Esuli

Di città in città l’impegno dello sport per parlare di storia e di memoria

Torna a Trieste la Corsa del Ricordo. La manifestazione, nata a Roma quattro anni fa sulla scia dell’entusiasmo di varie generazioni di corridori ed un testimonial sempre presente – il grande Abdon Pamich, che martedì prossimo 5 dicembre sarà ospite a Fiume, per una serata a lui dedicata, organizzata dalla Comunità degli Italiani –, avrà luogo il 10 dicembre. L’iniziativa non parte da Roma che ne vanta la primogenitura ma sgorga da Trieste, che ne aveva ospitata già un’edizione il 6 febbraio del 2016. Si svolgerà domenica mattina, quando la città della Bavisela, la maratona per eccellenza, “vivrà una manifestazione sportiva del tutto speciale – dichiarano gli organizzatori -, destinata a coniugare la passione podistica (competitiva o anche soltanto amatoriale) con l’omaggio alla storia dell’esodo, alle memorie patrie, al ricordo di chi, in circostanze sfortunate e tragiche, perse d’un tratto tutti i suoi averi, la propria terra, in molti casi la vita”.


Una sentita kermesse sportiva

L’iniziativa che vede allineati l’ASI Lazio (Associazioni Sportive Sociali Italiane) con il suo presidente Roberto Cipolletti, il Comune di Trieste, l’Associazione Polisportiva Dilettantistica “Miramar” presieduta da Fabio Carini, e sotto l’egida della FIDAL e di Federesuli, “approderà nella nostra città – è stato rilevato nella conferenza stampa di qualche giorno fa - dopo ben quattro edizioni finora sempre svoltesi a Roma, nelle vie del quartiere Giuliano-Dalmata, e con un paio di mesi d’anticipo rispetto alla 5° edizione capitolina, dove l’appuntamento con i podisti è comunque già fissato per il 4 febbraio 2018”. L’intendimento degli organizzatori è di dare luogo a una partecipata e sentita kermesse sportiva, ma esplicitamente dedicandola – come scritto nei loro comunicati e nei volantini di promozione della Corsa - “alla memoria delle vittime delle foibe e dell’esodo giuliano-dalmata”. A presentare la manifestazione sono intervenuti, nella Sala della Giunta Municipale, gli assessori comunali Carlo Grilli – in vece del collega allo Sport Giorgio Rossi impossibilitato a partecipare – e al Coordinamento eventi Lorenzo Giorgi, per l’ASI lo stesso presidente regionale del Lazio Cipolletti con il responsabile nazionale del Settore atletica Sandro Giorgi e il presidente regionale ASI FVG Enzo Esposito; presenti anche il segretario della Federazione Atletica Leggera (FIDAL) dell’FVG Franco De Mori e, naturalmente, il “regista” vero e proprio dell’evento in sede locale, Fabio Carini. Negli interventi dei due componenti della Giunta Dipiazza è stata evidenziata, con “piena convinzione e adesione valoriale, tutta l’importanza, anche simbolica, di quest’assoluta, e in un certo modo inattesa, novità”.


A 70 anni dal Trattato di Pace

Spiegano infatti che si tratta di “un’iniziativa non solo sportiva – ha sottolineato l’Assessore Grilli –, ma che trasmette un significato molto più profondo, strettamente correlato con la storia della nostra città”. Per cui si prospetta “una giornata “speciale” e da ricordare, che anzi speriamo diventi una tappa fissa nei prossimi anni”, ha aggiunto dal canto suo l’Assessore Giorgi, rimarcando come essa sia ancor più significativa svolgendosi esattamente a 70 anni dal Trattato di Pace del 1947. Una “novità” che viene a inserirsi nel panorama triestino portando un “messaggio” certo non nuovo per la città, ma sicuramente inedito per il suo esplicitarsi attraverso lo sport, oltre che per il suo “provenire da Roma verso le nostre terre”. Roma per modo di dire, non proviene certo dalla sfera politica, ma dall’esperienza del quartiere Giuliano-Dalmato, una costola di quella geografia umana e civile di zone destinate agli esuli in varie città italiane dopo la guerra. Nonostante questa verità di fondo la Corsa del Ricordo viene presentata come “un omaggio degli sportivi romani che vogliono “ri-portare” a Trieste il ‘testimone’ in modo che, anche grazie a quest’evento sportivo “giocato” sull’asse Roma-Trieste, “possa concretizzarsi – come ha detto il presidente Cipolletti – un’ulteriore occasione per superare il silenzio colpevole di troppi anni e raccontare all’intera Italia che cosa sono stati la tragedia delle foibe e il dramma dell’esodo delle popolazioni adriatiche giuliano-dalmate”.
Per tutte queste ragioni il presidente di ASI Lazio ha lanciato un appello a partecipare numerosi alla Corsa del Ricordo; anche senza pretese agonistiche, semplicemente partecipando per cogliere l’opportunità di mandare a tutta l’Italia un segnale che considera fortemente simbolico.    
“Da tempo c’era il desiderio di farla il prima possibile a Trieste – ha evidenziato Sandro Giorgi, responsabile nazionale Atletica dell’ASI – ed è ora motivo di soddisfazione e d’orgoglio essere riusciti a far sì che possa finalmente svolgersi, oltre che a Roma, anche nei luoghi che più direttamente hanno vissuto quegli avvenimenti”.
Concetto ribadito anche dal presidente dell’ASI FVG Enzo Esposito: “Siamo felici – ha detto – di portare l’evento a Trieste. Grazie all’ASI nazionale che ha fatto nascere e crescere quest’iniziativa nel tempo”, mentre il segretario FIDAL FVG Franco De Mori, nel sottolineare l’ufficiale inserimento della gara nel calendario della Federazione, ha rimarcato con convinzione come sia “importante oggi promuoverla a Trieste, nell’auspicio che in seguito possa toccare anche molte altre città italiane, per far conoscere davvero a tutto il nostro popolo i fatti storici ai quali l’evento si lega”.

Il 4 febbraio si correrà a Roma

E a proposito di rapporti sportivi Roma–Trieste, ancora Cipolletti ha voluto mandare un bel ‘messaggio’ a tutti coloro che si iscriveranno: i due vincitori della gara competitiva, ovvero il primo uomo e la prima donna che taglieranno il traguardo, riceveranno in dono il “pettorale” dell’ormai già sperimentata Corsa del Ricordo in versione romana e vi potranno quindi partecipare quali “ospiti speciali”, il 4 febbraio 2018, nel quartiere Giuliano-Dalmata della Capitale, dove la gara si svolge già da quattro anni -, la domenica precedente il 10 febbraio, Giorno del Ricordo.
“Siamo onorati di essere stati scelti per l’organizzazione tecnica della corsa – ha detto infine Fabio Carini, presidente dell’APD Miramar – e, recependo le indicazioni dell’ASI e del Comune, abbiamo allestito un fascinoso percorso con partenza e arrivo in piazza dell’Unità, ma in larga parte sviluppato in Porto Vecchio; così come straordinaria sarà in quel giorno anche la festa al Ridotto del Teatro “Verdi” che, dalle ore 12, ospiterà un evento premiazione concepito anche come incontro-dibattito, con un bellissimo momento musicale garantito dall’esibizione del soprano Manuela Kriscak, che presenterà tre brani fortemente significativi di quegli anni, come “Non ti scordar di Me”, “Mamma” e “La Rosa del Commiato”.

Si passerà di fronte a Magazzino 18

Un passaggio della corsa sarà anche di fronte al Magazzino 18, all’interno del Porto Vecchio, dove ancor oggi sono accatastati beni e suppellettili appartenuti ai profughi qui giunti dopo il forzato esodo dalle loro città e dalle loro case. Un luogo della memoria che trasuda di storia e di dolorosi ricordi, recentemente mirabilmente cantato e rappresentato in scena da Simone Cristicchi che ha riportato alla memoria di tutti una pagina drammatica, dimenticata da gran parte d’Italia, della nostra storia.
Ci sarà un tracciato competitivo di 10 km (Challenge) e uno non competitivo di 4 km (Open) aperto a tutti, da percorrere di corsa o camminando. Il costo dell’iscrizione è di 10 euro per la competitiva (Challenge) e di 5 euro per la non competitiva (Open) che, oltre a pettorale e assicurazione, comprendono anche l’esclusiva t-shirt (canotta per i competitivi) realizzata per l’occasione in partnership con Revolution Sport. Il percorso (Challenge 2 giri, Open 1 giro) si snoderà lungo il tracciato: Piazza Unità - Riva 3 Novembre (lato mare) – “bretella” Santos – Porto Vecchio – Riva 3 Novembre (lato mare) – Piazza Unità. Secondo regolamento possono partecipare atleti italiani e stranieri tesserati per società affiliate Fidal o tesserati per gli enti di promozione sportiva (sez. atletica) nel rispetto delle convenzioni stipulate con la Fidal, oltre che atleti in possesso di Runcard o Runcard EPS in possesso di certificato medico di idoneità agonistica specifico per l’atletica leggera, in corso di validità, che dovrà essere esibito agli organizzatori e conservato in copia agli atti della società organizzatrice. La partecipazione alla non competitiva (Open) è aperta a tutti. Sono vietati: pattini e biciclette. La manifestazione è a numero chiuso: 500 iscritti per la Challenge e 1500 per la Open.
Le premiazioni si svolgeranno poi alle ore 12, al Ridotto del Teatro “Verdi”, dove, oltre ai vari interventi, ci sarà spazio anche per un intermezzo musicale del soprano Manuela Kriscak accompagnata dalla pianista Nataša Kerševan.
Le iscrizioni si effettuano online (sul sito www.mmiramarun.it) e nei Punti Memory al negozio Wind di piazza Unità 6 (fino a sabato 9 dicembre, dalle 15.30 alle 19.30) e da Revolution Sport, a Borgo San Mauro 169 (fino a giovedì 7 dicembre, con orario 10-12.30 e 15.30-19.30).

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 286 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

 

Progetto abbonamenti gratuiti

Gentili lettori,
abbiamo il piacere di informarVi che, su iniziativa della Direzione dell’EDIT, è decollato il progetto degli abbonamenti gratuiti al digitale del quotidiano La Voce del Popolo (della durata di un anno) destinati agli esuli e loro discendenti e più in generale a persone che vivono all’estero (non in Croazia e Slovenia) interessate a seguirci su Internet.

I primi hanno già ricevuto l'email con tanto di codice per accedere all'abbonamento gratuito.

Il progetto continua e chi fosse interessato a ottenerlo e ancora non ci avesse trasmesso i propri dati può farlo inviandoci un messaggio contenente gli stessi all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
15 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

foto HINA/ Denis CERIĆ Il Parlamento di Zagabria ha approvato ieri la cosiddetta Lex Sceriffo, che rende più difficile l’esonero dei sindaci e dei presidenti delle Regioni, nel caso di una mancata...
More inPolitica  

Fiume

La corsa umanitaria dei Torpedo runners, Ho ho ho run, è stata un successo. All’evento hanno partecipato 250 appassionati della corsa, più una cinquantina di bambini (molti dei quali si sono portati dietro...
More inCronaca fiumana  

Istria

CITTANOVA | Decine di ex operatori scolastici, oggi in pensione, si sono incontrati nella sala del cinema di Cittanova, per dare vita al 10° incontro organizzato dall’Unione Italiana e...
More inCronaca istriana  

Pola

In risposta a una recente lettera aperta dell’unico suo consigliere d’opposizione, Valmer Cusma, l’Assemblea della Comunità degli Italiani di Pola è stata convocata venerdì sera dalla presidente,...
More inCronaca polese  

Capodistria

PIRANO| Dopo poco più di tre anni, Iva Palmieri, Console generale d’Italia a Capodistria, ha concluso la sua esperienza nella rappresentanza diplomatica. Nell’occasione, giovedì sera, la Comunità...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

POLA | Ha chiuso in bellezza con i tributi d’onore finali alla letteratura e al buon libro, la 23ª edizione del Salone del libro “Sa(n)jam knjige u Istri”, manifestazione che a tutti gli effetti ha...

Sport

foto: Igor Soban/PIXSELL ZAGABRIA | “In questo momento posso dirmi contento del solo fatto che abbiamo disputato la partita. Posso solamente sperare che fino alla gara contro l’Osijek di sabato...
More inSport  

Arcobaleno

Arcobaleno, ottobre 2017
15 Ottobre 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, ottobre 2017
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi in edicola il nuovo numero di "Panorama"Panorama, n.22, 30 novembre 2017  
More inUltimo numero