Cultura

Un omaggio a Carlo Descovich

BOLOGNA | Grande successo di pubblico al Convegno organizzato dal Comitato ANVGD di Bologna, per ricordare la figura del medico ed esule fiumano Carlo Descovich. Il presidente dell’ente organizzatore, Marino Segnan, coadiuvato dal figlio Davide, che ha svolto attività di supporto documentale e informatica, è stato il promotore della serata svoltasi nei giorni scorsi nella Sala convegni del CONI, sezione regionale Emilia Romagna. Tra i relatori dell’evento, in rappresentanza del mondo associativo dell’esodo, il prof. Giuseppe De Vergottini, presidente di Coordinamento Adriatico, il campione olimpionico Abdon Pamich, in veste di consigliere della Società di Studi Fiumani e Marino Micich, segretario generale della Società di Studi Fiumani.
Carlo Descovich (1908-1976) è stato un medico (pediatra) di fama nazionale ed europea. Decorato durante la Seconda guerra mondiale, dovette lasciare nel 1946, come profugo, Fiume per giungere a Bologna, città in cui conseguì la laurea in medicina nel 1932. Nella città felsinea riuscì a riprendere l’attività di medico presso l’Istituto Provinciale per l’Infanzia e Maternità, nel cui ambito si fece promotore e coorganizzatore d’importanti centri specializzati quali il Centro Immaturi, l’Ostello Madre-Figlio, l’Asilo Nido e la Prescuola Materna; organizzò inoltre i gruppi famiglia all’interno del brefotrofio. Divenne membro della Società Italiana di Pediatria e di altri importanti istituti. Si avvicinò al mondo dell’educazione fisica divenendo strenuo assertore della scientificità di tale disciplina contribuendo nel 1959 a fondare l’Istituto Superiore di Educazione Fisica di Bologna (ISEF).


Innanzitutto esule

Descovich fu caporedattore della rivista “La Ginnastica Medica” e collaborò ad altre riviste dedicate all’educazione fisica e allo sport. Immensa la mole delle sue pubblicazioni scientifiche e dei suoi interventi in campo medico e culturale. Nel 1967 organizzò il Congresso Europeo per l’Educazione Fisica a Bologna e nel 1969 favorì la fondazione del Centro Studi Europeo per l’Educazione Fisica. “Il prof. Descovich – ha ricordato Marino Segnan –, da buon fiumano, non dimenticò mai di essere innanzitutto esule e ricoprì per molti anni con ammirevole dedizione la carica di presidente del Comitato provinciale bolognese dell’Associazione Nazionale Venezia Giulia Dalmazia, favorendo le iniziative per i profughi giuliani e dalmati tra cui anche la costruzione nel 1953 di un Altare votivo ad Ancona, nella Chiesa di San Francesco alle Scale, in onore di tutti i caduti per la Causa di Fiume italiana”.
Il prof. De Vergottini ha ricordato invece, emblematicamente e con dati storici oggettivi, l’italianità di Fiume e l’esodo della popolazione dopo la Seconda guerra mondiale in seguito all’occupazione jugoslava. Una storia per lunghi anni colpevolmente taciuta in Italia per convenienze politiche, che va riconsegnata nella sua verità alla pubblica opinione e insegnata nelle scuole.
Marino Micich, portando i saluti del presidente della Società di Studi Fiumani, Giovanni Stelli, ha ricordato la predisposizione di molti medici fiumani a partecipare alle lotte politiche della propria comunità (Antonio Grossich, Lionello Lenaz, Giovanni Dalma e altri) e infine il dialogo in corso da tempo della Società di Studi Fiumani con la Città di Fiume, auspicando che la presente iniziativa si possa portare anche nel capoluogo quarnerino, riscuotendo a tal fine il consenso entusiasta degli organizzatori.
Il campione Abdon Pamich ha ricordato alcuni sportivi, esuli fiumani come lui, giunti profughi in Italia e ha voluto sottolineare l’umanità e le non comuni capacità di Descovich profuse in un periodo difficile di ricostruzione del Paese dopo le tragedie del secondo conflitto mondiale.
Tutti gli altri interventi di illustri relatori medici e collaboratori di Descovich sono stati indirizzati alla sua opera di medico e di precursore nel mondo della pediatria e delle scienze motorie.
Il Convegno moderato da Francesco Spada, è stato presieduto dal presidente del CONI Comitato regionale Emilia Romagna, Umberto Suprani, che vanta da parte materna origini lussignane (Neresine). I saluti in apertura sono stati portati anche da Giuseppe Cindolo (presidente del Centro Studi per l’educazione fisica – Bologna), da Matteo Lepore (assessore per lo Sport del Comune di Bologna), ai quali si è associato il consigliere regionale Galeazzo Bignami. Molto interessante e commovente l’intervento del nipote di Carlo Descovich, che porta lo stesso nome del nonno, come gli interventi di altri professori: Andrea Ceciliani, Gian Paolo Salvioli, Andrea Spicciarelli, Enrico Drago, Franco Merni (origini polesi), Oliviero Zanardi e Renato Tosi.
Le conclusioni sono state a opera della prof.ssa Olga Cicognani, presidente del Comitato Regionale Centro Studi per l’Educazione Fisica, che ha poi condotto il pubblico e i relatori all’inaugurazione della mostra e della “Sala Studi” dedicata al prof. Carlo Descovich. La famiglia dei Descovich, che ha seguito tutte le fasi dell’iniziativa, poteva dirsi al completo. Presenti in sala anche diversi esuli residenti a Bologna, tra cui il consigliere del Libero Comune di Fiume in esilio, Manola Uratoriu, e il membro della Giunta, prof. Maurizio Brizzi. 

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 202 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
3 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

ALBONA | Boris Miletić è stato riconfermato presidente della Dieta democratica istriana (DDI) alla 30.esima Assemblea elettiva del partito tenutasi sabato scorso ad Albona, presso il Centro sportivo “Franko...
More inPolitica  

Fiume

Per i bambini la neve rappresenta già di per sé un motivo di divertimento. Se si aggiungono poi le piste per lo slittino, i programmi d’animazione e le lezioni di sci, il gioco diventa ancora più...
More inCronaca fiumana  

Istria

ROVIGNO | All’ultima seduta, tenutasi sabato sera, la sezione locale dell’HDZ del Rovignese ha accolto la richiesta di destituire il consigliere cittadino Sergio Rabar dalla funzione di presidente...
More inCronaca istriana  

Pola

Scoccata l’ora del cambiamento, niente più sarà come prima al cantiere navale Uljanik. E per cambiamento intendiamo quanto avvenuto ieri, durante la seduta dell’Assemblea straordinaria degli...
More inCronaca polese  

Capodistria

CAPODISTRIA | Il progetto “Eduka 2”, per una governance transfrontaliera dell’istruzione, ha fatto tappa ieri a Capodistria con i laboratori dal titolo “Classi transfrontaliere: percorsi didattici...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

Una monografia scientifica che ripercorre il quarto di secolo in cui l’Italia amministrava la Venezia Giulia e l’Istria, al fine di analizzare e individuare il livello di tutela del patrimonio...

Sport

foto: Davor Javorovic/PIXSELL OSIJEK | La storia si ripete. Nel 22º turno di Prima Lega il Rijeka è stato battuto per 2-1 in casa dell’Osijek, ancora una volta in una partita segnata da espulsioni e calci...
More inSport  

Esuli e rimasti

È stata avvertita ovunque, come scossa tellurica di assestamento, la tensione che ha accompagnato il Giorno del ricordo, sul quale hanno pesato e pesano la campagna elettorale e certa ignoranza che...
More inEsuli e rimasti  

Arcobaleno

Arcobaleno, febbraio 2018
13 Febbraio 2018
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, febbraio 2018
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi nelle edicole (vedere lista) il nuovo numero di "Panorama" e sullo sfogliatore www.editdigital.hr Panorama, n.03, 15 febbraio...
More inUltimo numero