Istria

Mon Perin, aumento di capitale a sostegno di progetti ambiziosi

VALLE | I fondatori della “Mon Perin” hanno deciso all’assemblea straordinaria di aumentare sensibilmente il capitale sociale con l’intento di garantire il funzionamento e l’ulteriore sviluppo della società vallese. Agli attuali 31 milioni e 61mila kune verrebbe aggiunta, pertanto, una somma che non sarà inferiore a 30 milioni né superiore a 65 milioni di kune.

Compiendo questo atto di carattere straordinario, che si realizzerà con la modifica del patrimonio netto, che verrà aumentato con l’inserimento di nuove quote, nonché dei diritti sulle azioni dell’Adris e trasformando le pendenze nei confronti della Mon Perin in quote di conferimento nella società.
DSC 6895
Interesse da parte dei soci

Prendendo in considerazione il sostanziale aumento del valore della società negli ultimi 11 anni e la situazione attuale sul mercato interno delle quote societarie, dove i titoli vengono acquistati per un valore del 70-80% maggiore rispetto a quello nominale, il pianificato aumento di capitale verrà attuato con rapporto 2:1, ossia per ogni conferimento di 2mila kune verrà acquisito il valore di quota nell’ammontare di mille kune nella società.
Gli attuali azionisti, come pure i nuovi potenziali soci – come puntualizzato dal presidente del Comitato di vigilanza della Mon Perin, Plinio Cuccurin – hanno manifestato il proprio interesse di aumentare il capitale sociale con un’iniezione finanziaria pari a 130 milioni di kune. Considerando i progetti della società vallese, ossia il fatto che per la loro attuazione non sarà necessario poter disporre immediatamente di queste cifre e tenuto conto che la maggior parte dei soci possiede anche le azioni del Gruppo Adris – circa il 35 per cento della azioni Adris sono nelle mani dei soci Mon Perin –, è stata accettata la proposta che nel processo di aumento del capitale sociale possano venir inserite anche le azioni dell’Adris.


Conversione dei titoli Adris

In questo modo verrebbe assicurata una somma pari a 30 milioni di kune, mentre l’importo residuo sarebbe costituito in pratica dai titoli azionari del Gruppo Adris, che verrebbero così convertiti di titoli della Mon Perin a un valore nominale di 529,69 kune per ogni azione, il che corrisponde al valore medio riscontrato dalle azioni Adris alla Borsa di Zagabria nei tre mesi precedenti alla convocazione dell’assemblea straordinaria. Finora sono stati 11 gli azionisti ad aver manifestato il proprio interesse di acquisire diritti nella Mon Perin convertendo le proprie quote azionarie. Con complessivi 99,858 milioni di kune, la Mon Perin figurerà tra i venti maggiori azionisti del Gruppo Adris. Verranno converiti in titoli azionari anche i 3,567 milioni di kune prese in prestito per poter realizzare gli investimenti pianificati.


Investimenti anche a Fasana

A conti fatti, sono 181 i soggetti che hanno dichiarato il proprio interesse a partecipare nel processo di aumento del capitale sociale, dei quali 52 diventerebbero nuovi soci della Mon Perin, che con questo nuovo ciclo di investimenti uscirà in maniera definitiva dall’ambito dei campeggi sulla costa vallese e avvierà la costruzione o la ristrutturazione di nuove strutture ricettive nel nucleo cittadino e nei dintorni di Valle, con la possibilità di estendere le proprie sfere d’interesse anche nell’area di Fasana.
Sono stati, infatti, individuati quattro investimenti chiave, per un valore complessivo di 115 milioni di kune; 20 milioni verranno destinati alla rapida restituzione del prestito esistente concesso dalla Banca croata per la ricostruzione e lo sviluppo e utilizzato per l’allestimento e il miglioramento del campeggio “Mon Perin”, nei quali verranno investiti ulteriori 40 milioni di kune nei prossimi due anni per il miglioramento della qualità dei contenuti esistenti. Come è stato ribadito da Cuccurin, la società pianifica, inoltre, l’acquisto e l’allestimento di 8 case a Valle (per un valore di 18 milioni di kune) nell’ambito del progetto dell’albergo diffuso, nonché l’acquisto di un terreno a Fasana al fine di costruire un albergo e un complesso alberghiero a 4 e 5 stelle per 37 milioni di kune.

Il progetto dell’albergo diffuso

Il Comune di Valle, assieme ai cittadini e alla società Mon Perin ha avviato una decina d’anni fa il progetto dell’albergo diffuso, sfruttando così al massimo la possibilità degli alloggi privati e riunendo in un’unica struttura affittacamere e imprenditori che operano nel settore del turismo.
Il progetto coinvolge da qualche anno anche l’Università IUAV di Venezia e le Facoltà di architettura di Zagabria, Lubiana e Vienna, i cui studenti hanno dato vita a soluzioni in merito allo sviluppo della conservazione degli elementi storici e dei progetti di rinnovo di strutture ed edifici dei proprietari interessati. A investimenti completati, il dividendo ammonterebbe a circa il 3 per cento dell’importo della ricapitalizzazione.

San Polo e Colone

Due anni fa la società aveva investito 32 milioni di kune nei campeggi di San Polo e Colone per la costruzione della reception, dei servizi sanitari, del ristorante e delle casette mobili, con la risistemazione delle parcelle, interventi che avevano consentito di elevare la categoria della struttura a quattro stelle.
L’anno scorso, invece, 18 milioni sono stati utilizzati per l’allestimento di 80 nuove parcelle, dotate di tutta l’infrastruttura necessaria, 20 nuove case mobili da 40 e 50 metri quadrati e una reception ausiliare all’entrata nel campeggio di Colone. Oltre al riassetto delle aree verdi, era stato predisposto anche un parcheggio aggiuntivo, mentre la zona centrale, riservata al divertimento e alla ricreazione, è stata impreziosita con la fontana Splashing Butterfly.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 161 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

 

Progetto abbonamenti gratuiti

Gentili lettori,
abbiamo il piacere di informarVi che, su iniziativa della Direzione dell’EDIT, è decollato il progetto degli abbonamenti gratuiti al digitale del quotidiano La Voce del Popolo (della durata di un anno) destinati agli esuli e loro discendenti e più in generale a persone che vivono all’estero (non in Croazia e Slovenia) interessate a seguirci su Internet.

I primi hanno già ricevuto l'email con tanto di codice per accedere all'abbonamento gratuito.

Il progetto continua e chi fosse interessato a ottenerlo e ancora non ci avesse trasmesso i propri dati può farlo inviandoci un messaggio contenente gli stessi all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
15 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

foto HINA/ Denis CERIĆ Il Parlamento di Zagabria ha approvato ieri la cosiddetta Lex Sceriffo, che rende più difficile l’esonero dei sindaci e dei presidenti delle Regioni, nel caso di una mancata...
More inPolitica  

Fiume

La corsa umanitaria dei Torpedo runners, Ho ho ho run, è stata un successo. All’evento hanno partecipato 250 appassionati della corsa, più una cinquantina di bambini (molti dei quali si sono portati dietro...
More inCronaca fiumana  

Istria

CITTANOVA | Decine di ex operatori scolastici, oggi in pensione, si sono incontrati nella sala del cinema di Cittanova, per dare vita al 10° incontro organizzato dall’Unione Italiana e...
More inCronaca istriana  

Pola

In risposta a una recente lettera aperta dell’unico suo consigliere d’opposizione, Valmer Cusma, l’Assemblea della Comunità degli Italiani di Pola è stata convocata venerdì sera dalla presidente,...
More inCronaca polese  

Capodistria

PIRANO| Dopo poco più di tre anni, Iva Palmieri, Console generale d’Italia a Capodistria, ha concluso la sua esperienza nella rappresentanza diplomatica. Nell’occasione, giovedì sera, la Comunità...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

POLA | Ha chiuso in bellezza con i tributi d’onore finali alla letteratura e al buon libro, la 23ª edizione del Salone del libro “Sa(n)jam knjige u Istri”, manifestazione che a tutti gli effetti ha...

Sport

foto: Igor Soban/PIXSELL ZAGABRIA | “In questo momento posso dirmi contento del solo fatto che abbiamo disputato la partita. Posso solamente sperare che fino alla gara contro l’Osijek di sabato...
More inSport  

Arcobaleno

Arcobaleno, ottobre 2017
15 Ottobre 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, ottobre 2017
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi in edicola il nuovo numero di "Panorama"Panorama, n.22, 30 novembre 2017  
More inUltimo numero