Capodistria

RTV, scarso ottimismo per i programmi italiani

CAPODISTRIA | Preoccupazione e disappunto. Questi i termini più usati riguardo alla situazione in cui vertono i programmi italiani del Centro regionale RTV di Capodistria, ribaditi ieri alla seduta del Comitato per i programmi della CNI delle due emittenti. Il presidente Alberto Scheriani ha denotato la scarsa propositività dimostrata da Marko Filli, direttore f.f. della Radiotelevisione slovena, a risolvere almeno in parte la situazione critica. Nonostante l’incontro con il ministro per la cultura, Anton Peršak sia stato proficuo e sia emerso l’appoggio sul mantenimento dei programmi minoritari, non sono i dicasteri a decidere dove e come spostare i fondi in seno all’ente nazionale. Più ottimismo e speranze sono riposte nel prossimo incontro con il primo ministro Miro Cerar, che dovrebbe realizzarsi a breve, il quale potrebbe incidere più concretamente sulle decisioni della dirigenza di Lubiana. In forse, inoltre, la luce verde per lo stanziamento di 100mila euro aggiuntivi dal governo, da destinare a 3-4 assunzioni urgenti. “Per il resto non abbassiamo la guardia. Dobbiamo essere sempre vigili e devo sottolineare che siamo riusciti a seguire, intervenire e a coordinarci tra tutti noi, per operare per il bene della CNI”, ha osservato Scheriani. L’organismo ha preso atto della relazione sul piano di programma e produzione 2016 di Radio e TV, sottolineando l’importanza delle assunzioni per ricoprire le perdite dovute a pensionamenti come pure la necessità di non diminuire ulteriormente i finanziamenti destinati alle due emittenti. Si continua ad assistere a un gioco su due strade parallele, due pesi e due misure, dove per Lubiana valgono determinate regole mentre per i centri regionali di Capodistria e Maribor, altre. Questa l’opinione di Maurizio Tremul, rappresentante della CNI in seno al Comitato di programma della RTV a Lubiana. Molte considerazioni iniziali presentate come idee, ha precisato, tra cui quella di trasformare il canale televisivo occupato da TV Capodistria in quarto canale nazionale, pensato in modo più multimediale, si stanno rivelando essere in effetti dei pericoli. Si è passati da documenti misti e materiali di lavoro, inseriti poi nelle analisi di esperti e infine inglobati nei documenti che attualmente già circolano in vari indirizzi come effettive proposte che saranno discusse riguardo alla nuova Legge e alla Strategia sui media sloveni fino al 2025. “Stiamo assistendo a uno stravolgimento anche di ciò che è scritto nella Costituzione e devo dire che si respira un clima ostile, che nell’ultimo periodo non avevo mai vissuto a Lubiana in questa misura”, così ancora Tremul. Sulla stessa falsariga pure Antonio Rocco, vicedirettore RTV per i programmi italiani, che ha elencato numerosi incontri con comitati e responsabili vari, senza ottenere mai risultati o sostegno. Ha ricordato pure la mancata consultazione con la CNI riguardo alla Strategia sui media, le cui prime bozze non consideravano neppure i programmi minoritari. “Nonostante la situazione molto difficile, siamo riusciti anche a ottenere alcuni premi e riconoscimenti nel 2016”, ha precisato Rocco, “ma resta l’amaro in bocca, soprattutto guardando al futuro dove ulteriori tagli significherebbero ridurre le basi della nostra produzione, ossia telegiornali e giornali radio, che sono parti fondamentali della nostra missione”. “Siamo sottoposti a grandi pressioni. Un taglio tira l’altro e all’orizzonte non c’è nulla. Anzi, aumentano pure i costi del lavoro”, ha ribadito Robert Apollonio, caporedattore responsabile dei programmi italiani di TV Capodistria. Sono riduzioni inaccettabili, alle quali si è giunti dopo anni di una tendenza in discesa, sia per assunzioni sia per finanziamenti. “Inoltre, è in corso un’opera di redistribuzione interna dei mezzi, che vengono tolti da programmi ritenuti di minore valore per stanziarli altrove. Un processo in cui soffrono entrambi i Centri regionali RTV”, così ancora Apollonio. Pure il suo omologo di Radio Capodistria, Aljoša Curavić, non intravede nessuna garanzia per il futuro, nonostante le continue riunioni a tutti i livelli. “Sono davvero molto preoccupato per le sorti della nostra emittente. A prescindere dai tagli, il problema è non percepire l’assestamento della situazione, che porta a far temere l’annichilimento dei programmi e fusioni che non ci farebbero bene”.

 

 

Visit the website Visit the website Visit the website

Who's Online

Abbiamo 167 visitatori e nessun utente online

Sfogliatore - Reader

Progetto abbonamenti gratuiti

Gentili lettori,
abbiamo il piacere di informarVi che, su iniziativa della Direzione dell’EDIT, è decollato il progetto degli abbonamenti gratuiti al digitale del quotidiano La Voce del Popolo (della durata di un anno) destinati agli esuli e loro discendenti e più in generale a persone che vivono all’estero (non in Croazia e Slovenia) interessate a seguirci su Internet.

I primi hanno già ricevuto l'email con tanto di codice per accedere all'abbonamento gratuito.

Il progetto continua e chi fosse interessato a ottenerlo e ancora non ci avesse trasmesso i propri dati può farlo inviandoci un messaggio contenente gli stessi all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Avviso ai lettori

Al fine di far aumentare le visite dei nostri lettori sul nostro portale, da qualche tempo a questa parte abbiamo scelto di impedire agli utenti di poter copiare i testi e le foto delle notizie che pubblichiamo. Nulla impedisce tuttavia, a chiunque voglia diffonderle, di cliccare sui link della notizia che interessa e che reindirizza immediatamente il lettore al nostro portale e, a tal punto, di  copiare dalla casella degli URL per intero e quindi incollare il link della notizia stessa replicandolo altrove. Seguendo questi semplici passi si ottiene il medesimo risultato e si contribuisce contemporaneamente alla diffusione dei nostri servizi e delle nostre testate in rete.

La Redazione

Weather data age > 6 hrs
Fiume
9 °C

 

 

Facebook

Search

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Un cookie è un breve testo inviato al tuo browser da un sito web visitato. Consente al sito di memorizzare informazioni sulla tua visita, come la tua lingua preferita e altre impostazioni. Ciò può facilitare la tua visita successiva e aumentare l'utilità del sito a tuo favore. I cookie svolgono un ruolo importante. Senza di essi, l'utilizzo del Web sarebbe un'esperienza molto più frustrante.

Scopri i nostri zainetti

Politica

In vista delle elezioni che interesseranno nel mese di marzo l’Italia e a giugno la Slovenia, è importante costruire basi forti affinché la collaborazione continui, nel segno dell’amicizia, anche...
More inPolitica  

Fiume

È Iva Ciceran del gruppo “Vavek Parićani” di Mattuglie la 23.esima reginetta del Carnevale fiumano. Otto le candidate che si sono contese il titolo e la corona. Ad affiancare la reginetta di...
More inCronaca fiumana  

Istria

UMAGO | Sono due gli enti pubblici istituiti di recente a Umago con lo scopo di agevolare e semplificare le attività nel campo dello sviluppo e delle manifestazioni pubbliche. Del primo si occuperà...
More inCronaca istriana  

Pola

Tirate da poco le somme della stagione turistica 2017, sono già in corso i preparativi per affrontare quella dell’anno da poco iniziato. Accanto agli interventi di ordinaria manutenzione previsti...
More inCronaca polese  

Capodistria

PIRANO| L’ultima seduta del Consiglio comunale di Pirano ha visto l’approvazione di una serie di decreti di rilievo. I consiglieri hanno riconfermato all’unanimità Franco Juri direttore del Museo...
More inCapodistriano  

FVG

È scomparso Luciano Lago, già professore di Geografia generale, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione di Trieste e Presidente dell’Università Popolare di Trieste dal 2004 al 2009. Ha...

Cultura

Tutt’altro che un ambiente adatto a procurare solamente qualche libro ameno e le letture domestiche richieste dalle materie linguistico-letterarie, la biblioteca scolastica è un’“istituzione...

Sport

FIUME | I primi giorni del nuovo anno coincidono solitamente con le cerimonie di proclamazione dei migliori sportivi. Ieri sera a eleggere gli atleti più bravi nel corso del 2017 è stata anche la...
More inSport  

Esuli e rimasti

Con il cuore dentro il cinema, Mario de Luyk, di famiglia lussignana ha sempre tanto da insegnare. È stato in grado di regalare all’Istria e a Fiume momenti indimenticabili, nel vero senso della...
More inEsuli e rimasti  

Arcobaleno

Arcobaleno, dicembre 2017
15 Dicembre 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero di "Arcobaleno"Arcobaleno, dicembre 2017
More inUltimo numero  

La Battana

La Battana n. 204
01 Agosto 2017
Thumbnail In edicola il nuovo numero del "La Battana" PREMESSAL’istinto creativo...SAGGIL’Apoxyomenos di Lussino. Storia e fortuna di un giovane venuto dal maredi Moreno ArlandL’ANGOLO DELLA POESIALivio...
More inUltimo numero  

Panorama

Thumbnail Oggi in edicola il nuovo numero di "Panorama"Panorama, n.01, 15 gennaio 2018  
More inUltimo numero