbe restare al primo livello la produzione di tute da lavoro per le aziende, le municipalizzate, i Vigili del fuoco, l’industria, l’alberghiera, la ristorazione, gli ospedali, le case della salute, le farmacie, le scuole, gli asili eccetera. Il secondo piano sarà a disposizione della cittadinanza, e cioè per tutti quei lavoretti sartoriali che finora sono stati rifiutati per mancanza di spazio, tempo e manodopera. Si accetteranno dunque le ordinazioni minute dei cittadini, vale a dire riparazioni e aggiustamenti di varia natura. In secondo luogo si vedrà di estendere la produzione al taglio e cucito di abiti su misura. Insomma, “Tekop Nova” darà un sarto di fiducia a chi ancora non ce l’avesse e sappiamo com’è difficile trovarne uno da quando l’industria tessile dell’Estremo Oriente e le lobby dell’importazione hanno fatto piazza pulita di fabbriche e artigiani del comparto tessile nazionale. Oggi Tekop Nova impiega 30 dipendenti di cui 17 sono portatori di handicap. Con l’apertura della sede ampliata si apre l’opportunità per nuove assunzioni. La migliore notizia possibile per i festeggiamenti della giornata mondiale del volontariato ricorsa domenica 3 dicembre.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 208 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

 

Progetto abbonamenti gratuiti

Gentili lettori,
abbiamo il piacere di informarVi che, su iniziativa della Direzione dell’EDIT, è decollato il progetto degli abbonamenti gratuiti al digitale del quotidiano La Voce del Popolo (della durata di un anno) destinati agli esuli e loro discendenti e più in generale a persone che vivono all’estero (non in Croazia e Slovenia) interessate a seguirci su Internet.

I primi hanno già ricevuto l'email con tanto di codice per accedere all'abbonamento gratuito.

Il progetto continua e chi fosse interessato a ottenerlo e ancora non ci avesse trasmesso i propri dati può farlo inviandoci un messaggio contenente gli stessi all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
15 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

foto HINA/ Denis CERIĆ Il Parlamento di Zagabria ha approvato ieri la cosiddetta Lex Sceriffo, che rende più difficile l’esonero dei sindaci e dei presidenti delle Regioni, nel caso di una mancata...
More inPolitica  

Fiume

La corsa umanitaria dei Torpedo runners, Ho ho ho run, è stata un successo. All’evento hanno partecipato 250 appassionati della corsa, più una cinquantina di bambini (molti dei quali si sono portati dietro...
More inCronaca fiumana  

Istria

CITTANOVA | Decine di ex operatori scolastici, oggi in pensione, si sono incontrati nella sala del cinema di Cittanova, per dare vita al 10° incontro organizzato dall’Unione Italiana e...
More inCronaca istriana  

Pola

In risposta a una recente lettera aperta dell’unico suo consigliere d’opposizione, Valmer Cusma, l’Assemblea della Comunità degli Italiani di Pola è stata convocata venerdì sera dalla presidente,...
More inCronaca polese  

Capodistria

PIRANO| Dopo poco più di tre anni, Iva Palmieri, Console generale d’Italia a Capodistria, ha concluso la sua esperienza nella rappresentanza diplomatica. Nell’occasione, giovedì sera, la Comunità...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

POLA | Ha chiuso in bellezza con i tributi d’onore finali alla letteratura e al buon libro, la 23ª edizione del Salone del libro “Sa(n)jam knjige u Istri”, manifestazione che a tutti gli effetti ha...

Sport

foto: Igor Soban/PIXSELL ZAGABRIA | “In questo momento posso dirmi contento del solo fatto che abbiamo disputato la partita. Posso solamente sperare che fino alla gara contro l’Osijek di sabato...
More inSport  

Arcobaleno

Arcobaleno, ottobre 2017
15 Ottobre 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, ottobre 2017
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi in edicola il nuovo numero di "Panorama"Panorama, n.22, 30 novembre 2017  
More inUltimo numero