Cultura

Mediterraneo, spazio culturale dinamico

Il Mediterraneo è sempre stato uno spazio culturale dinamico. Quello che i romani chiamavano “Mare Nostrum” non è stato soltanto una casa per vari popoli, ma anche un laboratorio per scambi interculturali, a partire da scambi commerciali delle repubbliche marinare del medioevo fino al movimento Grand Tour che univa il Nord Europa con il Mediterraneo e poi con il Levante. Oggi questo legame può essere reinterpretato tramite la globalizzazione – per quanto riguarda la mobilità e la migrazione –, ma anche tramite il migliore accesso individuale ai media, che sono diventati il portale allo scopo di ricreare nuove reti artistiche e umane sottoforma di cooperazioni. Che cosa però questo nuovo collegamento riesce a offrire in cambio? Che tipo di nuova coesione interregionale e opportunità per le comunità e gli artisti la costa mediterranea sta offrendo oggi e cosa riuscirà a offrire domani?

Poiché le Capitali europee della cultura per il 2018, il 2019 e il 2020 (rispettivamente La Valletta, Matera e Fiume) fanno parte di questa lunga tradizione del Mediterraneo, “Lungomare Mediterraneo” offre loro una piattaforma non soltanto per scambiare opinioni e creare nuove reti, ma anche per riflettere sul potenziale del patrimonio culturale e sociale comune. Queste città saranno unite nel corso di una tre giorni per dialogare quindi sui tratti in comune delle città che si affacciano sul Mar Mediterraneo.


Piattaforma tridimensionale di dialogo

Si presenta così l’appuntamento “Lungomare Mediterraneo Valletta-Matera-Fiume”, che si articolerà tra il 15 e il 17 novembre a Palazzo delle Esposizioni di Roma. L’evento è stato organizzato da una serie di istituti diplomatici, con a capo l’Ambasciata della Repubblica di Croazia a Roma affiancata dall’Ambasciata di Malta, dall’Ambasciata della Repubblica di Slovenia, dall’Austrian Cultural Forum e dall’Istituto Bulgaro di Cultura, in collaborazione con la Commissione Europea – Ufficio di rappresentanza in Italia. Duecento impiegati nell’ambito culturale provenienti da tutta Europa, tra rappresentati delle istituzioni europee, ambasciate, Istituti di cultura, operatori culturali e amministratori locali, si confronteranno durante una vera e propria “piattaforma tridimensionale di dialogo” per arricchire il dibattito sulle tematiche comuni e per discutere insieme il ruolo di Roma e il suo valore per la comunità internazionale di riferimento, per i cittadini della stessa città, per l’umanità intera.


Sessioni in lingua inglese

Il programma, che prevede sessioni in lingua inglese con traduzioni simultanee in italiano, vedrà la partecipazione, tra gli altri, del vicesindaco con delega alla Crescita culturale di Roma Capitale, Luca Bergamo, del viceresponsabile dell’Ufficio di Rappresentanza della Commissione Europea a Roma, dell’ambasciatore della Repubblica di Croazia in Italia, Jasen Mesić, dell’ambasciatore della Repubblica di Malta in Italia, Vanessa Frazier, dall’ambasciatore della Repubblica di Slovenia in Italia, Bogdan Benko, dall’ex ministro italiano delle Risorse agricole, alimentari e forestali e attualmente assessore a Matera, Adriana Poli Bortone e del sindaco di Fiume, Vojko Obersnel. Sarà presente anche il Console generale d’Italia a Fiume, Paolo Palminteri. Ad affiancarli, anche la direttrice della società “Rijeka 2020”, Emina Višnić, l’addetta alle comunicazioni della stessa, Irena Kregar Šegota, e altri esponenti del mondo culturale dei Paesi che aderiscono all’iniziativa. Il programma avrà inizio domani, alle ore 10.30. Nell’ambito della tre giorni la rappresentanza fiumana farà visita anche alla Società di Studi Fiumani a Roma.
Gli argomeni della prima giornata di “Lungomare Mediterraneo” verteranno intorno all’azione culturale europea, ai fondi per la cultura, all’Anno europeo del patrimonio culturale, all’arte, ai diritti, alla giustizia, con riferimento particolare alla giustizia culturale, e all’educazione. Verrà presentato inoltre il programma per le attività politiche e artistiche per il 2018. La seconda giornata del convegno, giovedì 16 novembre, sarà dedicata al Patrimonio e all’innovazione sociale. Dopo i saluti di benvenuto (ore 10), il complesso etno-jazz Atma Mundi Ensemble, diretto dal polistrumentista fiumano Zoran Majstorović e composto da Mirko Cisilino, Simone Serafini e Borko Rupena, eseguirà un brano musicale. Nel corso di tutta la giornata, scrittori, musicisti, professori ed educatori, avvicineranno al pubblico i tratti salienti dei temi che faranno da cornice dell’evento.


Confronto aperto

Venerdì 17 novembre, si terrà infine un confronto aperto su cultura e patrimonio materiale e immateriale in vista dell’anno europeo del patrimonio; cultura ed educazione alla cittadinanza attiva; cultura e pratiche di governance partecipata; cultura e futuro dell’Europa organizzato da Culture Action Europe in collaborazione con Agenda 21 per la Cultura – UCLG, European Cultural Foundation e American University of Rome.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 213 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
3 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

ALBONA | Boris Miletić è stato riconfermato presidente della Dieta democratica istriana (DDI) alla 30.esima Assemblea elettiva del partito tenutasi sabato scorso ad Albona, presso il Centro sportivo “Franko...
More inPolitica  

Fiume

Per i bambini la neve rappresenta già di per sé un motivo di divertimento. Se si aggiungono poi le piste per lo slittino, i programmi d’animazione e le lezioni di sci, il gioco diventa ancora più...
More inCronaca fiumana  

Istria

ROVIGNO | All’ultima seduta, tenutasi sabato sera, la sezione locale dell’HDZ del Rovignese ha accolto la richiesta di destituire il consigliere cittadino Sergio Rabar dalla funzione di presidente...
More inCronaca istriana  

Pola

Scoccata l’ora del cambiamento, niente più sarà come prima al cantiere navale Uljanik. E per cambiamento intendiamo quanto avvenuto ieri, durante la seduta dell’Assemblea straordinaria degli...
More inCronaca polese  

Capodistria

CAPODISTRIA | Il progetto “Eduka 2”, per una governance transfrontaliera dell’istruzione, ha fatto tappa ieri a Capodistria con i laboratori dal titolo “Classi transfrontaliere: percorsi didattici...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

Una monografia scientifica che ripercorre il quarto di secolo in cui l’Italia amministrava la Venezia Giulia e l’Istria, al fine di analizzare e individuare il livello di tutela del patrimonio...

Sport

foto: Davor Javorovic/PIXSELL OSIJEK | La storia si ripete. Nel 22º turno di Prima Lega il Rijeka è stato battuto per 2-1 in casa dell’Osijek, ancora una volta in una partita segnata da espulsioni e calci...
More inSport  

Esuli e rimasti

È stata avvertita ovunque, come scossa tellurica di assestamento, la tensione che ha accompagnato il Giorno del ricordo, sul quale hanno pesato e pesano la campagna elettorale e certa ignoranza che...
More inEsuli e rimasti  

Arcobaleno

Arcobaleno, febbraio 2018
13 Febbraio 2018
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, febbraio 2018
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi nelle edicole (vedere lista) il nuovo numero di "Panorama" e sullo sfogliatore www.editdigital.hr Panorama, n.03, 15 febbraio...
More inUltimo numero