Cultura

Petrit Çeku. Virtuosismo eccezionale

FIUME
È iniziato sotto i migliori auspici musicali questo 2018 nel Teatro Nazionale Croato “Ivan de Zajc” di Fiume, martedì sera, con il concerto sinfonico che ha visto protagonista l’Orchestra dell’Opera diretta dal talentuoso Maestro sudcoreano, TaeJung Lee. Motivo di particolare interesse era pure la partecipazione del giovane e carismatico chitarrista kosovaro di reputazione internazionale, Petrit Çeku.

Anche il programma ha certamente attirato gli estimatori della musica sinfonica in quanto ha proposto pagine di rara esecuzione da noi, e cioè brani di Aaron Copland, Mario Castelnuovo – Tedesco, oltre alla splendida Sinfonia n. 8 di Antonín Dvořák, che però risultava assente da parecchio tempo del repertorio dell’Orchestra di Fiume. Insomma, una ventata di freschezza e di slancio, che ha reso l’ascolto particolarmente piacevole.

Una terra tutta da conquistare

Nella suite di balletto “Appalachian spring” (1943-44) Copland – ritenuto uno dei più rappresentativi autori americani dell’epoca – specie nelle parti più meditate di questi brani, raggiunge vertici che prima mai aveva saputo raggiungere. La musica che attinge alla storia americana dei pionieri di primo ‘800, ispirandosi alla solennità e all’immensità di una terra ancora tutta da conquistare, riesce a creare un’atmosfera particolarmente americana, baldanzosa e coloratissima. Già dall’inizio abbiamo potuto constatare il rapporto di severa coerenza e grande attenzione ad ogni particolare del tessuto musicale, ad ogni sfumatura dinamica – da parte del maestro TaeJung Lee – il quale è riuscito a ottenere un’esecuzione pulita nei particolari quanto coesa nella sua fisionomia d’insieme.

«Sonar angelico»

Che dire dell’interpretazione del giovane chitarrista Petrit Çeku, alle prese con il raffinato Concerto per chitarra e orchestra in Re maggio di Mario Castelnuovo-Tedesco (Firenze, 3 aprile 1895 – Beverly Hills, 16 marzo 1968), scritto su richiesta di Andrés Segovia? Era come se un “sonar angelico”, una corrente spirituale avesse attraversato la sala lambendo e risvegliando gli animi degli spettatori. L’interpretazione di Çeku è volata sulle ali di un’ispirazione raffinata e immaginosa, modulando con delicatezza e in maniera personalissima ed estemporanea le tante, anche minime sfumature espressive del brano. E se nel primo movimento l’artista ha fatto sfoggio di sonorità e articolazioni incisive, nel secondo (“Andantino alla romanza”) si è immerso in una lirica e intima meditazione per quindi evocare nel terzo movimento (“Ritmico e cavalleresco”), affrontato con battagliero slancio e perentorietà, “epiche e antiche gesta”. Il pubblico affascinato dall’eccezionale personalità del concertista, ha ottenuto come bis “Capriccio arabo”di Tarrega, con il quale Çeku, ricreando in maniera sottile le languide ed esotiche atmosfere del pezzo, ha completamente conquistato il pubblico. Buono il rapporto sonoro tra orchestra e chitarra. Per la cronaca ricordiamo che Andrés Segovia tenne concerto nel Teatro di Fiume all’epoca del “Ventennio”.

Eleganza e gioiosa spontaneità

Le suggestioni e la potenza del mondo slavo hanno fatto irruzione nella seconda parte con la Sinfonia n.8 di Dvořák in Sol magg., uno dei vertici del sinfonismo dell’Ottocento; anche qui irrorato, imbevuto – come in altri brani e sinfonie di Dvořák – dello spirito della sua terra e dei canti del popolo boemo. Un capolavoro che si è snodato – grazie alle precise ed eloquenti indicazioni e stimoli del Mº TaeJung Lee – nella sua eleganza e gioiosa spontaneità, come pure nelle ampie e plastiche linee melodiche “cantate” con espressione e generoso suono degli archi (valido il contributo dei fiati nell’“Adagio”). Morbido e liricamente sentito l’“Allegretto grazioso”, che quindi sfocia nel marziale ed esultante “Finale” nel quale i validissimi musicisti hanno dato prova di grande impegno e professionalità. Attento a ogni minimo particolare della partitura, il Maestro ha delineato con precisione la fisionomia strutturale ed espressiva della sinfonia creando un insieme armonioso, espressivamente articolato e suggestivo. Una serata sinfonica dall’esito felice, che il pubblico entusiasta ha applaudito a lungo.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 117 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
14 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

ABBAZIA | Regolamento generale sulla protezione dei dari personali (GDPR), situazione finanziaria, preparativi per le prossime elezioni... Questi gli argomenti principali di cui si è discusso a...
More inPolitica  

Fiume

ABBAZIA | È allarme punteruolo rosso per le palme di Abbazia. Da qualche anno ormai il vorace coleottero originario dell’Asia sudorientale sta distruggendo una delle piante più caratteristiche della Perla...
More inCronaca fiumana  

Istria

ROVIGNO | Saranno quasi duemila i partecipanti alla 14ª edizione della “Popolana”, la più grande manifestazione sportivo-ricreativa nella città, fiore all’occhiello del turismo In Croazia. Il...
More inCronaca istriana  

Pola

DIGNANO | Giornata mondiale del libro tutta particolare a Dignano: il piacere della lettura e il libro inteso quale strumento di diffusione del sapere sono stati celebrati con l’inaugurazione della...
More inCronaca polese  

Capodistria

Nel corso della IV riunione del Consiglio di programma (CdA) della Radiotelevisione nazionale, tenutasi a Lubiana, è stata avviata la prima discussione sulla Strategia di sviluppo della RTV di...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

PORTO ALBONA | Soltanto la bellezza dell’anima può sopraffare quella della natura. È la morale della storia raccontata da Melita Adany nel suo libro “Il primo volo – Prvi let”, un volume bilingue,...

Sport

PARENZO | Umago pigliatutto ai Giochi delle elementari. I ragazzi e ragazze della SEI Galileo Galilei fanno bottino pieno, conquistando a Parenzo il primo posto sia nel calcetto femminile che nel...
More inSport  

Arcobaleno

Arcobaleno, aprile 2018
12 Aprile 2018
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, aprile 2018
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi nelle edicole (vedere lista delle edicole in Croazia e Italia) il nuovo numero di "Panorama" e sullo sfogliatore www.editdigital.hr Panorama, n.07, 15 aprile...
More inUltimo numero