Cultura

La bellezza della diversità in musica

FIUME | Un pubblico folto e partecipe ha seguito sabato scorso la serata musicale serbo-croato-italiana nella Casa croata di cultura (HKD) di Sušak: un evento organizzato dall’Associazione dell’amicizia croato-serba, che ha visto la partecipazione delle SAC Fratellanza (della Comunità degli Italiani di Fiume), Zora di Abbazia, nonché Milisav Petrović di Čačak. È stata una serata coi fiocchi, nell’ambito della quale le tre SAC hanno saputo intrattenere il pubblico con un programma molto gradito, protrattosi per più di due ore. Caratterizzato dagli organizzatori come un concerto proeuropeo e un contributo ai programmi in vista del 2020, anno in cui Fiume diventerà Capitale europea della cultura, l’evento si è dimostrato senza dubbio un’iniziativa azzeccatissima.


La mandolinistica della Fratellanza

Dopo la piacevole introduzione dell’Orchestra mandolinistica della Fratellanza, che ha suonato dapprima l’inno della SAC e in seguito un potpourri di canti istro-veneti, ai presenti si è rivolto il presidente dell’Associazione dell’amicizia croato-serba e vicesindaco di Fiume, Nikola Ivaniš, il quale ha dichiarato che è perfettamente in armonia con lo spirito multiculturale e multietnico del capoluogo del Quarnero avere l’opportunità di assistere a un concerto delle SAC croata, italiana e serba. Si è detto compiaciuto del numeroso pubblico accorso per assistere al programma e ha espresso l’augurio che gli ospiti serbi si sentano a loro agio a Fiume e nella Regione litoraneo-montana, in quanto il motto con il quale Fiume ha vinto la candidatura di Capitale europea della cultura 2020 recita “Porto delle diversità”.
Il vicesindaco di Čačak, Milica Dačić, ha voluto ringraziare gli organizzatori per l’eccezionale ospitalità. “Mi trovo a Fiume per la prima volta e sono davvero impressionata dall’attenzione che rivolgete alla cura della multiculturalità e delle diversità in questa città stupenda – ha rilevato il vicesindaco –. La nostra città non possiede un livello di diversità così pronunciato, ma siamo aperti alla collaborazione”, ha osservato Milica Dačić, la quale ha invitato tutti a venire in visita a Čačak.


Poesia, musica e amore

Il presidente della Regione litoraneo-montana, Zlatko Komadina, ha puntualizzato che al concerto all’HKD si assiste a ciò che gli abitanti di Fiume e della Regione vivono ogni giorno. “A Fiume contiamo 22 minoranze nazionali, mentre quella serba e italiana hanno lo status di minoranze autoctone nello Statuto della città. Sono, inoltre, rappresentate nell’amministrazione cittadina e regionale, il che è una rarità nel nostro Paese”, ha sottolineato Komadina.
Il programma musicale è quindi proseguito con l’intervento della SAC di Čačak, alla quale si sono uniti anche gli studenti della Scuola media superiore Dragačevo di Guča, che hanno proposto un programma intitolato “L’amore scritto con la musica”, che combinava le danze popolari della Serbia, eseguite con bravura e coinvolgimento dalle ballerine e ballerini della SAC, con i canti e la recitazione. Il programma ha percorso idealmente, attraverso le poesie e la musica, la Serbia, la Bosnia ed Erzegovina, la Macedonia, toccando brevemente anche la Croazia.
La SAC Zora ha proposto invece una serie di danze popolari della Lika in un programma intitolato “Ne bi dao svoje kršne Like“. Come spiegato dal conduttore della serata, il giornalista Ernest Marinković, la SAC abbaziana, che ha celebrato il settantesimo anniversario dalla fondazione, si è finora esibita più di 4mila volte in tutta l’Europa e negli Stati Uniti, mentre attualmente conta 37 membri.
È stata quindi la volta del coro misto della Fratellanza, diretto dalla prof.ssa Ariana Bossi, con l’accompagnamento al pianoforte della prof.ssa Vjera Lukšić. La compagine ha proposto i brani “Reginella campagnola” e “Marafor”, di Nello Milotti.
Sul palco sono quindi salite nuovamente le compagini di Abbazia e Čačak, mentre al termine della serata tutti i membri delle rispettive società hanno intonato insieme il canto dalmata “Da nije jubavi, ne bi svita bilo”. Alla serata hanno preso parte pure la presidente della Comunità degli Italiani di Fiume, Orietta Marot, il presidente del Comitato esecutivo della CI, Marin Corva, e il vicepresidente della Regione, Petar Mamula.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 174 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
19 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

ABBAZIA | Regolamento generale sulla protezione dei dari personali (GDPR), situazione finanziaria, preparativi per le prossime elezioni... Questi gli argomenti principali di cui si è discusso a...
More inPolitica  

Fiume

ABBAZIA | È allarme punteruolo rosso per le palme di Abbazia. Da qualche anno ormai il vorace coleottero originario dell’Asia sudorientale sta distruggendo una delle piante più caratteristiche della Perla...
More inCronaca fiumana  

Istria

ROVIGNO | Saranno quasi duemila i partecipanti alla 14ª edizione della “Popolana”, la più grande manifestazione sportivo-ricreativa nella città, fiore all’occhiello del turismo In Croazia. Il...
More inCronaca istriana  

Pola

DIGNANO | Giornata mondiale del libro tutta particolare a Dignano: il piacere della lettura e il libro inteso quale strumento di diffusione del sapere sono stati celebrati con l’inaugurazione della...
More inCronaca polese  

Capodistria

Nel corso della IV riunione del Consiglio di programma (CdA) della Radiotelevisione nazionale, tenutasi a Lubiana, è stata avviata la prima discussione sulla Strategia di sviluppo della RTV di...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

PORTO ALBONA | Soltanto la bellezza dell’anima può sopraffare quella della natura. È la morale della storia raccontata da Melita Adany nel suo libro “Il primo volo – Prvi let”, un volume bilingue,...

Sport

PARENZO | Umago pigliatutto ai Giochi delle elementari. I ragazzi e ragazze della SEI Galileo Galilei fanno bottino pieno, conquistando a Parenzo il primo posto sia nel calcetto femminile che nel...
More inSport  

Arcobaleno

Arcobaleno, aprile 2018
12 Aprile 2018
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, aprile 2018
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi nelle edicole (vedere lista delle edicole in Croazia e Italia) il nuovo numero di "Panorama" e sullo sfogliatore www.editdigital.hr Panorama, n.07, 15 aprile...
More inUltimo numero