Fiume

Immondizia, ma quanto mi costi?

Dal 1º settembre a Fiume è aumentato l’indennizzo per l’asporto dei rifiuti. Decisione giudicata ingiustificata dal partito Most (Ponte), il quale ha istituito un Consiglio di esperti del settore, che si premurerà di analizzare il problema e di proporre una soluzione in tempi brevi.
“L’aumento non è dovuto a nessun motivo valido, bensì soltanto alla volontà di coprire il buco che si è creato nel periodo precedente, quando il Centro regionale per lo smaltimento di rifiuti di Marišćina non era in funzione. In quel periodo l’immondizia veniva trasportata in altri Centri, generando una spesa esorbitante, che ora i cittadini devono coprire. Si tratta di un caso di cattiva gestione e non è giusto che siano i cittadini a pagarne le conseguenze, anche perché se non cambia in modo radicale il sistema di gestione dei rifiuti nei prossimi anni i prezzi aumenteranno ancora sensibilmente”, ha affermato Josip Katalinić, ecologista di lunga data e membro del Consiglio per la gestione dei rifiuti istituito dal Most.
Un altro esperto che fa parte del Consiglio è Sonja Polonijo, che dopo aver lavorato per tanti anni alle dipendenze di un’azienda del settore, è diventata un’attivista per la salvaguardia del territorio e ricopre la carica di presidente del Comitato regionale per l’assetto territoriale e la tutela dell’ambiente. “Il modo in cui la Čistoća compila le bollette è sbagliato e illegale. L’Unione europea, come pure la Croazia, dice chiaramente che le bollette per l’asporto dei rifiuti devono essere personalizzate e devono tenere conto di quanta immondizia viene prodotta da ogni singola famiglia. Le fatture che riceviamo a casa, però, non contengono alcuna voce che tenga in considerazione questo fattore. Gli importi sono fissi perché la quantità di immondizia, espressa in litri, viene ottenuta tramite una conversione dalla superficie dell’appartamento o della casa. In poche parole può capitare che una persona che abita da sola in una casa debba pagare di più rispetto a una famiglia di cinque persone che abita in un appartamento più piccolo. Oltre a essere ingiusto, tutto ciò è anche illegale”, ha affermato Sonja Polonijo.

Evidenziati i principali problemi bisogna passare a proporre delle soluzioni ed è proprio quello che hanno fatto i membri del Consiglio. “Abbiamo bisogno di un sistema che prenda in considerazione l’impatto ambientale, la salute dei cittadini e i costi di gestione e dobbiamo impegnarci per implementarlo subito, perché se tutto non sarà pronto entro il 2020 saremo costretti a pagare delle penali a causa del mancato rispetto degli accordi presi con l’Unione europea. L’Italia paga 40 milioni di euro ogni 6 mesi, la Bulgaria è costretta a versare all’Ue 15mila euro al giorno, la Croazia quanto pagherà? Ma forse sarebbe meglio chiederci quanto pagheremo noi cittadini, perché alla fine siamo noi a pagare tutto, sia sotto forma di tasse che di salute. Per questo è indispensabile applicare subito un buon sistema”, ha dichiarato Josip Katalinić.
Il primo passo è aumentare la raccolta differenziata. “Fra le Città e i Comuni della nostra Regione al momento soltanto Veglia soddisfa gli standard europei in fatto di percentuale di raccolta differenziata. Dobbiamo fare in modo che anche a Fiume, come pure nel resto della Regione, si raggiunga il 50 per cento di differenziata, perché così si può risparmiare molto sull’asporto dei rifiuti, facendo pagare ai cittadini soltanto l’indifferenziato e il residuo secco. Inoltre, bisogna fare pressione a livello nazionale sui produttori, affinché evitino di usare materiale non riciclabile per gli imballaggi, come pure di eliminare le buste di plastica dai supermercati, come hanno già fatto vari altri Paesi europei”, ha affermato Petra Mandić, presidente della sezione fiumana del Most.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 291 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
6 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

La Croazia non è più una destinazione per le famiglie. Potrebbe sembrare un’affermazione azzardata ma, guardando alle statistiche dell’Istituto per il Turismo Tomas 2017, si evince che l’anno scorso...
More inPolitica  

Fiume

Il grosso incendio di ieri sera nei magazzini del negozio di bricolage Elgrad a Valscurigne è stato spento. Alle 21.20 i vigili del fuoco fiumani hanno ricevuto la prima comunicazione e appena dopo...
More inCronaca fiumana  

Istria

UMAGO | La tradizione enogastronomica istriana intreccia cibo e cultura, mare e terra, abbinando in questo periodo dell’anno i frutti di mare all’extravergine di oliva e al vino migliore. Per i...
More inCronaca istriana  

Pola

Scoccata l’ora del cambiamento, niente più sarà come prima al cantiere navale Uljanik. E per cambiamento intendiamo quanto avvenuto ieri, durante la seduta dell’Assemblea straordinaria degli...
More inCronaca polese  

Capodistria

CAPODISTRIA | Il progetto “Eduka 2”, per una governance transfrontaliera dell’istruzione, ha fatto tappa ieri a Capodistria con i laboratori dal titolo “Classi transfrontaliere: percorsi didattici...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

TRIESTE | Un corpo principale, circondato da isole e isolotti, una terra sinuosa verde e bianca circondata dal mare. Bastano poche immagini aeree di Lussino, e la magia si espande. Creazione divina...

Sport

FIUME | Nell’ambito della 22ª giornata di campionato, la seconda del girone primaverile, il Rijeka sarà oggi ospite dell’Osijek. Si giocherà allo stadio Gradski vrt con inizio alle ore 15 e i...
More inSport  

Esuli e rimasti

Dopo aver scandagliato programmi e manifesti di un altro Giorno del Ricordo, per certi versi, solitario, arriva puntuale il desiderio di ragionare su questioni fondamentali e azzardare alcune...
More inEsuli e rimasti  

Arcobaleno

Arcobaleno, febbraio 2018
13 Febbraio 2018
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, febbraio 2018
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi nelle edicole (vedere lista) il nuovo numero di "Panorama" e sullo sfogliatore www.editdigital.hr Panorama, n.03, 15 febbraio...
More inUltimo numero