Cultura

Luigi Pirandello, cinema e critica alla modernità

CAPODISTRIA | La Facoltà di studi umanistici dell’Università del Litorale ha ospitato martedì scorso l’appuntamento capodistriano inserito nel quadro delle celebrazioni per i 150 anni dalla nascita di Luigi Pirandello, promossi a livello globale dagli Istituti Italiani di Cultura, dalle Ambasciate e dai Consolati nel mondo. Nell’occasione, si è incontrato con gli studenti del dipartimento di Italianistica, il professor Riccardo Castellana, dell’Università di Siena, il quale si è soffermato su “Pirandello, il cinema e la critica alla modernità”. Durante la mattinata, cui hanno preso parte anche Iva Palmieri, console generale d’Italia a Capodistria, Stefano Cerrato, direttore dell’IIC di Lubiana, Nives Zudič Antonič, capo cattedra del dipartimento di Italianistica, e altri docenti, il relatore ha trattato il tema proposto analizzando il romanzo “Quaderni di Serafino Gubbio operatore”. Un’opera che non rientra nel vero e proprio canone scolastico, ma che offre innumerevoli spunti d’attualità. Inizialmente pubblicata col titolo “Si gira” (1915), è stata successivamente rivista e corretta dall’autore – soprattutto dal punto di vista linguistico con la modifica di circa 200 termini – uscendo nel 1925 col titolo attuale. Castellana ha chiarito la modalità di approcciare il libro dal punto di vista della critica letteraria, per la quale si considerano la storicità e la filologia del volume, riportandolo al tempo e alla cultura del tempo in cui è stato prodotto, ma si cercano anche gli elementi che ne determinano l’attualità.


Quattro dimensioni

Il cinema, a quei tempi, era un’esperienza molto diversa da come lo conosciamo oggi, venendo definito da quattro dimensioni caratterizzanti, ossia la narrazione (coi film che, dopo gli inizi della cinematografia, iniziano a raccontare una storia), il divismo (la celebrità di alcuni attori, noti principalmente per le loro fattezze fisiche, più che per le capacità attoriali), il carattere muto e il bianco e nero. L’opera racconta del cinema da dietro le quinte, affrontandolo nella forma narrativa autodiegetica, proposta dall’autore appunto come i diari di Serafino, che era operatore di ripresa. Una stesura della storia affrontata in prima persona, ma che a differenza dell’autobiografia, non guarda alla vita a ritroso, bensì l’affronta man mano. Il romanzo, come inquadrato da Castellana, può venire considerato un “instant book”, perché sorge dall’esigenza di allora di affrontare un tema d’attualità (il cinema), spinto dalla curiosità dello stesso Pirandello. Ma lo si può definire anche un pamphlet, perché è uno scritto polemico, che propone una critica radicale senza appelli al cinema, che in quest’opera viene condannato. È qui che scatta il valore dell’opera, la sua attualità, applicabile anche (se non di più) ai giorni nostri.
Nella storia, la macchina da presa s’accosta alla metafora di un gigantesco ragno che succhia la vita dall’uomo ripreso – che è poi quello che accade concretamente nel finale del libro. Con ciò si rafforza una sempre maggiore reificazione dell’uomo, il quale diviene sempre più simile a un oggetto, con lo stesso Serafino che alla fine, per il trauma subito, diviene muto. Il cinema appare quindi come uno dei sintomi della più grande malattia della modernità.
Secondo l’esperto di letteratura contemporanea, la vera attualità dell’opera sta nell’utilizzare il cinema come esempio per parlare di tutto nella società moderna, puntando il dito sulla meccanizzazione della vita. Con l’uomo moderno che, ancor più dei tempi di Pirandello, è sempre più dominato dalle macchine – o dalle tecnologie moderne e “intelligenti”.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 155 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data OK.
Fiume
5 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

ZAGABRIA | Le dimissioni dell’amministratore straordinario dell’Agrokor Ante Ramljak hanno aperto un nuovo scenario difficilmente prevedibile un anno fa al momento dell’entrata in vigore della Lex...
More inPolitica  

Fiume

La municipalizzata Čistoća, che si occupa della raccolta dei rifiuti a Fiume e dintorni (Viškovo, Klana, Castua, Jelenje, Kostrena, Kraljevica, Čavle e Buccari), applica in modo inappropriato le...
More inCronaca fiumana  

Istria

foto: Dusko Marusic/PIXSELL In seguito all’allarme meteo lanciato dall’Istituto idrometeorologico statale, le previsioni di freddo e le possibilità di nevicate e forti precipitazioni anche nelle...
More inCronaca istriana  

Pola

foto: Dusko Marusic/PIXSELL Sembrano immagini di film della paura tanto sono cupe, mistiche e malinconiche, eppure sono soltanto relitti di imbarcazioni da pesca tirati a secco dai fondali tra...
More inCronaca polese  

Capodistria

A Bertocchi si è tenuta la rappresentazione teatrale “Innamorati - Opera Rock”, portata in scena dalla compagnia teatrale “Ana-Thema Teatro” di Udine per la regia di Luca Ferri. La sala della Casa...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

FIUME | Dopo le annunciate dimissioni dell’attuale direttrice Rosanna Bubola, passano a Leonora Surian le redini del Dramma Italiano. L’attrice della compagnia di prosa in lingua italiana del TNC...

Sport

FIUME | Dalla partita a Osijek, persa per 2-1, l’allenatore del Rijeka, Matjaž Kek, ha potuto trarre poche conclusioni sull’efficacia dell’assetto tattico visto che per quasi tutta la gara si è...
More inSport  

Esuli e rimasti

È stata avvertita ovunque, come scossa tellurica di assestamento, la tensione che ha accompagnato il Giorno del ricordo, sul quale hanno pesato e pesano la campagna elettorale e certa ignoranza che...
More inEsuli e rimasti  

Arcobaleno

Arcobaleno, febbraio 2018
13 Febbraio 2018
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, febbraio 2018
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi nelle edicole (vedere lista) il nuovo numero di "Panorama" e sullo sfogliatore www.editdigital.hr Panorama, n.03, 15 febbraio...
More inUltimo numero