Fiume

Manca l’intesa sugli onorari dei dirigenti artistici della CI

È stata interrotta per mancanza di quorum e in seguito a un acceso dibattito, che ha portato il consigliere Maria Grazia Frank a lasciare indignata la seduta, la quinta sessione straordinaria dell’Assemblea della Comunità degli Italiani. Tre i punti all’ordine del giorno, ma il pomo della discordia è stato il versamento degli onorari ai dirigenti artistici delle varie sezioni della “Fratellanza”, che era uno degli argomenti del secondo punto all’odg.

Infatti, la maggior parte dei consiglieri, come pure la vicepresidente della CI, Gianna Mazzieri Sanković, e il presidente dell’Esecutivo della CI, Marin Corva, si sono detti contrari alla proposta della presidente della CI, Orietta Marot, di non retribuire per il momento i dirigenti artistici delle varie sezioni con i mezzi a disposizione, ma di concentrarsi sulle attività in programma nei prossimi mesi, tra le quali una delle più importanti è l’allestimento della mostra dedicata alle compiante connazionali Erna Toncinich, storica d’arte, e Daria Vlahov Horvat, pittrice e graphic designer, nel Museo civico nell’ambito della Settimana della cultura italiana in giugno. In quell’occasione verrà pure celebrato il 30º anniversario della Sezione ceramisti “Romolo Venucci”.
Si tratta di un progetto il cui costo ammonta a 33mila kune, cosa che ha lasciato un po’ spiazzato Marin Corva, dal momento che – come ha riferito – nella sua proposta di attività, l’Esecutivo aveva preventivato 15mila kune per l’esposizione Toncinich-Vlahov Horvat.


Retribuzioni ai direttori artistici

“Sono contrario per principio alla proposta di non retribuire per il momento i dirigenti artistici, in quanto abbiamo un obbligo verso queste persone e i mezzi per il versamento degli onorari sono stati previsti nel nostro piano finanziario – ha esordito Corva –. Non è giusto spendere il doppio del previsto per l’allestimento della mostra e al contempo non retribuire i dirigenti artistici. Si tratta di persone che si impegnano ogni settimana a fare attività. I soldi per l’affitto e quelli destinati all’attività della CI verranno versati nell’arco di una settimana, per cui i fondi per il versamento degli onorari ci saranno. Non posso approvare questo piano di attività e andare contro le mie convinzioni personali”, ha ribadito Corva, al che Orietta Marot ha osservato che i dirigenti artistici non si aspettano un pagamento in questo momento.
“Mai prima venivano effettuati versamenti di onorari a scapito dell’attività. Non è il momento di sacrificare l’attività per pagare i maestri. Loro si sono sempre sacrificati e hanno lavorato non per guadagnare, ma per amore”, ha sottolineato Orietta Marot, il che ha portato Marin Corva a precisare che “il pagamento dei dirigenti artistici è fattibile. Noi abbiamo proposto un programma che comprendeva tutte le attività previste per i prossimi mesi, ma con le spese ridimensionate, che quest’Assemblea ha anche approvato. Pertanto, sono costretto a votare contro anche se nel programma proposto dalla presidente sono state inserite attività che abbiamo preventivato”, ha puntualizzato Corva.

Sottovalutati gli attivisti

Il consigliere Moreno Vrancich si è detto d’accordo con Corva perché – ha rilevato – ha partecipato alla stesura del programma e “perché sono convinto che l’anima della Comunità siano gli attivisti. Di conseguenza, i dirigenti artistici sono una priorità”. Sulla stessa linea d’onda anche Luisa Stipcich Matković e Martina Sanković Ivančić, la quale, in veste di dirigente artistica dei Minicantanti, ha spiegato che l’onorario versato dalla CI basta soltanto a coprire le spese di trasporto e del parcheggio. Il consigliere Maria Grazia Frank ha ribattuto, però, che il cuore della CI sono gli attivisti e non i dirigenti artistici, al che non ha voluto più partecipare alla discussione e ha abbandonato la seduta.
Gianna Mazzieri Sanković ha voluto quindi spiegare che attività vuol dire venire in Comunità ogni sera e che per ogni spettacolo o concerto servono mesi di preparativi e di lavoro. “Finalmente è stato trovato un modo per pagare i dirigenti artistici, ma ora si chiede di retribuirli appena a dicembre. Erna Toncinich e Daria Vlahov Horvat meritano tutto il nostro rispetto, ma se esiste la possibilità di fare entrambe le cose, ovvero allestire la mostra e pagare i dirigenti, allora è necessario farlo. Magari si potrebbe chiedere alla Regione litoraneo-montana di coprire le spese della mostra”, ha concluso, al che Orietta Marot ha concesso che si potrebbe retribuire i dirigenti artistici, avendo i fondi a disposizione. A questo punto, l’Assemblea è stata interrotta per mancanza di quorum, in un clima incandescente.


L’ultimatum del sindaco Obersnel

Durante la seduta è stato approvato il primo punto all’ordine del giorno riguardante l’asilo italiano. Come spiegato da Orietta Marot, il sindaco Vojko Obersnel ha avuto di recente uno scambio epistolare con l’Unione Italiana, nel quale ha chiesto alla dirigenza se questa abbia intenzione di procedere con l’opera di edificazione della struttura, dal momento che la Città ha assolto ai suoi obblighi e non può aspettare ancora molto.
“Noi come Assemblea abbiamo seguito la vicenda dell’asilo che va avanti dal 2011, quando è stata firmata la lettera d’intenti, e abbiamo fatto tutto il possibile affinché questo progetto venga realizzato – ha dichiarato Orietta Marot –. Attendiamo ora la risposta dell’UI al sindaco”. Marin Corva si è detto preoccupato dal momento che la lettera del sindaco è in pratica un ultimatum. Gianna Mazzieri Sanković ha pure ribadito che la CI ha sempre fatto la sua parte nel progetto dell’asilo. “Abbiamo chiesto di volta in volta all’UI di accantonare i soldi per l’asilo, ma ciò non è stato fatto. Quando invece si tratta delle CI e di istituzioni della CNI istriane, allora i mezzi si trovano subito”, ha osservato, aggiungendo che i 250mila euro stanziati dall’UI non bastano per il completamento dell’asilo. Ha infine proposto di sollecitare ancora una volta l’UI a ripensarci.
Il consigliere Corinna Gerbaz Giuliano si è detta favorevole a un’altra mossa, contattando direttamente il ministero degli Affari Esteri italiano, al che Orietta Marot le ha risposto che dal MAE non è finora giunta nessuna risposta. Anche Corva si è detto d’accordo con l’idea di fare ancora qualche mossa verso le istituzioni competenti, magari organizzando una riunione con gli esponenti dell’UI e della Città di Fiume. Una volta ottenuta la risposta, la CI organizzerà una conferenza stampa per informare l’opinione pubblica sulla questione.


In attesa dell’apertura del bar

Nel corso dell’Assemblea si è parlato anche della situazione finanziaria della Comunità. Orietta Marot ha informato i presenti che tutte le attività che si svolgono vengono finanziate con i fondi del 2017. “Le spese condominiali sono state ridotte al minimo, ma ci troviamo in una situazione seria – ha osservato la presidente –. Per quanto riguarda l’affitto, le rette di gennaio, febbraio e marzo sono state coperte con i mezzi dell’UI, mentre quelle dei prossimi tre mesi ci verranno versate dall’Unione prossimamente”, ha riferito, aggiungendo che la Città ha chiesto una garanzia bancaria sull’importo dell’affitto, mentre Maurizio Tremul ha acconsentito di coprire il deposito di cauzione che ammonta a 20mila euro, vincolando questo versamento a un accordo con il sindaco Obersnel di abolire le presenti condizioni d’affitto. Corva ha proposto di accettare la proposta dell’UI e pagare il deposito di cauzione. Per quanto riguarda il bar della Comunità, che è gestito da Marko Radojčić, questo per il momento non può iniziare a operare finché non sarà risolta la questione dell’affitto.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 294 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
18 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

ABBAZIA | Regolamento generale sulla protezione dei dari personali (GDPR), situazione finanziaria, preparativi per le prossime elezioni... Questi gli argomenti principali di cui si è discusso a...
More inPolitica  

Fiume

ABBAZIA | È allarme punteruolo rosso per le palme di Abbazia. Da qualche anno ormai il vorace coleottero originario dell’Asia sudorientale sta distruggendo una delle piante più caratteristiche della Perla...
More inCronaca fiumana  

Istria

ROVIGNO | Saranno quasi duemila i partecipanti alla 14ª edizione della “Popolana”, la più grande manifestazione sportivo-ricreativa nella città, fiore all’occhiello del turismo In Croazia. Il...
More inCronaca istriana  

Pola

DIGNANO | Giornata mondiale del libro tutta particolare a Dignano: il piacere della lettura e il libro inteso quale strumento di diffusione del sapere sono stati celebrati con l’inaugurazione della...
More inCronaca polese  

Capodistria

Nel corso della IV riunione del Consiglio di programma (CdA) della Radiotelevisione nazionale, tenutasi a Lubiana, è stata avviata la prima discussione sulla Strategia di sviluppo della RTV di...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

PORTO ALBONA | Soltanto la bellezza dell’anima può sopraffare quella della natura. È la morale della storia raccontata da Melita Adany nel suo libro “Il primo volo – Prvi let”, un volume bilingue,...

Sport

PARENZO | Umago pigliatutto ai Giochi delle elementari. I ragazzi e ragazze della SEI Galileo Galilei fanno bottino pieno, conquistando a Parenzo il primo posto sia nel calcetto femminile che nel...
More inSport  

Arcobaleno

Arcobaleno, aprile 2018
12 Aprile 2018
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, aprile 2018
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi nelle edicole (vedere lista delle edicole in Croazia e Italia) il nuovo numero di "Panorama" e sullo sfogliatore www.editdigital.hr Panorama, n.07, 15 aprile...
More inUltimo numero