Istria

La Biblioteca civica inaugura i laboratori creativi STEM

CITTANOVA | La Biblioteca civica di Cittanova ha inaugurato la scorsa settimana una nuova attività dedicata all’infanzia. I laboratori STEM sono pensati per avvicinare i bambini alla tecnologia e alle materie scientifiche. Ne abbiamo parlato con la direttrice dell’ente, nonché ideatrice del progetto, Morena Moferdin.


L’approccio giusto alla tecnologia

Cosa sono i laboratori STEM e come sono arrivati a Cittanova?

I nostri laboratori sono intitolati “Diventa costruttore anche tu!” e sono rivolti ai bambini per educarli alle materie scientifiche. Si tratta di laboratori creativi nel corso dei quali si costruiscono piccole macchine meccaniche ed elettroniche con l’uso dei mattoncini Lego della serie Lego Education. Sono set ideati per l’insegnamento delle materie STEM (dall’acronimo inglese Science, Technology, Engineering, Mathematics), che sviluppano anche il lavoro di gruppo e il pensiero creativo, permettendo ai bambini di capire i singoli meccanismi poiché sono loro stessi a programmarli e costruirli.
Con l’idea di offrire ai bambini un approccio positivo alla tecnologia e renderli creatori e non soltanto consumatori della stessa, abbiamo partecipato al concorso Progetti piccoli per un domani migliore bandito dalla Fondazione per l’incentivazione del partenariato e lo sviluppo della società civile di Pola. La valutazione è stata positiva e abbiamo ottenuto 15.000 kune alle quali abbiamo aggiunto altre 7.500 per l’acquisto dei set Lego WeDo, Lego energie rinnovabili e Lego macchine motorizzate semplici.

A chi sono rivolte le attività?

I laboratori sono organizzati per circa 120 bambini delle prime e seconde classi delle due scuole elementari di Cittanova (quella croata e quella italiana), ma anche per i prescolari delle scuole d’infanzia “Girasole” e “Tičići”. La fascia di età va dai sei ai nove anni. La nostra biblioteca ha già avuto esperienze simili. Infatti, dall’anno scorso siamo entrati a far parte dell’associazione di robotica “Croatian Makers liga”. Si tratta di competizioni robotiche tra scuole, istituzioni e associazioni alle quali partecipano i bambini dai 10 ai 14 anni.


Un’opportunità per i genitori

Come sono organizzati i laboratori?

Durante i mesi di ottobre e novembre ci faranno visita tutti i prescolari e gli alunni delle prime e seconde classi assieme alle loro educatrici e insegnanti. Ogni laboratorio dura un’ora e ogni gruppo verrà nei nostri ambienti due volte; la prima per programmare e costruire una macchina, la seconda per realizzare una fonte di energia rinnovabile. Ospitiamo un gruppo al giorno e i laboratori sono guidati dalla bibliotecaria Dijana Lipovac Matić, coadiuvata anche da me. I bambini hanno l’opportunità di costruire svariati oggetti. Seguono le istruzioni al computer e passo per passo assemblano le macchine le quali, munite di speciali sensori, rispondono ai comandi dei piccoli costruttori.
Verso la metà di novembre partiranno anche i laboratori del sabato mattina, a iscrizione libera, per un massimo di 16 partecipanti per attività, che potranno essere accompagnati anche dai genitori. È importante per noi dare l’opportunità ai genitori di partecipare al processo creativo ed educativo dei loro figli.


Pazienza e concentrazione

Come reagiscono i bambini agli esperimenti?

Anche se molti di loro hanno già giocato con i Lego, rimangono sorpresi e affascinati dalle potenzialità che i mattoncini acquistano se abbinati a sensori di movimento, elettromotori, pannelli solari, ingranaggi ed eliche. Queste creazioni richiedono un’esecuzione graduale e grande lavoro di squadra. Per esempio, la turbina eolica viene assemblata da due bambini: uno costruisce la struttura di sostegno e l’altro il rotore con sei pale con annesso generatore e contatore di energia prodotta. L’esperimento riesce se le due parti unite attivano il movimento del rotore. Viene loro richiesta molta pazienza e concentrazione, ma alla fine è fantastico vedere i bambini felici dopo essere riusciti a portare a termine gli esperimenti.

È di sicuro un’esperienza molto educativa. Quali sono gli obiettivi che vi prefiggete?

L’obiettivo principale è quello di avvicinare i bambini alle discipline STEM, dunque scienza, tecnologia, ingegneria e matematica. Inoltre, vogliamo far conoscere ai bambini e ai loro insegnanti gli strumenti per un’educazione basata sulla ricerca e lo studio attivo. Su lungo corso, il nostro obiettivo è anche quello di motivare i giovani a creare gadgets e applicazioni, spronare la loro creatività e magari trasformarli in piccoli ingegneri.

Attività innovative

La vostra biblioteca è giovane, ma già pioniera di nuove attività didattiche. Qual è il ruolo del vostro ente in città?

Per noi è importante offrire ai nostri cittadini, specialmente ai giovani, attività innovative, con le quali altrimenti non riuscirebbero a venire in contatto, essendo il nostro un centro urbano piccolo. Nell’ideare questi laboratori, ad esempio, mi sono ispirata alle biblioteche pubbliche anglosassoni (sempre all’avanguardia), che partono da un presupposto diverso da quello a cui siamo abituati noi e cioè di chiedere alla comunità e ai singoli individui quali siano le loro necessità nonché di sviluppare programmi che rispondano alle esigenze degli utenti e dei cittadini.
Naturalmente, la nostra biblioteca rimane attiva anche nel suo ruolo tradizionale: ogni anno acquistiamo un migliaio di libri circa. Il nostro ente vanta 25.000 volumi e mille DVD. Operiamo su un territorio di 4.500 abitanti e abbiamo circa 1.200 utenti attivi all’anno, un numero significativo raggiunto in pochi anni. Siamo soddisfatti dei risultati, soprattutto se si considera che Cittanova non ha una tradizione letteraria, né librerie e biblioteche come le altre città dell’Istria. Siamo molto collegati con le scuole e ci visitano spesso anche e gli istituti di Verteneglio e Torre.

L’attivazione civica dei giovani

La direttrice Moferdin ha voluto sottolineare, infine, l’importante supporto finanziario offerto dalla Città di Cittanova. L’amministrazione locale stanzia ogni anno 700mila kune per il funzionamento della biblioteca. L’importante sostegno economico, unito alla proattività del personale, permette all’ente di creare diversi punti d’incontro con la cittadinanza. Già da qualche anno la biblioteca opera l’attivazione civica dei giovani e l’incentivazione della lettura tra i ragazzi. Anche gli adulti vengono coinvolti in numerosi contenuti, come le presentazioni letterarie e scientifico-popolari. Inoltre negli spazi di via Rivarella sono disponibili al pubblico diversi personal computer.
Con i laboratori STEM la biblioteca cittanovese aggiunge un ulteriore tassello alla crescita socio-culturale della città, con un progetto in cui, oltre all’educazione scientifica, i giovanissimi imparano a collaborare per raggiungere un obiettivo comune.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 200 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Progetto abbonamenti gratuiti

Gentili lettori,
abbiamo il piacere di informarVi che, su iniziativa della Direzione dell’EDIT, è decollato il progetto degli abbonamenti gratuiti al digitale del quotidiano La Voce del Popolo (della durata di un anno) destinati agli esuli e loro discendenti e più in generale a persone che vivono all’estero (non in Croazia e Slovenia) interessate a seguirci su Internet.

I primi hanno già ricevuto l'email con tanto di codice per accedere all'abbonamento gratuito.

Il progetto continua e chi fosse interessato a ottenerlo e ancora non ci avesse trasmesso i propri dati può farlo inviandoci un messaggio contenente gli stessi all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
11 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

Alle prossime elezioni politiche i cittadini italiani residenti all’estero voteranno, come noto, per corrispondenza. A ricevere il plico elettorale all’indirizzo segnalato al Consolato di...
More inPolitica  

Fiume

Zlatko Komadina, presidente della Regione litoraneo-montana ha invitato il governo a creare un piano B per l’Uljanik e più in generale per tutta l’industria della cantieristica navale. “Il nostro...
More inCronaca fiumana  

Istria

UMAGO | Sin dagli inizi del turismo in Istria, Umago è sempre stata una città che ha ospitato eventi importanti: a partire dal concorso di bellezza Miss Jugoslavia, a incontri di pugilato – uno su...
More inCronaca istriana  

Pola

Si stanno sempre più delineando i contorni della rotatoria di Montegrande all’incrocio tra via Dignano e via Fasana. Iniziati ormai da quasi una settimana, la costruzione dell’isola spartitraffico...
More inCronaca polese  

Capodistria

Candele davanti alla discoteca Ambasada Gavioli di Isola. Le hanno messe gli affezionati per esprimere, in modo simbolico, il loro dispiacere sulla sorte del locale, frequentato anche da migliaia di...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

FIUME | È grande l’attesa per “Ivica i Marica” (Hänsel e Gretel), il balletto che si rifà sull’omonima celeberrima fiaba tedesca riportata dai fratelli Grimm, in programma venerdì 26 gennaio, nel...

Sport

POLA | Sotto sotto, qualcosa si sta muovendo in seno all’Istra 1961. No, il tanto atteso passaggio di proprietà non si è ancora verificato e chissà se mai avverrà, ma forse un barlume di speranza...
More inSport  

Esuli e rimasti

Con il cuore dentro il cinema, Mario de Luyk, di famiglia lussignana ha sempre tanto da insegnare. È stato in grado di regalare all’Istria e a Fiume momenti indimenticabili, nel vero senso della...
More inEsuli e rimasti  

Arcobaleno

Arcobaleno, dicembre 2017
15 Dicembre 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, dicembre 2017
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi in edicola il nuovo numero di "Panorama"Panorama, n.01, 15 gennaio 2018  
More inUltimo numero