Istria

Nel ricordo del passato ma nel segno dei giovani

VISIGNANO | Sono trascorsi 25 anni dal giorno in cui un gruppo di visignanesi, animati dai compianti Pietro Declich, Vittorio Zanini ed Erminio Ferletta, fece quel grande passo che portò alla fondazione della Comunità degli Italiani di Visignano poi intitolata al dott. Silvio Fortuna. Con coraggio, animosità, intraprendenza, ma soprattutto con tanto entusiasmo, essi hanno saputo coinvolgere nel loro progetto la gente e le istituzioni, portando avanti un discorso che alla fine ha portato alla creazione di un’associazione molto attiva, animata oggi da giovani entusiasti e intraprendenti.


La nascita

Nel ricordo del passato e dei suoi fondatori è trascorsa la serata dedicata ai primi venticinque anni del sodalizio, la cui fondazione è stata fortemente voluta da Pietro Declich. Dopo la sua scomparsa, il progetto è stato portato avanti da Vittorio Zanini e quindi da Erminio Ferletta, che ha concluso il suo mandato con l’inaugurazione della neocostruita sede, per passare poi la mano ai giovani, Dionea Sirotich e oggi Luana Poleis.


Le nuove generazioni

Ed è nel segno delle giovani generazioni, ossia del futuro, che si è stata aperta la serata in cui è stato celebrato quest’importante anniverersario. Dopo il saluto di circostanza rivolto ai presenti dalla presidente Luana Poleis, sul palco è salito il gruppo delle giovanissime majorette dei sodalizi di Visignano e di Visinada, presentatisi con una serie di danze moderne e di spunti cabarettistici.


Spazio agli ospiti

Spazio quindi agli ospiti. I primi a esibirsi sono stati gli attivisti della Comunità degli Italiani “Giuseppe Tartini” di Pirano con il gruppo costumato “All’epoca di Tartini”, che ha riproposto pesonaggi storici della cultura e dell’aristocrazia piranese di epoca veneziana. Quindi a esibirsi è stata la “Fameja dei salineri”, in ricordo della grande tradizione salinara di Pirano e delle sue saline, fiore all’occhiello dell’economia veneziana, che hanno presentato storie, storielle e proverbi della tradizione salinara piranese. Il gruppo mandolinistico “Serenate”, fondato, diretto e tuttora animato dall’instancabile Arcangelo Svettini, ha proposto alcune canzoni della tradiziona napoletana, istriana e dalmata, tra cui “Tarantella”, “Bella istriana”, “Diridiridonda”, “Stasera faremo cin cin con la zuppa istriana”, cantate con il coinvolgimento del pubblico, presente numeroso in sala. Sono stati poi nuovamente i più piccoli, stavolta quelli di Verteneglio, a catturare l’interesse del pubblico. Il coro di voci bianche della Comunità degli Italiani di Verteneglio, diretto da Ileana Perosa, ha cantato una decina di canzoni della tradizione festivaliera per i più piccini. Per ultimo si è esibito il coro “Arpa”, fiore all’occhiello del sodalizio visignanese, attivo da quasi un quarto di secolo. Diretto dal maestro Marko Ritoša, si è presentato con una serie di canzoni della tradizione istriana, popolare, nazionale e internazionale, tra cui l’inno “Visignano d’Istria, Viušnjan istarski”.


Un sostegno costante

La serata si è conclusa con lo scambio di doni per i partecipanti, soprattutto per i più piccini e le Comunità ospiti. Una targa ricordo è stata consegnata all’Unione Italiana, rappresentata dal presidente della Giunta esecutiva Maurizio Tremul e dal vicepresidente dell’Assemblea Paolo Demarin. Nel suo intervento di saluto, Tremul non ha mancato di ricordare i primi passi che portarono alla fondazione del sodalizio, avviati per parte dell’UI assieme a Ezio Barnabà, e di rimarcare quel sostegno, “che da parte della nostra massima istituzione non mancherà nemmeno in futuro”.
Presenti in sala il sindaco di Visignano Angelo Mattich e i presidenti delle CI di Verteneglio (Ezio Barnabà), Pirano (Manuela Rojec), Visinada (Neda Šainčić Pilato) e Castellier Santa Domenica (Roberto Bravar). La serata si è conclusa con il taglio della torta.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 279 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
6 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

La Croazia non è più una destinazione per le famiglie. Potrebbe sembrare un’affermazione azzardata ma, guardando alle statistiche dell’Istituto per il Turismo Tomas 2017, si evince che l’anno scorso...
More inPolitica  

Fiume

Il grosso incendio di ieri sera nei magazzini del negozio di bricolage Elgrad a Valscurigne è stato spento. Alle 21.20 i vigili del fuoco fiumani hanno ricevuto la prima comunicazione e appena dopo...
More inCronaca fiumana  

Istria

UMAGO | La tradizione enogastronomica istriana intreccia cibo e cultura, mare e terra, abbinando in questo periodo dell’anno i frutti di mare all’extravergine di oliva e al vino migliore. Per i...
More inCronaca istriana  

Pola

Scoccata l’ora del cambiamento, niente più sarà come prima al cantiere navale Uljanik. E per cambiamento intendiamo quanto avvenuto ieri, durante la seduta dell’Assemblea straordinaria degli...
More inCronaca polese  

Capodistria

CAPODISTRIA | Il progetto “Eduka 2”, per una governance transfrontaliera dell’istruzione, ha fatto tappa ieri a Capodistria con i laboratori dal titolo “Classi transfrontaliere: percorsi didattici...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

TRIESTE | Un corpo principale, circondato da isole e isolotti, una terra sinuosa verde e bianca circondata dal mare. Bastano poche immagini aeree di Lussino, e la magia si espande. Creazione divina...

Sport

FIUME | Nell’ambito della 22ª giornata di campionato, la seconda del girone primaverile, il Rijeka sarà oggi ospite dell’Osijek. Si giocherà allo stadio Gradski vrt con inizio alle ore 15 e i...
More inSport  

Esuli e rimasti

Dopo aver scandagliato programmi e manifesti di un altro Giorno del Ricordo, per certi versi, solitario, arriva puntuale il desiderio di ragionare su questioni fondamentali e azzardare alcune...
More inEsuli e rimasti  

Arcobaleno

Arcobaleno, febbraio 2018
13 Febbraio 2018
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, febbraio 2018
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi nelle edicole (vedere lista) il nuovo numero di "Panorama" e sullo sfogliatore www.editdigital.hr Panorama, n.03, 15 febbraio...
More inUltimo numero