Pola

I pensionati sono stanchi di essere umiliati

Decisamente non gremita e certamente non troppo rumorosa né particolarmente agguerrita, la platea in piazza Port'Aurea, accorsa all'invito del Sindacato Nazionale dei Pensionati (SUH) per invitare il Governo a "fermare la povertà e l'umiliazione degli anziani". Il comizio è stato organizzato contemporaneamente in sei città croate, Pola inclusa, per enunciare, uno ad uno, i motivi che spingono gli anziani a insorgere contro il governo. Si scende in piazza perché tutte le vie del dialogo sono state esaurite. Perché dopo aver proposto fior di modifiche alle leggi sanitarie, previdenziali e fiscali, tutte le istanze degli anziani sono rimaste inascoltate e "la terza età sprofonda in un abisso di indigenza nell'indifferenza totale delle élite politiche". Risultato: assieme ai bulgari, oggi gli anziani croati sono i più poveri d’Europa. Un terzo degli over 65 è a rischio di povertà perché la pensione media non supera il 38 per cento della paga media (per contro in Ungheria e in Macedonia si arriva al 62 per cento). Per capire l'entità del degrado e la sua continuità: in 18 anni la pensione media croata è scesa di ulteriori 14 punti percentuali rispetto allo stipendio medio, mentre la metà di tutte le pensioni percepite è inferiore alle 2.085 kune, che costituiscono la soglia tra povertà e sufficienza di mezzi di sostentamento.

Le rivendicazioni sono moltissime, e sono state suddivise e articolate in tre gruppi esposti con chiarezza da Mirjana Dika-Dužman, presidente della sezione SUH polese. Per costruire un argine contro la povertà, occorre immediatamente aumentare del 19 per cento tutte le pensioni di chi è in quiescenza dal 1º gennaio del 1999, e almeno del 14 p.c. quelle di chi sarà collocato a riposo dopo il 1º gennaio del 2018. Occorre fissare la pensione minima al 50 p.c. della paga minima (circa 1.600 kune); regolamentare i diritti alla “pensione di famiglia” in base al censo; assicurare il diritto al lavoro senza perdita della pensione e, soprattutto, aggiornare il modello attualmente in vigore dell’indicizzazione delle pensioni, che ora come ora non serve a nulla.

Quanto al pacchetto delle leggi sanitarie, i sindacati chiedono che la spesa pubblica per la sanità resti indipendente dall’erario ("altrimenti ci portano via anche quel poco che ora abbiamo"), che l’assicurazione aggiuntiva resti in mano organi governativi (HZZO) e non venga privatizzata, che i pensionati siano esonerati dal pagamento del premio per l’assicurazione aggiuntiva, e che la categoria abbia rappresentanti in seno al Consiglio d’amministrazione dell’Istituto assicurativo nazionale (HZZO). Infine si esige una completa riforma delle leggi che contemplano (o non contemplano ancora) la partecipazione degli anziani nei processi decisionali e legislativi che li riguardano. Si propone di fondare un Consiglio nazionale per le politiche della terza età, e, su modello di quest’ultimo, di una serie di organismi analoghi presso gli enti locali e regionali, si chiede di far entrare per forza di legge un esponente della categoria nel Consiglio nazionale per la tutela dei consumatori, di approvare un documento strategico sugli obbiettivi a tutela degli anziani, e di fondare l’istituto del Garante per i diritti degli anziani. Ancora: si chiede di riformare la normativa sul sostentamento a vita, di introdurre un sistema efficacie di controllo governativo sulle case di riposo, ma anche di abolire l’obbligo del secondo pilastro previdenziale e di assicurare agli anziani il diritto all’informazione in materia di diritti che li riguardino. A dare l'appoggio ai colleghi in rivolta anche i sindacati operai, la Federazione dei sindacati autonomi (SSSH) e il Sindacato dell'Istria, del Quarnero e della Dalmazia (SIKD), i cui esponenti, Slobodan Kapor e Bruno Bulić sono intervenuti con parole di sostegno alla categoria dei pensionati.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 203 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
26 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

ABBAZIA | Regolamento generale sulla protezione dei dari personali (GDPR), situazione finanziaria, preparativi per le prossime elezioni... Questi gli argomenti principali di cui si è discusso a...
More inPolitica  

Fiume

ABBAZIA | È allarme punteruolo rosso per le palme di Abbazia. Da qualche anno ormai il vorace coleottero originario dell’Asia sudorientale sta distruggendo una delle piante più caratteristiche della Perla...
More inCronaca fiumana  

Istria

ROVIGNO | Saranno quasi duemila i partecipanti alla 14ª edizione della “Popolana”, la più grande manifestazione sportivo-ricreativa nella città, fiore all’occhiello del turismo In Croazia. Il...
More inCronaca istriana  

Pola

DIGNANO | Giornata mondiale del libro tutta particolare a Dignano: il piacere della lettura e il libro inteso quale strumento di diffusione del sapere sono stati celebrati con l’inaugurazione della...
More inCronaca polese  

Capodistria

Nel corso della IV riunione del Consiglio di programma (CdA) della Radiotelevisione nazionale, tenutasi a Lubiana, è stata avviata la prima discussione sulla Strategia di sviluppo della RTV di...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

PORTO ALBONA | Soltanto la bellezza dell’anima può sopraffare quella della natura. È la morale della storia raccontata da Melita Adany nel suo libro “Il primo volo – Prvi let”, un volume bilingue,...

Sport

PARENZO | Umago pigliatutto ai Giochi delle elementari. I ragazzi e ragazze della SEI Galileo Galilei fanno bottino pieno, conquistando a Parenzo il primo posto sia nel calcetto femminile che nel...
More inSport  

Arcobaleno

Arcobaleno, aprile 2018
12 Aprile 2018
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, aprile 2018
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi nelle edicole (vedere lista delle edicole in Croazia e Italia) il nuovo numero di "Panorama" e sullo sfogliatore www.editdigital.hr Panorama, n.07, 15 aprile...
More inUltimo numero