Istria

Salvore, un laboratorio per capire l’importanza delle zone protette

SALVORE | Il workshop sull’area pilota di Zambrattia in programma giovedì prossimo, con inizio alle ore 17, nella sala del Consiglio municipale di Umago, sarà certamente l’occasione giusta per parlare dell’importanza delle zone protette con i massimi esperti del settore. All’incontro – organizzato dal GAPL della pesca dell’Istria nordoccidentale “Pinna Nobilis”, in inglese FLAG (Fisheries Local Action Groups) – verranno affrontati anche altri argomenti, tra cui quello che riguarda le attività relative al gemellaggio e all’educazione ambientale tra le scuole italiane del litorale, prima fra tutte la Scuola media superiore di Buie che ha programmato un percorso preparatorio al laboratorio basato sulla pesca nel Salvorino (quindi consumo, ristoranti, pescherie...).

Per il dott. Roberto Odorico, promotore e factotum dell’iniziativa, si tratta di un’idea molto interessante perché il collegamento col turismo, con le scuole, il territorio e le sue risorse ha risvolti importanti anche per spronare i giovani e attività nuove in zona, tutte cose sostenute dall’associazione “Batana salvorina”, presieduta da Davor Rašin.


Ai giovani piace il mare

In poco tempo c’è stato un certo interesse anche per le scuole croate e la “paternità” della cosa potrebbe avere anche risvolti formativi molto interessanti di sensibilizzazione e diffusione. Dopo il Campus di settembre 2016, alcune scuole con lingua d’insegnamento italiana hanno espresso l’esigenza e il desiderio di includere anche le loro classi nel Campus, che peraltro verrà svolto a Salvore anche quest’anno a settembre. L’idea è quella di organizzare un gemellaggio tra una scuola italiana (il Liceo biologico dell’Istituto “Vendramini” di Pordenone, che ha già manifestato la propria disponibilità), una scuola slovena (il Liceo “Sema” di Pirano), una scuola croata (da definire con il vicesindaco Mauro Jurman, principalmente di Buie).


Studio itinerante

“Per la preparazione del gemellaggio – e per renderlo più tangibile e legato al filo del territorio, oltre all’unica lingua – sono previste delle ‘adozioni’ del territorio a cui affiancare validi operatori ambientali tra gli studenti della scuola (in materie scientifiche e prodotti del territorio in caso poi si volesse estendere la cosa ad istituti alberghieri o nautici ad es. pesca…). Per la Slovenia il ‘Sema’ ha adottato Strugnano. Il direttore era soddisfatto perché si creavano dei moduli di visita poi utilizzabili anche nei mesi estivi, oltre a quelli di bassa stagione, per le vicine terme o altro. È chiaro – sostiene il dott. Roberto Odorico – che già così si renderà necessario raddoppiare il Campus, che prevede lo scambio e lo studio itinerante tra almeno le tre zone ‘promosse’ dagli studenti dei licei citati. Infatti, tra sloveni che vogliono pernottare assieme al liceo italiano e croati locali che probabilmente non avrebbero intenzione di pernottare vicino a casa, abbiamo trovato anche delle sistemazioni sia in Slovenia sia in Italia per ‘amplificare’ il Campus e renderlo contemporaneamente fruibile da tutti”.

Connubio scuola e scienza applicata

“La cosa è molto bella – ha proseguito – perché si presta a portare una nuova percezione del territorio, ma anche una voglia nuova e moderna di presentarlo. Nuove professionalità legate a operatori del turismo, promotori nei mesi estivi (e invernali con le scuole…) potrebbero essere indirizzati verso moduli e proposte che poi sarebbero ripetibili in altre zone della nostra costa. Il passaggio, poi, dall’italiano allo sloveno e dall’italiano al croato nell’estensione alle altre scuole sarebbe il valore aggiunto per nuove occupazioni, prevedendo che già così, per esempio, io non avrei né tempo né la volontà di cimentarmi in cose che facevo e ho fatto per trent’anni e che vedrei con soddisfazione proseguite da giovanissimi ed entusiasti ragazzi del litorale, che si muovono di qua e di là dei confini a ‘giocare’ ai biologi marini o a partecipare a operazioni di monitoraggio congiunte, o ancora a promuovere turisticamente la zona, oltre all’archeologia dei siti rivisitati, anche la componente agricola, rurale, gastronomica – Parenzo ha dei laboratori anche di genetica antisofisticazione di vino e olio utilizzati per controlli europei sui prodotti italiani e certifica perfino il pane di assaggio per l’olio d’oliva; a me pare che il territorio meriti questo connubio tra informazione scolastica, (che poi arriva a tutti… –, applicando la scienza alle cose che si mangiano e si bevono e sono molto apprezzate”.


ERASMUS+, fattibile e auspicabile

“La questione sarebbe legata – rileva il dott. Roberto Odorico – ad attirare l’attenzione sul nuovo mestiere dell’educatore ambientale, che darebbe allo studente delle opportunità di operare e mettere in pratica quello che sta imparando all’Università e magari, tra un esame e l’altro, di intervenire nelle classi (elementari, medie, superiori) preparando gli studenti alle uscite pratiche vere e proprie. Insegnando all’Università di Padova (e per quello che ha rappresentato l’educazione ambientale nello sviluppo delle aree protette) so di che cosa parlo e so anche che se la cosa prende piede sarà difficile accontentare tutti, anche solo con le scuole dei comuni che si affacciano sul mare da Ancarano a Rovigno (e ovviamente più avanti). Allo studio anche un eventuale progetto ERASMUS+, considerando che alcune scuole ne traggono già dei benefici in fatto di scambi, agevolazioni per le attività, o formazione”.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 317 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
6 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

La Croazia non è più una destinazione per le famiglie. Potrebbe sembrare un’affermazione azzardata ma, guardando alle statistiche dell’Istituto per il Turismo Tomas 2017, si evince che l’anno scorso...
More inPolitica  

Fiume

Il grosso incendio di ieri sera nei magazzini del negozio di bricolage Elgrad a Valscurigne è stato spento. Alle 21.20 i vigili del fuoco fiumani hanno ricevuto la prima comunicazione e appena dopo...
More inCronaca fiumana  

Istria

UMAGO | La tradizione enogastronomica istriana intreccia cibo e cultura, mare e terra, abbinando in questo periodo dell’anno i frutti di mare all’extravergine di oliva e al vino migliore. Per i...
More inCronaca istriana  

Pola

Scoccata l’ora del cambiamento, niente più sarà come prima al cantiere navale Uljanik. E per cambiamento intendiamo quanto avvenuto ieri, durante la seduta dell’Assemblea straordinaria degli...
More inCronaca polese  

Capodistria

CAPODISTRIA | Il progetto “Eduka 2”, per una governance transfrontaliera dell’istruzione, ha fatto tappa ieri a Capodistria con i laboratori dal titolo “Classi transfrontaliere: percorsi didattici...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

TRIESTE | Un corpo principale, circondato da isole e isolotti, una terra sinuosa verde e bianca circondata dal mare. Bastano poche immagini aeree di Lussino, e la magia si espande. Creazione divina...

Sport

FIUME | Nell’ambito della 22ª giornata di campionato, la seconda del girone primaverile, il Rijeka sarà oggi ospite dell’Osijek. Si giocherà allo stadio Gradski vrt con inizio alle ore 15 e i...
More inSport  

Esuli e rimasti

Dopo aver scandagliato programmi e manifesti di un altro Giorno del Ricordo, per certi versi, solitario, arriva puntuale il desiderio di ragionare su questioni fondamentali e azzardare alcune...
More inEsuli e rimasti  

Arcobaleno

Arcobaleno, febbraio 2018
13 Febbraio 2018
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, febbraio 2018
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi nelle edicole (vedere lista) il nuovo numero di "Panorama" e sullo sfogliatore www.editdigital.hr Panorama, n.03, 15 febbraio...
More inUltimo numero