Cultura

Una goccia di tradizione con Egidio Milinovich

FIUME | Nell’ambito della Collana “Altre lettere italiane” della Casa editrice EDIT, dedicata agli autori italiani dell’Istria e del Quarnero, è uscito fresco di stampa un gioiello per gli amanti del nostro dialetto, il volume “Joze fiumane,” di Egidio Milinovich.

I versi di Milinovich rappresentano una produzione di tipo tradizionale, in quanto il suo mezzo espressivo, il dialetto, è il linguaggio proprio del suo ambiente e delle sue tradizioni. Legati alle sue usanze sono anche i contenuti, che rappresentano pure un valore documentaristico e, perché no, storico, nel senso che ne testimoniano il folclore e le caratteristiche proprie di chi, come Milinovich, ha vissuto il Novecento a Fiume. Sono i versi di un autore dilettante, ma scritti col cuore, un cuore grande che batte forte per la sua città e per la sua gente. Lo dimostra a partire dalla prima lirica proposta in “Joze fiumane”, intitolata “La mia contrada”: “Sì, si son de gomìla e me ne vanto/non sofigo la voze del mio cor:/volè saver perché mi parlo e canto/cussì, in fiuman, con anima e calor?/Perché son nato proprio in Zitavecia,/a drio del Castel, in Barbacan: ...”, una poesia che potrebbe essere considerata l’inno dei fiumani, dato che, su musica di Oscar Bogna, ne è stata tratta una canzone spesso proposta dal Coro della SAC “Fratellanza”, che opera presso la Comunità degli Italiani di Fiume. Dedicate alla sua città anche “Adio Zitavecia mia!”, “El nostro tram”, “La mia zità”, dove racconta “siparietti fiumani” oggi a molti giovani praticamente sconosciuti. Documenta pure usi e peculiarità dell’ambiente in cui viveva: interessante è l’elenco dei pesci tipici dell’area quarnerina ne “El pesse dei povereti: papaline” e “Mangiate papaline”; emozionante l’ambiente familiare descritto in “Visita al ospidal”, “El primo fio”, “Vizin dele stele”, “Bongiorno nono”, “Soli”... E ce n’è pure per i più piccoli, “Un pusicio sul radiceto”, la filastrocca “El gatisin”, “Adio vacanze”, “Indovinello”, “Nono Inverno per... tuti?”.
Egidio Milinovich non manca di ricordare nelle sue poesie amici e concittadini a cui rende omaggio in occasioni particolari, come “Ad Abdom Pamich campione olimpionico di marcia 1964”, “Alto riconoscimento al ‘Tonzo’ Rampigamuri”, “El Frane cocio dei ‘tici’”. Per lungo tempo membro attivo del coro del sodalizio della CI di Fiume, in occasione del suo 40º compleanno, regala alla compagine versi affettuosi, “Nel XV anniversario della fondazione del coro ‘Fratellanza’-1962”.
Nato a Fiume nel 1903, nel rione del Barbacan, da una modesta coppia di operai, Egidio Milinovich ebbe un’infanzia difficile in seguito alla scomparsa del padre, caduto nella Prima guerra mondiale. Terminata le Scuola industriale, s’imbarcò come meccanico navale e tentò la fortuna in mare. La lontananza dal Quarnero e dalla sua Fiume lo fece soffrire di solitudine e di nostalgia e ben presto ritornò dalla sua famiglia e trovò lavoro dapprima presso la Manifattura Tabacchi e quindi al Silurificio. La sua produzione poetica fiorisce nell’ultimo ventennio della sua esistenza, negli anni del pensionamento (all’incirca 1960-1981) e rappresenta una specie di passatempo, un regalo che Milinovich fa ai propri concittadini per ricordare la sua Fiume, per riflettere e, perché no, anche riderci su.
I suoi versi sprigionano calore umano, sono schietti e sinceri e nonostante un’adeguata preparazione letteraria, sono caratterizzati da un elemento comune ai grandi poeti: l’esperienza umana. La sua poesia non cadrà nel dimenticatoio: i suoi versi vengono spesso e volentieri recitati in varie recite, anche nelle scuole della CNI, a Fiume, ma anche in Istria, soprattutto per la lingua usata nel redigerle, ossia il dialetto fiumano. Anche per questo motivo l’edizione di questa silloge rappresenta un tassello importante nella cura delle nostre tradizioni.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 230 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
6 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

La Croazia non è più una destinazione per le famiglie. Potrebbe sembrare un’affermazione azzardata ma, guardando alle statistiche dell’Istituto per il Turismo Tomas 2017, si evince che l’anno scorso...
More inPolitica  

Fiume

Il grosso incendio di ieri sera nei magazzini del negozio di bricolage Elgrad a Valscurigne è stato spento. Alle 21.20 i vigili del fuoco fiumani hanno ricevuto la prima comunicazione e appena dopo...
More inCronaca fiumana  

Istria

UMAGO | La tradizione enogastronomica istriana intreccia cibo e cultura, mare e terra, abbinando in questo periodo dell’anno i frutti di mare all’extravergine di oliva e al vino migliore. Per i...
More inCronaca istriana  

Pola

Scoccata l’ora del cambiamento, niente più sarà come prima al cantiere navale Uljanik. E per cambiamento intendiamo quanto avvenuto ieri, durante la seduta dell’Assemblea straordinaria degli...
More inCronaca polese  

Capodistria

CAPODISTRIA | Il progetto “Eduka 2”, per una governance transfrontaliera dell’istruzione, ha fatto tappa ieri a Capodistria con i laboratori dal titolo “Classi transfrontaliere: percorsi didattici...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

TRIESTE | Un corpo principale, circondato da isole e isolotti, una terra sinuosa verde e bianca circondata dal mare. Bastano poche immagini aeree di Lussino, e la magia si espande. Creazione divina...

Sport

FIUME | Nell’ambito della 22ª giornata di campionato, la seconda del girone primaverile, il Rijeka sarà oggi ospite dell’Osijek. Si giocherà allo stadio Gradski vrt con inizio alle ore 15 e i...
More inSport  

Esuli e rimasti

Dopo aver scandagliato programmi e manifesti di un altro Giorno del Ricordo, per certi versi, solitario, arriva puntuale il desiderio di ragionare su questioni fondamentali e azzardare alcune...
More inEsuli e rimasti  

Arcobaleno

Arcobaleno, febbraio 2018
13 Febbraio 2018
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, febbraio 2018
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi nelle edicole (vedere lista) il nuovo numero di "Panorama" e sullo sfogliatore www.editdigital.hr Panorama, n.03, 15 febbraio...
More inUltimo numero